Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Channel Catalog


Channel Description:

Le ultime novità da Libertas.sm!

older | 1 | .... | 1264 | 1265 | (Page 1266) | 1267 | 1268 | .... | 1335 | newer

    0 0

    Monica Raschi - Il Resto del Carlino: «Ho scoperto dopo il parto la garza lasciata dai medici»

    Una garza lasciata nell’utero dopo il parto. Marika, Gattei, riminese di 36 anni premette che non vuole presentare denuncia ma rendere noto il caso affinché il personale sia più attento e non commetta più errori di questo genere.

    Signora Marika, che cosa è accaduto? «Ho partorito il 4 luglio nell’ospedale di Rimini, un parto naturale, senza nessun problema. E’ nata una bambina. E’ stato quando sono ritornata a casa che mi sono accorta che qualcosa non andava». Che cosa sentiva? «Nessun fastidio ma continuavo a sentire un odore che non era affatto naturale. Io continuavo a fare le medicazioni e lavande indicate dai medici ma questo strano, brutto odore non passava». Quindi che cosa ha fatto? «Il 21 luglio è uscita una garza. A dire il vero in un primo momento non ho capito bene che cosa era ed ho chiamato anche mia madre per chiedere anche a lei che cosa poteva essere accaduto: è il mio primo parto, non sapevo cosa pensare. Poi ci siano accorte che si trattava di garza. A quel punto ho deciso di tornare in ospedale. Sinceramente ero un po’ preoccupata».  In reparto che cosa le hanno detto? «Mi hanno visitata, sono stati tutti gentilissimi, si sono scusati mille volte ed hanno ammesso che non si trattava certo di una cosa normale. Purtroppo la garza era rimasta lì per sbaglio». (...)


    0 0

    Venerdì scorso l'Associazione San Marino-Italia ha proceduto alla nomina del Consiglio Direttivo per il triennio 2016-2019 che è risultato così composto:

    Presidente: Alessandro Francesco Petrillo

    Vice-Presidente: Giovanni Domenico Ricciardi

    Segretario Generale: Elisabetta Righi Iwanejko

    Tesoriere: Marino Manuzzi

    Consiglieri: Marino Manuzzi, Augusto Mengozzi, Fabrizio Mittiga, Diego Renzi, Cesare Tabarrini.

    Sindaci revisori: Luciano Cardelli, Antonio Stolfi.

    Davanti all'assemblea il Presidente uscente Augusto Mengozzi ha esposto la sua relazione finale ringraziando istituzioni, soci, sponsor, personalità partecipanti agli eventi organizzati, per l'estrema attenzione e per la costante disponibilità nel supportare l'associazione medesima. Menzione particolare per il socio Prof. Renato Di Nubila che ha personalmente contribuito ad elevare il livello storico-culturale delle iniziative proposte.

    Leggi il comunicato

     


    0 0

    San Marino, Alleanza Popolare spiega in un comunicato perché ha determinato la crisi di governo, ponendo fine alla Coalizione San Marino Bene Comune e proponendo, a quanto pare, un governo di unità nazionale.

    ...  oggi emergono esigenze e problemi tali da richiedere l’apertura di una nuova fase, per offrire reali opportunità di soluzione alle emergenze. Proseguire in una situazione di stasi politica non farebbe bene al Paese, per il rischio concreto di perdere tempo prezioso.
    In ragione di queste valutazioni, l’Assemblea di Alleanza Popolare ha dato incarico ai suoi esponenti di ritirare la delegazione di Governo richiedendo, a tale scopo, un appuntamento alla Ecc.ma Reggenza
    .

    Leggi l'intero comunicato di Alleanza Popolare (immagine da San Marino Rtv)


    0 0

    il “Gruppo Fratelli Benedettini”, realtà leader del trasporto su gomma della Repubblica di San Marino e della Romagna, ha festeggiato il settantesimo compleanno. In udienza dagli Eccellentissimi Capitani Reggenti S.E. Gian Nicola Berti e S.E. Massimo Andrea Ugolini

    Prima corsa da San Marino a Rimini e ritorno, il 7 marzo 1946. A pochi mesi dalla fine del secondo conflitto mondiale, due dei quattordici fratelli Benedettini, Giuseppe e Fortunato, quest’ultimo meglio conosciuto sul Titano con il soprannome Nando, trasformano il loro lavoro di trasporto pubblico di piazza, in un’impresa di trasporto di linea. La targa del loro primo bus, come si diceva all’epoca “corriera”, era SM 001. Il numero dice della novità e della capacità della famiglia Benedettini di rispondere al nuovo bisogno di collegamenti, comunicazione e trasporti che contraddistingue l’Italia dell’immediato dopoguerra. Numero di linee e servizi cominciano subito a crescere e negli anni ‘50 il primo collegamento di linea tra San Marino e Bologna veniva effettuato il venerdì, seguendo la Via Emilia, nella giornata dei mercati di piazza.

    Da allora crescita del numero di tratte coperte e miglioramento e ampliamento dei servizi offerti dall’azienda, diventano la costante imprenditoriale del “Gruppo Benedettini”. Tra gli anni ’80 e ’90 con l’ingresso nell’impresa della seconda generazione della famiglia, rappresentata da Roberto e Pierluigi Benedettini, entrambi figli di “Nando”, il gruppo sammarinesi raggiunge le sue attuali dimensioni: 30 dipendenti e un parco veicoli di 35 automezzi.

    Leggi il comunicato

     

    Didascalia


    0 0

    IUS,-OSLA, USC e USOT, associazioni confederate in  Imprenditori Uniti Sammarinesi, hanno consegnato in udienza privata agli Ecc.mi Capitani Reggenti le oltre 2.000 prime firme della petizione SMaC

    Si tratta di un gesto destinato a continuare a sensibilizzare la Reggenza e gli organi che la stessa presiede sulle criticità dell’attuale sistema Smac Card.

    I numeri delle sottoscrizioni evidenziano che le richieste di modificare l’attuale sistema di accertamento telematico dei ricavi non arrivano soltanto e principalmente dal comparto economico ( 30% dei firmatari ), ma vengono per la maggior parte da chi svolge un lavoro dipendente pubblico o privato (45% dei firmatari). Un’importante percentuale di firmatari è addirittura rappresentata anche da disoccupati e pensionati (14,50% dei firmatari). Questo dimostra che la necessità di un ripensamento del sistema Smac è sentito da tutte le fasce della popolazione. Del resto gli stessi dati recentemente pubblicati dall’ufficio statistiche di San Marino hanno già dimostrato che a fronte di un dichiarato aumento dei consumi delle famiglie sammarinesi del 4,7% del 2015 rispetto al 2014, soltanto lo 0,5% avverrebbe in territorio sammarinese. Quindi la Smac non aumenta i consumi interni, rischia di ledere la privacy aziendale e del consumatore e non ha nemmeno dimostrato benefici sul fronte di un aumento del gettito erariale. Se a tutto questo aggiungiamo costi elevati e problemi operativi evidenti, risulta facile comprendere il perché della disaffezione verso questo strumento e quindi la necessità di separarne la funzione fiscale da quella scontistica. Imprenditori Uniti Sammarinesi

     

     

    leggi il comunicato Ius


    0 0

    Rimini-T&A San Marino, classicissima di Italian Baseball League

     

    Il derby? Un moto dell’anima, un sentimento sfuggente, una passione vibrante e viva. Storia e attualità, un universo intorno e anche un mondo dentro questa Rimini-T&A San Marino, classicissima di Italian Baseball League che nel 2016 vive il suo ennesimo capitolo. Il profumo di diamante è nell’aria ma da giovedì sera, allo stadio dei Pirati, la retorica lascerà spazio al campo, ai numeri, ai punti, alle vittorie e alle sconfitte.

    E allora sentiamo dal manager Mauro Mazzotti che aria si respira a poche ore dall’evento…

    «Di derby in questi anni se ne sono giocati parecchi e in questo momento, più che la sfida in sé, si sente l’importanza della semifinale scudetto. Con Rimini giochiamo spesso, ognuna conosce pregi e difetti dell’altra. Ora attendiamo l’inizio della prima partita».

    È una serie che ha una favorita o si parte col 50% delle possibilità?

    «Il campionato ha detto che le due squadre hanno concluso la regular season con lo stesso numero di vittorie e che hanno avuto cifre e statistiche comparabili. Sulla carta dovrebbe essere una serie lunga ed equilibrata, ma il fatto che in teoria potrebbero giocarsi sette partite in dieci giorni certamente influirà in qualche modo». (...)

     

    Leggi il comunicato Baseball


    0 0

    Riceviamo e pubblichiamo


    In data odierna il Consiglio Direttivo della Consulta per l'Informazione ha incontrato le associazioni imprenditoriali sammarinesi nell'ambito di un primo ciclo di incontri con le parti sociali in merito all'avvio dei lavori relativi alla stesura del contratto collettivo del settore informativo sammarinese.
    Gli interlocutori – così come avvenuto lunedì scorso in occasione dell'incontro con i rappresentanti sindacali – si sono dimostrati interessati e disponibili ad intraprendere un percorso che possa portare al più presto all'obiettivo di un contratto collettivo di settore.
        L'occasione è gradita per porgere distinti saluti.
                                             Il Consiglio Direttivo

                                            della Consulta per l'Informazione

    [c. s.]


    0 0

    E dalle 18 si può anche mangiare.

    Venerdì 29 Luglio dalle ore 22, ci sarà una fantastica serata con musica dal vivo insieme al cantautore Pistoiese Francesco Biadene che chiuderà con questa data il tour Dei Sentieri durato un anno insieme al batterista sammarinese Michele Pazzini. Il concerto si svolgerà presso “AMODOMIO Tapas&Co” Via Cà dei Lunghi, 136 San Marino, nell’area esterna giardino.

    Per l’occasione, sarà allestita una vera e propria “Festa Estiva, Fiesta de Verano” e sarà possibile mangiare dalle 18 alle 22 con un prelibato menù fisso della serata a 20 euro bevande escluse, e dalle 22, in giardino, sarà adibito un angolo Mojito a cura dell’associazione Sammarinese Barbecue.

    Info e prenotazione tel +39 0549 906025

    [c. s.]


    0 0

    Arriva a Riccione venerdì prossimo, 29 luglio,  il programma cult di Radio Capital in versione live

     

    Giancarlo Cattaneo

    Sarà un appuntamento da non perdere quello in programma in Piazzale Ceccarini venerdì sera.
    L'Istituzione Riccione per la cultura con Parole Fuorionda presenta PAROLENOTE live, la versione dal vivo della trasmissione radiofonica di Radio Capital, uno spettacolo fatto di musica, poesia e testi della grande letteratura, un reading accompagnato da un djset sorprendente e immagini mixate da Maurizio Rossato.
    Sarà Giancarlo Cattaneo a leggere i testi e le poesie più belle di Parolenote, tratte anche dal libro “Parole dritte al cuore”.
    Parolenote unisce musica, poesia, frammenti di prosa, con l’obiettivo di valorizzare i testi della grande letteratura: i vari raccordi tra una sequenza e l’altra sono affidati nel live show a brevi interventi, alla musica e alle parole si aggiunge una cornice fatta di frammenti di film e fotografie, per creare un flusso continuo di emozioni. Un esperimento in cui il linguaggio della musica, della poesia e del cinema, si fondono in un racconto unico.
    Einstein, Alda Merini, Borges, Jodorowskij, Erri De Luca, Bukowskji, Cortazar, Neruda, Salinas e Woody Allen, sono solo alcuni degli autori che passeranno a trovarci nel live con i loro scritti.
    In Parolenote la musica non ha il semplice compito di accompagnare le letture ma ne è parte integrante, permettendo così ad ogni singola traccia di diventare una vera e propria “canzone”.
    La serata sarà presentata da Mario de Santis. Oltre a Maurizio Rossato e Giancarlo Cattaneo saranno sul palco anche i poeti Umberto Piersanti e Davide Rondoni.

    Appuntamento alle ore 21.00 in Piazzale Ceccarini. Ingresso libero.

    [c. s.]


    0 0

    Alleanza Popolare ha aperto ufficialmente  oggi la crisi di governo, ritirando la propria delegazione. Cioè in sostanza il Segretario di Stato al Territorio ha presentato alla Reggenza le dimissioni dal Congresso di Stato.

    Comunicato stampa Alleanza Popolare

    Le reazioni

    Psd

     


    0 0

    Nuovo messaggio di Mons. Andrea Turazzi e i giovani della diocesi da Cracovia.

    Blocco il corrispondente di “Avvenire”. È indignato con l’organizzazione dello sbarco dei “nostri” in zona Cracovia. Gli raccomando di essere prudente nella corrispondenza per non spaventare le famiglie. Ma effettivamente la situazione ieri sera, sulle prime, era difficile (l’amico giornalista la definiva “un delirio”). I pullman della Romagna erano arrivati quasi contemporaneamente in un villaggio sperduto nella campagna dal nome per noi impronunciabile Szczepanów, quando ormai si era fatto buio. Che fare? Come raggiungere le case famiglia dislocate in remote fattorie con zaini da 20 kg in spalla? Dopo un pomeriggio di viaggio la stanchezza aveva reso tutti più nervosi. La gente del posto probabilmente era preparata ad una “cerimonia di accoglienza solenne”, ma i nostri responsabili - piuttosto agitati - dovevano formare i gruppetti da indirizzare alle famiglie: due maschi di qua, tre femmine di là, qualche autista nelle canoniche, qualche altro negli alberghi in città. L’alba del nuovo giorno ha svegliato tutti più obiettivi e, tutto sommato, di buon umore.

     

    Leggi il comunicato


    0 0

    San Marino. Ieri si è saputo della caduta del Governo, sorretto dalla coalizione  San Marino Bene Comune, per il ritiro della delegazione da parte di Alleanza Popolare, allo scopo - a quanto è dato capire - di farne un altro di unità nazionale a pochi mesi dalla fine della legislatura. I giornali. 

    San Marino Rtv: Crisi di Governo: iter istituzionale e possibili scenari

    Governo di Unità Nazionale o elezioni? Le voci della Maggioranza

    Governo di Unità Nazionale o Elezioni? Le voci dell'Opposizione

    L’Informazione di San Marino:  La Mularoni ufficializza le sue dimissioni. “Troppe divisioni in maggioranza, Paese bloccato” / Crisi di governo. Ap lascia l’esecutivo: “ora nuovo esecutivo di unita’ nazionale o elezioni anticipate”Tracciate due vie obbligate: governo di unità nazionale per affrontare pochi e importanti problemi, oppure elezioni anticipate. La Mularoni ufficializza alla Reggenza le sue dimissioni

    Opposizione e maggioranza, le reazioni

    Psd disponibile ad una soluzione immediata

    C10, elezioni subito

    La Tribuna Sammarinese: Reazioni. Crisi di governo: la parola ai leader di maggioranza e di opposizione / Ap apre la crisi: "unità nazionale / Intervista al Segretario Mularoni: "Cassa, Sanità e Bcsm  hanno pesato molto. Abbiamo voluto mettere il Paese davanti alle difficoltà"

    La Serenissima: La decisione è stata presa dopo l'assemblea: "Un atto di responsabilità nei confronti del Paese" / Alleanza Popolare apre ufficialmente la crisi di governo. Il Segretario Mularoni ha presentato le dimissioni / Per le forze di maggioranza sono "troppo evidenti le divisioni emerse durante l'ultimo Consiglio" 

    Corriere Romagna San MarinoLe dimissioni del segretario di Stato per il Territorio, Antonella Mularoni, saranno portate al tavolo del congresso di Stato martedì 2 agosto /  Ap ritira la delegazione, scoppia la crisiNicola Renzi: «Il Paese merita un governo forte e una maggioranza unita»

    La Voce di Romagna San Marino: La crisi di governo. Chi pensa male sostiene che dietro alla decisione ci sia la netta chiusura della Dc all'assalto della Carisp / Ap si ritira e fa saltare il banco / Si torna alle urne. Decisione motivata ufficialmente da "conflittualità e divergeze"

    Il Resto del Carlino San Marino: Crisi. Sul Titano si è spezzata la coalizione che  sostiene l'esecutivo /  I vertici del partito ricevuti dai Capitani Reggenti per ufficializzare l’uscita / I vertici del partito ricevuti dai Capitani Reggenti per ufficializzare l'uscita


    0 0

    Corriere di Romagna Rimini: Anche a Rimini è cominciato il braccio di ferro tra le categorie per il cibo sotto l’ombrellone / Cibo sotto l’ombrellone Riccione sta con Rimini Bagnini: ci pensiamo noi / Diego Casadei: l’accordo con i chioschisti è stato osteggiato. «Siamo noi i titolari della concessione Il servizio è nostro»

     Rimini chiama Riccione. E viceversa. Senza litigare, almeno questa volta. Il tema è quello del cibo che dalle cucine al di fuori della spiaggia arriva fin sotto l’ombrellone. Apriti cielo. Al di là del Marano il tentativo dell’amministrazione di far dialogare bagnini e chioschisti è finito male. Da Rimini hanno rilanciato: è un servizio che deve essere garantito dal titolare della concessione balneare, il bagnino appunto. Il verbo è del numero uno dell’Oasi, Giorgio Mussoni: ognuno faccia il proprio mestiere, a noi servono gli spazi per cucinare e le relative autorizzazioni. Da Riccione, i colleghi rilanciano: si è cercato un dialogo con i chioschisti, la porta è stata chiusa, adesso facciamo da soli, siamo noi i titolari della concessione.

     

    Il fatto. Incontrando le associazioni di categoria per cominciare ad arginare i “predoni della notte” che rapinano le persone sulla battigia, il Comune ha posto un tema di prossima discussione: il cibo da portare sotto l’ombrellone, il cosiddetto catering che giunge dall’esterno. Palazzo Garampi ha tutta l’intenzione di offrire il servizio, discutendo (leggi alla mano) con i soggetti coinvolti. Alla fine, però, una decisione va presa.(...)

    0 0

    Corriere Romagna Rimini: Il grande passo In attesa in tempi brevi della pubblicazione del decreto sulla gestione provvisoria dei registri, l’Ufficio comunale di Stato civile raccoglie le richieste / Unioni civili, aperte le prenotazioni / Entro la fine di agosto i primi matrimoni, per fare prima un sabato al mese in esclusiva 

    Ci siamo. Proprio alla vigilia del “Summer Pride”, il Comune comincia ad accogliere le richieste delle coppie dello stesso sesso che si vogliono unire in matrimonio. Alla legge nazionale mancano ancora un paio di passaggi normativi, ma pare proprio che entro il mese di agosto si potrà salire in Municipio. A tal scopo, per fare presto, un sabato pomeriggio al mese sarà dedicato alle unioni civili. 
    Il grande passo. Il 5 giugno è entrata in vigore la legge numero 76 del 20 maggio legata alla Regolamentazione delle unioni civili dello stesso sesso e disciplina delle convivenze di fatto. In attesa in tempi brevi della pubblicazione del decreto sulla gestione provvisoria dei registri, l’Ufficio comunale di Stato civile comunica che da oggi è possibile prenotare la costituzione dell’unione civile. Nella migliore delle ipotesi si pensa di fare sbocciare i fiori d’arancio entro la fine di agosto. La cerimonia - precisa una nota di Palazzo Garampi - si svolgerà nelle stesse sale e negli stessi orari offerti per le prenotazioni dei matrimoni senza distinzione, rispettando solamente l’ordine cronologico delle richieste.(...)

    0 0

    L'informazione di San Marino CRISI 1 / La Mularoni ufficializza le sue dimissioni “Troppe divisioni in maggioranza, Paese bloccato” / Crisi di governo Ap lascia l’esecutivo: “Ora Nuovo esecutivo di Unita’ nazionale o elezioni anticipate

    Che la crisi di governo fosse nell’aria da tempo era una certezza. Ma che l’accelerazione fosse così repentina nessuno certo se lo sarebbe aspettato. Nei corridoi della politica, infatti, tutti davano per certo la caduta dell’esecutivo subito dopo l’estate. E, invece, ieri Ap ha anticipato tutti, con il ritiro ufficializzato ai Capitani Reggenti della delegazione di governo e le dimissioni del suo segretario, Antonella Mularoni. In verità, martedì c’erano già state le prime avvisaglie della crisi col congelamento del congresso del Pdcs (che si sarebbe dovuto svolgere a novembre) a “subito dopo il voto”. Una frase sibillina scritta nella nota democristiana che adesso assume contorni decisamente più chiari. Ma ecco la nota ufficiale di Ap che annuncia la crisi di governo (...)

    [foto da San Marino Rtv]


    0 0

    L'informazione di San Marino: CRISI 2 / Opposizione e maggioranza, le reazioni

    Governo di unità nazionale per affrontare pochi e importanti problemi, oppure elezioni anticipate? Ap, nell’aprire la crisi di governo, ha tracciato due vie obbligate. A sbottare è Roberto Ciavatta (Rete): “Finalmente hanno fatto cadere il governo. Esecutivo di unità nazionale? No! Non hanno fatto nulla in questi quattro anni e ora chiedono a noi di salvarli? E’ una proposta assurda”. E Federico Pedini Amati (indipendente), aggiunge: “Questa storia mi sembra una scusa per prendere tempo. Hanno deciso di staccare la spina e andare alle elezioni, si vada al voto”. Non si sbilancia, invece, Marco Podeschi (Upr): ... (...)


    0 0

    Chiara Macina L'informazione di San Marino: la fine del sistema democratico a San Marino il ventennio fascista, dal 10-8-’22 al 28-7-’43 / Il 28 luglio 1943 segna la data della caduta del fascismo a San Marino, tre giorni dopo che in Italia

    IL VENTENNIO FASCISTA Il Partito Fascista si organizzò ufficialmente a San Marino, il 10 agosto 1922. L’evolversi degli avvenimenti politici in Italia e le pressioni messe in atto dai fascisti sammarinesi, non potevano che spingere San Marino verso la fine del sistema democratico. Sul modello di quello italiano, cominciò la sua attività con una serie di intimidazioni, messe in atto contro liberi ed inermi cittadini, la vittima più illustre di questi soprusi fu Pietro Franciosi, integra figura di uomo e intellettuale, esponente di primo piano del socialismo sammarinese

    (...) Il 28 luglio segna la data della caduta del fascismo a San Marino, solo dopo tre giorni da quella della caduta del fascismo italiano. 28 Luglio è il nome del giornale che il 3 settembre 1943, uscì in un solo numero, curato dal Comitato della Libertà. Caduto il Fascismo, gli esponenti dell’opposizione al regime, formarono il “Comitato delle Libertà”, che univa rappresentanti della sinistra e altri di formazione cattolica. (...)

     


    0 0

    Dopo l'operazione che ha permesso di assicurare alla giustizia gli autori di ben quattro rapine, tra cui anche il “predone del Marano” che in una notte aveva rapinato ben tre ragazzi, un altro 'fenomeno caldo' è stato messo sotto la lente dei controlli. Si tratta dell’esercizio abusivo dei servizi taxi e noleggio con conducente in prossimità dei principali locali notturni da ballo della riviera tra Riccione e Misano Adriatico. Un  fenomeno, questo,  segnalato in crescita. Un vero e proprio adescamento dei clienti all’uscita dei locali da ballo. Colti in flagranza, a tre soggetti  sono state elevate importanti sanzioni amministrative oltre al  fermo delle autovetture per l’attività non autorizzata.

    Nella mattinata di ieri inoltre carabinieri e polizia municipale con la collaborazione di funzionari dell’AUSL di Rimini hanno sottoposto a controllo 3 immobili in disuso, in precedenza adibiti a pensioni per vacanze, nonché un’abitazione privata. In pessime condizioni igienico sanitarie sono state identificate una ventina di persone di varie nazionalità. Tra  queste un bengalese è stato denunciato per violazione delle vigenti disposizioni normative in materia di immigrazione

     


     

     

     


    0 0

    Tentavano di guadagnare l'uscita in fretta, calzando scarpe nuove di zecca. In pratica, dopo aver strappato il dispositivo antitaccheggio calzavano le scarpe nuove che avevano sostituito nelle scatole con le loro. Ma non ce l'hanno fatta.

    E' successo ieri pomeriggio verso le 17 in un noto centro commerciale di Rimini. I poliziotti sono intervenuti su segnalazione  di un addetto alla sicurezza, che aveva notato un comportamento sospetto dei due.

     

     


    0 0

    Il Resto del Carlino: Allerta in chiese e centri commerciali / intensificata la vigilanza nei punti sensibili dopo le stragi delle ultime settimane / La stazione, l'aeroporto e il porto sono presidiati dalle forze dell'ordine e dai soldati per l'allerta terrorismo

    L’ALLERTA terrorismo islamico è massima, livello due, come in tutta Italia. Dalla strage alla redazione parigina del settimanale ‘Charlie Hebdo’ del gennaio 215, quel livello non si è mai abbassato. E gli attacchi, sparsi per l’Europa e rivendicati dall’Isis o dalla Daesh, che dir si voglia, si sono moltiplicati. Da diciannove mesi è in vigore l’ordinanza, emessa dal questore di Rimini, Maurizio Improta, in cui viene disposta la massima intensificazione di vigilanza e la prevenzione di tutti gli obiettivi ritenuti a rischio. Un’ordinanza che viene costantemente aggiornata, ogni settimana, con nuovi obiettivi sensibili. (...)

    L’attenzione è massima perché le ultime stragi, messe in atto fra la Francia e la Germania, hanno portato alla ribalta un nuovo terrorismo di matrice islamica, il cosiddetto ‘lupo solitario’ che colpisce in nome dell’Isis, senza un vero e proprio addestramento, tra la folla. Così sono diventati obiettivi sensibili tutti i luoghi di aggregazione come i centri commerciali, gli stadi o le arene dove si tengono i concerti o le grandi manifestazioni all’aperto, dalla ‘Molo Street Parade’ alla prossima ‘Summer Pride’. Tutto può trasformarsi in un bersaglio: Francia, Belgio e Germania insegnano. E sul fronte investigativo l’attività prosegue a ritmo serrato: la Digos in collaborazione con l’Ucigos e la Distrettuale di Bologna, tiene sotto osservazione ogni possibile movimento sospetto, compresa la Rete, che è la nuova, potente arma del terrorismo islamico per il reclutamento. (...)

older | 1 | .... | 1264 | 1265 | (Page 1266) | 1267 | 1268 | .... | 1335 | newer