Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Channel Catalog


Channel Description:

Le ultime novità da Libertas.sm!

older | 1 | .... | 1322 | 1323 | (Page 1324) | 1325 | 1326 | .... | 1335 | newer

    0 0

    L'informazione di San Marino: Caso “La Voce”, chiesto il fallimento di due societa’ di Celli / Provvedimento della Procura di Rimini: il giudice si è riservato di decidere. Ieri sit-in sotto il Tribunale di alcuni giornalisti in cassa integrazione del quotidiano romagnolo  

    RIMINI. Bufera sull’imprenditore riminese, Gianni Celli. Ieri, il Pm Bertuzzi ha chiesto il fallimento della cooperativa “Mia Terra” - che era formalmente detentrice della testata “La Voce di Romagna” - e della Bpr: entrambe riconducibili a lui. Proprio mentre fuori dal tribunale di Rimini alcuni giornalisti della Voce (c’è chi deve ancora ricevere 15 mesi di stipendi), ora in cassa integrazione, e il sindacato dei giornalisti dell’Emilia Romagna, protestavano con un sit-in per sensibilizzare magistratura e opinione pubblica affinché venisse posta la parola fine a quello che definiscono uno scandalo. (...)
     

    [Quando il giornalista licenziato venne reintegrato]


    0 0

    RIMINI. Sono stati undici i verbali elevati lunedì sera scorso, 19 settembre 2016, dalla Polizia Municipale nel corso del servizio predisposto a contrasto del fenomeno della prostituzione su strada. Una squadra di agenti, sia in borghese sia in divisa, hanno monitorato le zone del territorio, da nord e sud, dove il fenomeno di presenta in maniera più evidente. Sono stati quindi contestati 11 verbali relativi all'ordinanza predisposta dal Comune di Rimini, di cui 8 a ragazze sorprese a porre in essere i comportamenti vietati dall'ordinanza, mentre 3 verbali sono stati elevati ai clienti. 

    L’ordinanza contingibile e urgente messa a punto dal Comando di Polizia Municipale per prevenire e contrastare i pericoli derivanti dai comportamenti connessi all’esercizio della prostituzione su strada, resterà in vigore fino al 15 ottobre e prevede una sanzione amministrativa di 400 euro sia per chi offre la prestazione sessuale sia per i clienti.

    Comunicato Stampa Comune di Rimini


    0 0

    RIMINI. Si inizia il 23 settembre con la III edizione di Vivi il verde. Alla scoperta dei giardini dell’Emilia-Romagna, la rassegna promossa dall’Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna che propone tanti eventi nei giardini e nei parchi pubblici da Rimini a Piacenza. 

    Giornate Europee del Patrimonio

    Sabato 24 e domenica 25 si rinnova l’appuntamento con le Giornate Europee del Patrimonio, la manifestazione ideata nel 1991 dal Consiglio d'Europa e dalla Commissione Europea per sottolineare la centralità della cultura quale essenziale fattore di coesione sociale. L’edizione #GEP2016, dedicata al tema della partecipazione al patrimonio, pone al centro dell’attenzione i cittadini, quali eredi del patrimonio culturale.

    ViVi il Verde. Il Giardino della Villa des Vergers

    Diversi gli appuntamenti in calendario che vedono coinvolti i Musei di Rimini nella valorizzazione di interessanti realtà del nostro territorio:

    domenica 25 settembre 2016 ore 11 

    Rimini, loc. San Lorenzo in Correggiano (via Montelabbate 32) 

    ViVi il Verde. Il Giardino della Villa des Vergers, visita guidata a cura dell’arch. Emanuele Mussoni IBC in collaborazione con i Musei Comunali di Rimini 

    Visto il successo delle precedenti edizioni, si ripropone l’apertura al pubblico del parco di Villa Des Vergers, uno dei rari esempi in Italia dell’eclettismo storicista francese di fine Ottocento, sulle colline dell’entroterra riminese. Tra il 1936 e il 1937 la proprietà (dimensioni 10,45 ettari di cui 7,46 di giardino), acquistata nel 1843 dal nobile parigino Marie Joseph Adolph Noël Des Vergers, passò al principe Don Mario Ruspoli che affidò l'intervento di restauro sul preesistente giardino francese a Pietro Porcinai, importante paesaggista italiano del XX secolo. Porcinai caratterizzò il giardino a sud, antistante la facciata dell’edificio, con una profonda vasca rettangolare lobata all’estremità, fiancheggiata da maestosi lecci foggiati a tronco di cono e addossata a un ninfeo con tre arcate e mascheroni da cui zampilla l’acqua. Nel giardino a nord, sul retro della villa, Porcinai propose l’esedra di verzura formata da cipressi. Il progetto si segnala anche per l’inserimento di numerose sculture di tema mitologico. 

    Per gruppi di max 50 persone 

    La partecipazione è gratuita 

    Si richiede prenotazione telefonica (0541.704415) entro le ore 13 di venerdì 23 settembre 

    Visita al Lapidario Romano del Museo della Città

    domenica 25 settembre 2016 ore 17

    Rimini, Museo della Città “Luigi Tonini” (via L. Tonini, 1), Il giardino lapidario “Giancarlo Susini” nel Museo della Città, visita guidata a cura di Marzia Ceccaglia. 

    Un percorso per scoprire quali pietre antiche (stele, cippi, colonne,...) si 'nascondono' tra le specie arboree di quello che era il chiostro del convento dei Gesuiti. Questa piacevole oasi di verde, cresciuta fra le mura del complesso settecentesco, funge da suggestiva cornice per le iscrizioni romane di Ariminum, ordinate nel 1981, a formare la prima sezione del Museo, dal prof. Giancarlo Susini cui lo spazio è stato intitolato nel dicembre scorso. Gli antichi testi scolpiti nella pietra disegnano un percorso cronologico dall’età repubblicana al IV secolo d.C., aprendo finestre sulla Rimini antica e rivelando il volto intimo della città attraverso storie di vita e di morte, relazioni familiari e sociali, rapporti di amore e di amicizia, carriere politiche e religiose, sentimenti religiosi e devozioni… 

    La partecipazione è libera e gratuita. 

    E inoltre, 

    Sabato 24 settembre ore 16.30 

    Domenica 25 ore 10.30 e 15.30 

    Domus del Chirurgo (Piazza Ferrari) 

    DOMUS IN FABULA 

    Visite guidate alla Domus del Chirurgo in compagnia di uno degli assistenti del medico Eutyches. Un percorso che consente a grandi e piccoli di scoprire angoli insoliti della Domus e aneddoti delle vita del Chirurgo che per ultimo vi abitò. 

    Quota di partecipazione € 6 

    Per prenotazioni tel. 0541.793851 

    Domenica 25 settembre ore 18 

    Domus del Chirurgo (Piazza Ferrari) 

    UN APERITIVO ROMANO 

    Visita guidata alla Domus del Chirurgo e alla Sezione archeologia del Museo della Città.  A conclusione, un aperitivo con assaggi di piatti elaborati su ricette di epoca romana. 

    Quota di partecipazione € 15

    Si richiede prenotazione (Tel. 0541 793851)  

    I programmi generali di ViVi il Verde e delle Giornate Europee del Patrimonio sono disponibili rispettivamente sui siti www.ibc.regione.emilia-romagna.it

    Comunicato Stampa Comune di Rimini


    0 0

    L'informazione di San Marino: “Con Operazione nostalgia si va verso la restaurazione” / Ssd si presenta e attacca l’alleanza Psd-Ps-Pdcs: “C’è un tentativo di riportarci agli anni ‘90” / Lazzarini: “Il mio ex partito ha fatto altre scelte” Margiotta (Su): “Eravamo per la Reggenza di garanzia” 

    SAN MARINO. Riportare a San Marino un soggetto politico di sinistra-riformista con cultura di governo, contrastare il maldipancismo imperante e soprattutto “l’operazione nostalgia anni ’90”: questi gli intenti e le ambizioni di Sinistra socialista democratica. Il nuovo soggetto politico del panorama sammarinese si è presentato così a Palazzo Pubblico, nella pausa dei lavori consiliari, presentando il logo oggetto di restyling: scompare infatti il simbolo del Psd, sostituito da quello di “PeR”. Ma soprattutto sfilano i volti di Ssd, in primis quello di Marina Lazzarini, ex segretario del Psd, per la prima volta pubblicamente in una nuova veste. (...)


    0 0

    SAN MARINO. Filiberto Felici, presidente della Federazione Sammarinese Sport Speciali ringrazia pubblicamente la Federazione Sammarinese Gioco Calcio, i suoi dirigenti e tutti i volontari della Casa del Calcio per essere riusciti a trasformare in realtà il sogno di Special Olympics San Marino ovvero: organizzare nella nostra Repubblica il Primo Torneo Internazionale di calcio a 5 unificato Special Olympics.

    Vincitore del torneo: SO Monaco

    Senza il supporto della FSGC nulla sarebbe stato possibile. Il Presidente Felici ringrazia sentitamente l'organizzatore e regista del torneo, già vice-presidente FSSS, il grande Bruno Muccioli, che assieme a Barbara Frisoni, Anna Maria Paoletti e Lucia Salvatori hanno formato il team soprannominato da tutti "I Fantastici 4".

     

    Calcio a 5

    In effetti, già da diversi anni, la Fed. Sport Speciali ottiene numerosi risultati sia in termini agonistici che sotto l'aspetto di organizzazione di grandi eventi. Questi grandi e frequenti successi sono resi possibili dall'immenso lavoro di tantissimi volontari. Supereroi made in San Marino che tolgono tempo prezioso alle proprie famiglie per regalarlo a quelle dei meravigliosi Atleti Speciali. Indimenticabile il cibo di Giorgio Balducci che assieme ai suoi ragazzi ha saputo mettere in tavola le nostre migliori tradizioni culinarie. Il Presidente Felici si ritiene molto soddisfatto del livello di partecipazione riscontrato e annuncia grandi sorprese entro la fine dell'anno. Una Federazione Sammarinese Sport Speciali che lavora ininterrottamente per garantire un dignitosa e quotidiana pratica sportiva anche alle persone con disabilità.

    SO San Marino

    Felici ringrazia anche i numerosi sponsor che si sono resi disponibili ad affrontare questa avventura così rischiosa: SAN MARINO RTV, SIT GROUP, LA SERENISSIMA, CENTRALE DEL LATTE, LA SOCIALE, CONAD SAN MARINO, GRUPPO C’E’, LATTERIA DI SAN MARINO, SAN MARINO PROSCIUTTI ed anche il PANIFICIO ZANOTTI.

    Comunicato Stampa FSSS

    SO Sardegna


    0 0

    Simone Mascia - Corriere Romagna: LA CRISI DELLA POLITICA / Consiglieri comunali poveri uno su due guadagna meno di mille euro al mese 

    RIMINI. Un consigliere comunale su due vive con meno di mille euro al mese. Tempi duri anche per la politica, soprattutto quella a livello locale dove in tanti che occupano gli scranni di Palazzo Garampi non possono essere certo considerati dei nababbi. Almeno a giudicare dalle ultime dichiarazione dei redditi, riferite al 2015, che vedono quindici consiglieri su trentadue con cifre lorde che vanno da 0 a 15mila. Sono commercialisti, architetti, giornalisti, dipendenti di aziende, consulenti del lavoro, imprenditori edili, geometri, commercianti e titolari di aziende. Un ventaglio variegato che vede addirittura il 32enne leghista Carlo Grotti – regista, astronomo e surfista - presentare una dichiarazione in negativo: meno 1.766 euro. Per lui però anche la comproprietà al sedici per cento di cinque fabbricati. (...)

    0 0

    Corriere Romagna: FISCO, STANGATA CON LO SCONTO / Le segnalazioni riguardano dei presunti errori dei contribuenti nelle dichiarazioni fatte nel 2013. Saranno 6.300 in tutta l’Emilia-Romagna / Redditi irregolari, pioggia di sanzioni / Previste oltre 400 lettere dall’Agenzia delle entrate: «Le multe saranno ridotte» 

    RIMINI. Errori nelle dichiarazioni dei redditi del 2013, un’altra ondata di lettere da parte di agenzia delle entrate è in arrivo per centinaia di contribuenti riminesi. Dopo le 708 che erano state annunciate lo scorso giugno, da Roma hanno previsto altre 496 missive che andranno nelle case di chi, stando ai controlli degli ispettori dello Stato, hanno commesso degli sbagli e per questo dovranno pagare delle multe, che però saranno scontate. Ma non è sicuro che si arrivi a questo punto. Dalla sede dell’Agenzia di Bologna definiscono infatti le lettere come degli «alert inviati al contribuente per segnalare che c’è “qualcosa che non va”» (...)

    0 0

    Antonio Fabbri di L'Informazione di San Marino: Durante il processo Mazzini ripercorse le operazioni per l’acquisto / In aula lo scandalo del mercimonio delle licenze/ 16 libretti al portatore con 50 milioni di lire ciascuno per una finanziaria

    (...) La parte dell’indagine, infatti, è quella contestata al capo 10, punto III, del decreto di rinvio a giudizio che riguarda “La provvista del libretto “Orizzonte”, acceso il 4.3.2002 sul quale venivano accreditati 878.188,14 euro, di cui 399.072,93 euro provenienti dal libretto “Gru”, a sua volta alimentato, in parte, con la provvista (di 800 milioni di lire) versata da Ermes e Widmer Colombini per l’acquisto delle azioni di una società finanziaria la cui licenza era stata rilasciata a favore di Gianluca Bruscoli”, si legge nel capo di imputazione.

    Ermes Colombini ha ricostruito come, ottenuti i soldi della liquidazione di un parte dell’azienda di famiglia, prima aveva dato vita ad una agenzia viaggi e poi, seguendo il suggerimento del proprio commercialista, assieme al fratello Widmer aveva pensato di investire in una finanziaria. “Presentammo varie volte la domanda, finché incontrai l’allora Segretario alle finanze, Clelio Galassi, e ci venne detto che non c’erano le condizioni per rilasciare altre licenze perché ne erano già state concesse diverse e che avremmo dovuto provare a trovare qualcosa già esistente”. Quindi scattò la ricerca sul mercato ed emerse che era disponibile, tra le altre, la Uninvest sa. “Abbiamo valutato sette o otto licenze. Questa costava 800milioni di lire”. Era il 2001. (...)

    Già nello stesso processo si era parlato del mercimonio delle ambasciate e  pare che sia in corso una indagine anche nel settore delle assicurazioni.


    0 0

    SAN MARINO. "L’investimento del cucciolo di cane avvenuto un paio di giorni fa, ad opera di un conducente che viaggiava oltre il limite di velocità consentito, lascia senza parole, oltre che per la tragicità del fatto, anche per il cinismo con cui questa persona avrebbe commentato l’incidente, dicendo di non essersi fermato “poiché credeva di aver investito un gatto!” Non ci sono parole per commentare la gravità della dichiarazione, per quantificare la disumanità di tale individuo, per classificare la sua condotta incivile, crudele e priva di qualsiasi principio etico e morale". Così APAS in una nota di martedì 20 settembre 2016. 

    In Italia dal 27 Dicembre 2012 chi investe un cane o un gatto, o qualsiasi altro animale, non può più fare finta di niente e tirare diritto, ma è obbligato a fermarsi per prestargli soccorso. Stesso obbligo per chi indirettamente, pur non essendo l’autore dell’investimento rimane coinvolto nell’incidente. Così il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti italiano ha modificato il Codice della Strada, inserendo l’art 45 bis che equipara lo stato di necessità di trasporto di un animale ferito a quello delle persona, prevedendo tra l'altro l'utilizzo di sirena e lampeggiante per ambulanze veterinarie e mezzi di vigilanza zoofila. 

    "La norma ha preso atto del cambiamento del sentire comune sul dovere di prestare soccorso anche agli animali – hanno dichiarato Gianluca Felicetti, presidente Lav, e Carla Rocchi, presidente nazionale Enpa “Nel decreto siamo riusciti a far inserire il pieno riconoscimento del privato cittadino che porta per dovere civico un animale incidentato in un ambulatorio veterinario, la necessità di intervento anche ai fini della tutela dell'incolumità pubblica e il pieno riconoscimento dell'attività delle Guardie zoofile” 

    Concordando pienamente sulla necessità di rendere obbligatorio anche a San Marino, il soccorso di un animale investito, alla stessa stregua della persona umana, l’Associazione Sammarinese Protezione Animali ha già provveduto alla stesura della proposta di legge per la modifica del Codice della Strada in tal senso, proposta che, supportata dalle firme dei cittadini, verrà presentata alle istituzioni non appena la situazione politica e di governo tornerà stabile.

    Ufficio Stampa APAS


    0 0

    SAN MARINO. “Oggigiorno si fa un gran parlare di femminicidio. Le donne sono sempre più vittime di aggressioni, stalking e tante altre forme di violenza fisica e psicologica. Perché quindi non iscriversi ad un corso di autodifesa per difendersi dai malintenzionati e comunque per imparare a vivere con un po’ meno di paura ed una maggiore consapevolezza della propria forza?”. Spiega Troia Giovanni, cintura nera 5’dan di Judo e tecnico di MGA (Metodo Globale di Autodifesa) del Judo Club San Marino. 

    “Purtroppo non tutti noi abbiamo dimestichezza con le tecniche di difesa personale ed orientarsi nella scelta potrebbe rivelarsi compito arduo. Le palestre offrono molti servizi, ma non tutti sono “utili” nella pratica di tutti i giorni. Chissà quante volte abbiamo pensato: sarebbe meglio un corso di autodifesa o di anti-aggressione?, sarebbe meglio il pugilato o la kickboxing o il karate o il krav maga?” 

    “Non bisogna pensare all’autodifesa come combattimento, ma vogliamo che le nostre allieve migliorino la propria autostima attraverso un’attività di movimento che miri al benessere psico-fisico e che faccia sì che l’autodifesa sia trasferibile dalla palestra ad eventuali situazioni di aggressione reale ”. 

    “Le ragazze che hanno frequentato il corso gratuito di tredici lezioni sono state “premiate” con una simbolica cintura rosa che sta ha dimostrare il raggiungimento di un primo livello di preparazione nell’affrontare psicologicamente e materialmente situazioni critiche ma anche vere e proprie aggressioni. 

    “Le donne” continua il tecnico del Club “sono meno forti e più vulnerabili degli uomini ma dispongono di risorse aggressive sufficienti a scoraggiare e demotivare un potenziale aggressore, per questo motivo il corso si è incentrato su semplici ed efficaci tecniche corpo a corpo ripetute più volte allo scopo di meccanizzarle.” 

    Dopo l’inizio dei corsi dello scorso lunedì, i prossimi impegni del Judo Club saranno il corso di aggiornamento dei 10 insegnanti tecnici del Club che si terrà a Marotta (Pu) e lo Sportinfiera di Sabato 24 (dalle 13.30 alle 15.00) e di Domenica 25 (dalle 11.30 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.00) che si terrà nella palestra del Multieventi di Serravalle, dove i tecnici e i judoka del club si cimenteranno in dimostrazioni di Judo, Brazilian Ju-Jitsu, grappling e autodifesa e daranno la possibilità a tutti coloro che avranno voglia, dai 4 anni in su, di provare le prime tecniche. 

    Comunicato Stampa

    Judo Club San marino


    0 0

    SAN MARINO. Inaugurato il 29 marzo 2015, l’Istituto Confucio San Marino, nato dalla collaborazione tra l’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, la Beijing City University di Pechino e Hamban l’Ufficio per la promozione della lingua e cultura cinese del Ministero dell’Istruzione Cinese, rappresenta oggi una realtà d’eccellenza per l’insegnamento della lingua e della cultura cinese.

    A corredo dell'articolo, foto di repertorio

    L’Istituto Confucio di San Marino, sito nell’incantevole panorama di Montegiardino, è un luogo di incontro tra la cultura cinese e quella sammarinese , fondamentale anche per le relazioni che in futuro potranno svilupparsi tra lo Stato di San Marino ed i partners cinesi.

     

    E’ rivolto, infatti , sia a giovani studenti sia a professionisti e imprenditori, che possono accedere alla formazione e alla comprensione di un Paese , quale la Cina, sempre più determinante nella scena mondiale.

    Il 24 settembre, nella sede di Montegiardino, in Strada della Bandirola 44, con inizio alle ore 9,00 l’Istituto Confucio apre le porte a tutti gli studenti delle scuole medie e superiori, alle classi, alle famiglie e a tutti gli interessati a conoscere l’offerta formativa dei Corsi di lingua cinese e Cultura cinese .

    Oltre alla presentazione delle attività culturali, saranno presenti desk e aree informative sui servizi dell’Istituto.

    Per tutta la giornata i docenti saranno a disposizione per rispondere alle domande degli interessati e per dare informazioni sui corsi organizzati dall'Istituto Confucio e sulle eventuali prospettive in termini professionali.

    Saranno presenti anche alcuni studenti che hanno frequentato i corsi precedenti con i quali confrontarsi e che racconteranno la propria esperienza vissuta all’Istituto Confucio di San Marino.

    Durante l’Open Day sarà possibile cimentarsi con la pittura tradizionale e con la calligrafia cinese ,  ascoltare  musica tradizionale cinese e partecipare ai vari giochi organizzati dai docenti cinesi. L'Open-Day, aperto a tutti si terrà dalle ore 9,00 alle ore 16,00

    Presso l’Istituto Confucio di San Marino ha sede il Museo della Medicina Tradizionale Cinese, recentemente inaugurato ed unico in tutta Europa. Il museo è aperto da lunedì a venerdì per tutti coloro volessero visitarlo dalle scolaresche ai cittadini interessati a conoscere da vicino questa antica disciplina medica.

    Comunicato Stampa


    0 0

    RIMINI. C'è tempo fino al 30 settembre per presentare la richiesta di contributo per l’acquisto dei libri di testo per gli studenti delle scuole secondarie di I e II grado per l'anno scolastico 2016/2017, che quest’anno la Regione Emilia Romagna ha scelto d’accettare esclusivamente online attraverso il portale ER.GO Scuola. 

    Per questo si è svolto nel pomeriggio di ieri, nella sala conferenze del centro civico "Villaggio 1° maggio", il primo incontro rivolto alle famiglie interessate a richiedere il contributo libri di testo per l'anno scolastico 2016/2017, il workshop informativo che, insieme a un servizio di assistenza diretta, il Comune di Rimini, attraverso il suo Punto Pane e Internet e l'ufficio Diritto allo studio, ha messo in campo per aiutare coloro che hanno poca dimestichezza nell'utilizzo delle tecnologie informatiche. 

    Durante l'incontro, a cui hanno partecipato una ventina di persone, sono così state spiegate le procedure della domanda online e chiariti molti quesiti presentati dalle singole famiglie. Alcune di queste si sono fermate a fine incontro e insieme agli operatori dell'URP e del Diritto allo studio hanno effettuato direttamente la domanda. 

    Per coloro che necessitano del servizio di assistenza sono ancora disponibili per i prossimi giorni alcuni appuntamenti, prenotabili telefonando nell’orario d’apertura all’Ufficio relazioni con il pubblico allo 0541/704704. E mail: paneeinternet@comune.rimini.it 

    Lo scorso anno scolastico grazie a questo contributo hanno trovato un aiuto concreto 839 famiglie (349 per scuole di primo grado, 490 per il secondo), per un totale di risorse complessivamente impegnate di circa 128 mila euro.

    Il contributo erogato dalla Regione Emilia Romagna è rivolto a studenti residenti e frequentanti le scuole di I e II grado statale, private e paritarie con sede in Emilia Romagna. Sarà possibile fare domanda anche per quegli studenti che, pur frequentando scuole dell’Emilia Romagna, sono residenti in altre Regioni. 

    Per tutti il criterio fondamentale è quello di una soglia ISEE massima di 10.635 euro. Oltre ai documenti necessari per l’attestazione del valore ISEE alla domanda va allegata anche la documentazione relativa all’acquisto di libri e segnalare la disponibilità di un indirizzo e-mail e di un numero cellulare attivato in Italia. 

    Comunicato Stampa Comune di Rimini


    0 0

    RIMINI. L’edizione di quest'anno è dedicata ad Amedeo Granelli, deceduto a seguito di un incidente stradale in Colombia, dove stava svolgendo servizio di volontariato. Amedeo si era laureato da poco a Forlì in relazioni internazionali e stava proseguendo gli studi presso l’Università Cattolica. La giornata promuove esperienze di partecipazione solidale di tutti i cittadini valorizzando la loro competenza professionale e disponibilità operativa, agita singolarmente o in forma associata. Ecco il programma delle iniziative promosse dalle associazioni di volontariato riminesi con il coordinamento di Volontarimini – Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Rimini e del Comune di Rimini:

     

    Giornata della Cittadinanza Solidale: le iniziative a Rimini

    - Sabato 24 settembre dalle 9 alle 19 e domenica 25 dalle 9 alle 12,30 i volontari del progetto Emporio Solidale di Rimini saranno impegnati in alcuni supermercati della provincia (Conad Tiberio, Ipercoop I Malatesta, TuoDì, Conad superstore La Fonte) in una raccolta alimentare dei seguenti prodotti a lunga conservazione: tonno in scatola, olio extravergine, carne in scatola, riso, polpa di pomodoro, zucchero, ceci in scatola, piselli in scatola, farina. Per informazioni: emporio@emporiorimini.it

    - Domenica 25 settembre si terrà la veleggiata di solidarietà promossa dai circoli della Val Marecchia di Legambiente in collaborazione con l’associazione Marinando e l’Unione Vela solidale dal titolo: “Un mare pulito e senza barriere”. L’iniziativa rientra anche nell’ambito della campagna Puliamo il mondo 2016. 

    L’appuntamento è alla Marina di Rimini – Nuova Darsena (viale Ortigara 78/80), alle 9,30. Si parte alle 10 con un’uscita in barca armati di retino  per la raccolta di rifiuti in mare. Rientro alle 12,30 per la premiazione (alle 13) dell’equipaggio che avrà recuperato la maggior quantità di materiale. In premio: la coppa realizzata da Mutoid Waste Company. Chi volesse partecipare come ospite può inviare una mail a pastore@marinando.org. L’iniziativa è aperta anche a persone con disabilità. 

    Per informazioni e iscrizioni: tel. 334 7805113. 

    Comunicato Stampa Comune di Rimini


    0 0

    SAN MARINO. Riceviamo e pubblichiamo.

     

    Sono Germano Bollini, imprenditore sammarinese, ho respirato il mondo del rally in ogni suo aspetto, da commissario sportivo a presidente della Federazione Auto Motoristica Sammarinese, da organizzatore del rally di San Marino, a pilota e navigatore.

    Nei miei quasi 15 anni di presidenza della FAMS ho veramente avuto modo di entrare dentro questo mondo dal basso verso l'alto e viceversa con passione e dedizione.

    Foto di repertorio

    Possiedo un'auto storica, una Porsche 356C ed anche quest'anno ho deciso di partecipare ,come di consueto,al Gran Premio Tazio Nuvolari.

    Ma quello che doveva essere un sogno si è trasformato in un incubo.

    La brutta esperienza è iniziata già dal giovedì sera, quando ho cercato invano di mettermi in contatto con la segreteria di gara per avere alcune informazioni in merito alla partenza del giorno seguente. Pensando che a quell'ora gli addetti ai lavori fossero già andati a casa (a casa poi alle 20 del giorno prima della gara??!!) ho riprovato a chiamare il numero indicato sul regolamento la mattina successiva ma, nuovamente, senza ricevere alcuna risposta.

    Segreteria e informazioni si, ma solo sulla carta.

     

    Foto di repertorio

    Ho comunque iniziato regolarmente la mia gara alle 12:31 del venerdì e subito ho notato che i ritmi serranti della competizione non permettevano alcuna sosta, nemmeno per andare in bagno!

    Siamo arrivati al pranzo del venerdì ma vi abbiamo trovato una fila pazzesca e siamo stati costretti a mangiare un boccone al volo per non arrivare tardi al controllo orario successivo.

    La stessa cosa si è poi ripetuta la sera all'arrivo a Forte dei Marmi al ristorante  Capannina, tanto pubblicizzata dagli organizzatori questa bellissima serata ma.... probabilmente la festa era solo per i soliti primi perchè solamente quegli  equipaggi sono arrivati in orario alla cena. 

    La gara del sabato pomeriggio poi è  stata veramente assurda. 

    Gara serrata, costretti a pranzare in pochi minuti perdendo il CO di metà giornata. L'alternativa era timbrare e rimanere a stomaco totalmente vuoto.

    È inutile dare un orario per una cena di Gala (ore 21 al Gran Hotel di Rimini) a cui non è possibile arrivare se non rischiando la pelle per strada. 

    Dall'ultimo CO a Borgo Scopeto (dove era appunto previsto il pranzo) l'organizzazione ha imposto velocità folli per arrivare alla cena di Gala prevista per il sabato sera al Gran Hotel di Rimini. Se la cena era riservata solo ai primi 50 partecipanti bastava dirlo, di modo che il resto degli equipaggi si potesse organizzare diversamente.

    Non era assolutamente possibile arrivare in tempo rispettando al contempo le norme del codice della strada, l'unico modo era correre come dei forsennati anche quando è sceso il buio, per strade desolate piene di curve e per centri abitati, mettendo in pericolo l'incolumità degli equipaggi e di quanti si trovano sulle strade

    Quello di domenica poi è stato il gran finale. Le ultime prove cronometrate si sono svolte a Ferrara intorno alle 12:30. Da Ferrara a Mantova il tempo di percorrenza è di circa 1 ora ma siamo arrivati due ore dopo perché siamo stati mandati da questa splendida organizzazione a visitare 30 km di argini del Po.

    Dopo aver visitato le piazza più belle d'Italia, mi chiedo se i partecipanti stranieri ameranno di più l'Italia grazie a questa passeggiata nel nulla.

    E anche domenica, il pranzo promesso (ed ovviamente compreso nella quota d'iscrizione) al Palazzo Ducale a quanto pare era destinato solamente a pochi fortunati perchè quando si arriva alle 15:45 è passata l'ora del pasto per cui forse l'intenzione è stata di fare un pranzo solo per 50 persone?

    io ho avuto la fortuna di correre con una vettura abbastanza “moderna”, ,ma come si saranno sentiti i piloti di vetture più “anziane”, quindi con prestazioni forse inferiori sia velocistiche sia di tenuta di strada?

    -avevo al mio fianco una navigatrice; mentre gli uomini possono facilmente espletare le proprie necessità fisiologiche, bisognerebbe tenere a mente le esigenze del gentil sesso, sia come tempi (che non c'erano) che come luoghi. 

    Vogliamo non vedere la malafede dell'organizzazione dei pasti venduti a caro prezzo ma non da tutti consumati: però la questione da sviscerare, che è forse la più importante resta un'altra.

    Questa cara Organizzazione che avrebbe la responsabilità morale e materiale di mantenere alto il nome del Gran Premio Nuvolari, aveva intenzione di fare una gara di regolarità o di velocità? Perché se l'idea era quella di fare velocità esistono tanti bellissimi circuiti in Italia che potrebbero soddisfare le loro esigenze, ma se l'intenzione era veramente quella della regolarità storica... beh allora sarebbe opportuno fare un ripassino sul significato del termine.

    Comunicato Stampa
    Ufficio Stampa
    Signor Germano Bollini 


    0 0

    Aggiornamento meteo per il Titano di Nicola Montebelli dal centro previsionale Meteoclimatico della Repubblica di San Marino: ancora nuvole ma lentamente il tempo migliora.

    Nuvole, rovesci temporaleschi e schiarite per la prima metà della settimana con temperatura sotto la media, la minima attorno ai 12/13°C e la massima sui °C. La seconda parte della settimana invece vedrà il ritorno di un timido anticiclone e un generale miglioramento delle condizioni meteorologiche.

    Oggi mercoledì 21 settembre: nuvole in aumento nel pomeriggio e locali rovesci di pioggia, temperatura compresa tra i 12/13°C e i 18/20°C.

    Domani giovedì 22 settembre: ampie schiarite nel cielo, temperatura compresa tra i 12°C e i 17/19°C.

    Venerdì 23 settembre: soleggiato ma fresco, minima sui 10°C, massima attorno ai 21°C.

    Sabato 24 settembre: soleggiato, minima sui 102°C, massima sui 24°C.

    Domenica 25 settembre: soleggiato, minima sui 13°C, massima sui 26°C.

    Guarda:

    il meteo

    San Marino webcam, veduta di San Marino, capitale della Repubblica di San Marino

    Webcam Nido del Falco


    0 0

    Domani sera alla Sala Montelupo di Domagnano dalle ore 21:00 RETE e Movimento Democratico San Marino Insieme presenteranno la coalizione.

    Quali saranno il nome e il logo della coalizione formata da RETE e MD San Marino Insieme? Come è stata eletta la coppia reggenziale Riccardi-Berardi? Perché i partiti non hanno rinunciato a un milione di euro di contributi?  A tutte queste domande (e a molte altre) risponderemo giovedì 22 settembre alle ore 21:00 alla sala Montelupo di Domagnano dove, ancora una volta, incontreremo i cittadini per tenerli aggiornati sull’attualità politica e raccontare il percorso, fuori e dentro il Consiglio, che ha portato all’alleanza tra i nostri due movimenti. [c.s.]

    Movimento RETE

    Movimento Democratico San Marino Insieme


    0 0

    Con la posa di corone di alloro al monumento ai Caduti nel cimitero di guerra del Commonwealth sulla superstrada di San Marino, che custodisce le spoglie di 790 Royal Gurkha Riflemen, hanno preso avvio le celebrazioni a ricordo del 72° anniversario della liberazione di Rimini.

    Un momento celebrativo proseguito a Monte Cieco, dove accanto ai rappresentanti delle Istituzioni, delle Forze dell’ordine, delle Forze armate e delle associazioni combattentistiche e d’arma erano presenti i ragazzi della scuola elementare di Monte Cieco. Una presenza non formale ma motivata dal lavoro di ricerca fatto in classe con la propria insegnanti. Fu qui, infatti, a Monte Cieco che si svolse uno degli episodi più feroci del passaggio del fronte nel riminese quando su questi crinali 24 dei 27 carri armati dello storico reggimento inglese Queen’s Bays fu distrutto dalle truppe tedesche.

    “Una giornata carica di significati – ha commentato l’assessore alla scuola e politiche educative Mattia Morolli presente in rappresentanza dell’Amministrazione comunale - specie per quello che questi momenti hanno significato per tutti noi, per le nostre genti, per la nostra città, il cui ricordo non è esercizio di retorica ma momento importante sia per ciò che questi fatti hanno rappresentato, sia per i tanti ragazzi a cui la tragedia della guerra ha rubato la giovinezza.”

    Alla cerimonia di commemorazione del 72° anniversario della Liberazione di Rimini, oltre ai bambini della scuola elementare, era presente anche Edda Montemaggi, moglie del compianto storico riminese Amedeo che in tante occasioni ha partecipato a questa celebrazione raccontando le vicende della Battaglia di Monte Cieco. [c.s.]

    Comune di Rimini


     
     

    0 0

    Il prossimo 29 ottobre (08,30 - 12,30), presso l'Ospedale di San Marino, si terrà un nuovo Corso di Primo Soccorso Pediatrico organizzato dal Cemec (Centro Europeo Medicina delle catastrofi, Council of Europe). È rivolto in particolare a tutti i genitori e al personale non sanitario che si occupa di bambini e mira a fornire le conoscenze sulla rianimazione cardiopolmonare pediatrica di base e sulle manovre di disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo con prove pratiche su manichino.

    Per ulteriori informazioni o iscrizioni, è possibile contattare la segreteria Cemec al numero telefonico 0549-994535/994600 o collegarsi al sito internet www.cemec-sanmarino.eu


    0 0

    L’Università degli Studi della Repubblica di San Marino ha aperto le selezioni per individuare una nuova figura a supporto del personale dell’Ufficio Servizi per l’Informazione nelle attività di sviluppo e gestione dei servizi informativi. La borsa di studio ha una durata di un anno e prevede un importo totale di 15mila euro. Le domande di partecipazione devono pervenire, tramite il servizi postale o la consegna a mano, entro le ore 12 di venerdì 28 ottobre nella sede dell’Ufficio Servizi per l’Informazione, in Contrada Omerelli 20, nel centro storico del Titano.

    Elaborazione dati, gestione delle reti dati e amministrazione delle attività tecniche legate alle funzioni di informazione e di comunicazione dell’Ateneo.  Ai candidati verrà richiesta, fra le altre cose, la conoscenza delle architetture dei sistemi operativi desktop e server, oltre che delle problematiche legate alla sicurezza e alla gestione dei servizi alla base del funzionamento di un’infrastruttura di rete. Per partecipare al bando è necessario essere laureati in Ingegneria dell’informazione, in Scienze matematiche o in Scienze e tecnologie informatiche. Verranno ammessi anche i candidati non laureati con almeno 5 anni di esperienza professionale in un ruolo affine a quello previsto.

    Leggi il bando completo


    0 0

    Nell’ambito del programma de “Tuttavia…è la CRPD l’orizzonte!”, l’evento celebrativo del 10° Anniversario della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità (CRPD), andrà in scena lo Spettacolo 'Assenza' della Compagnia InOltre. Una performance di Danza, Musica e Teatro, dove la disabilità diventa invisibile e a parlare è solo l’Arte. L’appuntamento è per sabato 24 Settembre ore 21.00 al Teatro Titano di Città. Ingresso offerta libera (il ricavato sarà devoluto a Special Olympics San Marino e all’Associazione Sportiva e Culturale Sordi Sammarinesi)

    Lo spettacolo vede riuniti insieme quattro danzatori e cinque musicisti, non importa se uno di noi non può camminare, non importa se uno di noi può suonare il pianoforte con la sola mano sinistra… quello che conta è l’energia delle nostre arti unite.   L’unione danza-musica nasce dall’esigenza espressiva che il gruppo di artisti si trova ad avere in un mondo, quello della disabilità, dove l’arte è così poco apprezzata e condivisa, un mondo dove i teatri si chiudono, dove è sempre più difficile conquistarsi l’applauso del pubblico, un mondo dove tanti bambini non hanno mai visto un palcoscenico, un’orchestra, un sipario aprirsi.

    Leggi il comunicato


older | 1 | .... | 1322 | 1323 | (Page 1324) | 1325 | 1326 | .... | 1335 | newer