Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Channel Catalog


Channel Description:

Le ultime novità da Libertas.sm!

older | 1 | .... | 1305 | 1306 | (Page 1307) | 1308 | 1309 | .... | 1335 | newer

    0 0

    Manuel Spadazzi - Il Resto del Carlino: La testimonianza / Parla la Presidente delle pazienti operate al seno / «Troppe donne si affidano ai ciarlatani: le cure tradizionali salvano tante vite»

    RIMINI. La morte di Alessandra Tosi le ha sconvolte. Loro, che ogni giorno sono al fianco delle donne che lottano contro il tumore al seno, ci sono già passate. (...)

    Patrizia Bagnolini è il presidente del ‘Il Punto rosa’, l’associazione che riunisce tante donne («Abbiamo un centinaio di iscritte») operate di tumore al seno. Quasi tutte all’ospedale ‘Franchini’ di Santarcangelo (...) 

    Lo stesso dove si era operata anche Alessandra Tosi, la mamma di 34 anni morta giovedì. Alessandra aveva scelto, consapevolmente, di non sottoporsi alla chemioterapia (anche il padre era morto di tumore), seguendo cure alternative e anche le teorie di Hamer. (...)


    0 0

    SAN MARINO. Si è chiuso il Campionato italiano Assoluto di beach volley con le finali di Catania, da venerdì 2 a domenica 4 settembre. Due le coppie sammarinesi che avevano conquistato il diritto ad esserci in virtù dei risultati ottenuti durante l’estate: Lorenzo Benvenuti/Federico Rizzi fra i maschi e Debora Pini/Silvia Bulgarelli fra le donne.

    Pini/Bulgarelli hanno usufruito di un bye al primo turno del venerdì per poi battere al secondo turno Doriana Bisceglia e Alessia Ameri per 2 a 0 (15, 20). Sabato, subito scontro con una delle coppie più forti del tabellone formata da Eleonora Gili e Silvia Costantini e sconfitta per 2 a 1 in 49 minuti (23/21 14/21 5/15). Entrate nel tabellone delle perdenti, Pini/Bulgarelli hanno reagito bene battendo al tie-break la forte coppia formata da Anna Dalmazzo e Ilaria Fasano (18/21 21/10 10/15 i parziali in favore delle titane). 

    In apertura Debora Pini, sopra Silvia Bulgarelli

    Lorenzo Benvenuti

    L'ultimo match

    Domenica mattina, partita contro Jessica Allegretti/Eleonora Annibalini per l’accesso alle semifinali e uscita definitiva dal torneo ancora una volta al tie-break e dopo un match disputato davvero sul filo del rasoio con i parziali di 19/21 21/16 11/15. Allegretti/Annibalini saranno poi terze assolute. Oro alle “olimpioniche” Menegatti/Giombini davanti a Lo Re/Mazzulla. Alla fine, per Pini/Bulgarelli una settima piazza che è in linea con quanto messo in mostra durante tutta la stagione.

    Anche Benvenuti/Rizzi hanno iniziato venerdì con un bye al primo turno del tabellone per poi perdere contro la coppia Claudio Avalle/Michele Crusca per 2 a 0 (15, 20), non senza aver lottato. Sabato erano dunque attesi da Massimo Linarello/Paolo Calabrese nel secondo turno del tabellone perdenti. Una pratica sbrigata in meno di mezz’ora con un inequivocabile 2 a 0 (5, 11). L’eliminazione arrivava però al terzo turno contro Oleksander Siedikh/Robert Torello, dopo una battaglia durata 70 minuti e persa per 2 a 1 (18/21 21/11 11/15).

    [c.s. Federazione sammarinese Pallavolo]

     


    0 0

    SAN MARINO. L'omelia di Monsignor Turazzi per il Santo Patrono.

    È molto significativo il gesto simbolico col quale il diacono scioglie i nodi che tengono serrato il libro dei Vangeli. Ed è proprio con la forza del Vangelo che abbiamo potuto cantare insieme, alternandoci al coro, il ritornello del Salmo 86 (...)

    È festa per la nostra comunità, ma non possiamo non calare queste considerazioni in rapporto a quel che si vive in casa nostra. Anche noi abbiamo i nostri “terremoti”. Stando accanto a chi ha perso tutto si relativizzano i nostri problemi e siamo spinti ad avere una percezione più equilibrata della realtà. (...)

    Chi è credente deve contare sul rispetto e sulla considerazione di chi afferma il valore della laicità.

    Laicità è anzitutto accoglienza dell'altro col suo patrimonio ideale e la sua storia, i suoi diritti ad avere spazi e mezzi, insieme ai doveri. La vera laicità è molto più della tolleranza, perché è simpatia verso il dono che ognuno può portare all'insieme. (...)

    Leggi comunicato


    0 0

    San Marino. Marina Lazzarini  ha  diffuso poco fa  un comunicato datato 4 settembre 2016 col quale informa di aver confermato le dimissioni da Segretario del Partito dei Socialisti e dei Democratici.

    Ho presentato le mie dimissioni dall’incarico di Segretario politico del PSD il 24 agosto, all’indomani della Direzione nella quale è stata votata e approvata una risoluzione che ancora oggi non condivido, perché tenta di sottrarre il partito dal progetto portato avanti in due anni di lavoro per la costruzione di un grande soggetto politico, concretizzatosi prima nella Costituente Riformista, poi nella lista unica SSD, con lo scopo di superare la frammentazione della sinistra.
    La Direzione nella quale sono state discusse le mie dimissioni è stata convocata dal Presidente il 1° settembre, quindi ben 8 giorni dopo le mie dimissioni.
    Rigetto al mittente con forza, quindi, a soli 3 giorni dal rifiuto all’unanimità da parte della Direzione, l’accusa di voler perdere tempo e di fare ostruzionismo!
    L’intento se mai era quello di lasciare uno spiraglio per una eventuale riapertura della questione,che però purtroppo non è arrivata.

    Continua a leggere il comunicato stampa pervenuto qualche minuto fa


    0 0

    La Serenissima, il giornale dei Sammarinesi: CALCIO. Fatale una distrazione nel recupero del primo tempo. Espulso Brolli nella ripresa (0-1) / Nazionale a testa alta anche in inferiorità numerica: all’Azerbaijan basta un guizzo

    SAN MARINO (5-3-2): A. Simoncini; Palazzi, Cesarini, D. Simoncini, Brolli, M. Berardi; F. Berardi (27’ st Rinaldi), Chiaruzzi (9’ st Gasperoni), Tosi, Hirsch; M. Vitaioli (40’ st Valentini). A disp.: Benedettini, Muraccini, Della Valle, Bonini, F. Vitaioli, Calzolari, Golinucci, Stefanelli, Bianchi. All.: Manzaroli. AZERBAIJAN (4-1-4-1): Aghayev; Mirzabekov, Medvedev, Sadygov, Dashdamirov; Garayev; Ismailov, Amirgulyev, Nazarov (32’ st Mammadov), Gurbanov (23’ st Alaskarov); Ramazanov (43’ st Sheydayev). A disp.: Nazirov, Aghayev S., Guliev, Pashayev, Hajiev, Abdullayev. Israfilov, Mahmudov, Alaskarov, Madatov. All.: Prosinecki. ARBITRO: Delferiere (Belgio). RETE: 46’ pt Gurbanov. AMMONITI: M. Vitaioli, Cesarini. ESPULSO: 7’ st Brolli NOTE: spettatori 886, incasso € 6.810.

    SERRAVALLE - A testa altissima, ci mancherebbe. Ma anche con un po’ di rammarico, perchè sarebbe bastata un po’ di attenzione in più nell’episodio che ha risolto la partita. Il debutto della Nazionale, contro un Azerbaijan poco suggestivo ma indiscutibilmente tosto e in crescita, è complessivamente positivo anche se allo Stadium esce il segno 2, con uno 0-1 finale che matura in una delle fasi da sempre più complicate per San Marino: i minuti di recupero delle due frazioni. La beffa, questa volta, arriva prima dell’intervallo con il gol-vittoria degli azeri mentre nella ripresa la Nazionale tiene nonostante il rosso sventolato presto in faccia a Brolli. (...)

     


    0 0

    BELLARIA IGEA MARINA (RN). Al Beky Bay sabato sera finalissima nazionale del concorso Miss Reginetta d'Italia 2016, evento organizzato da Metaevent che dal 31 agosto ha portato fascino, bellezza e spettacolo in riviera. A trionfare la 17enne Federica Lo Iodice. Le bellissime miss, hanno sfilato e si sono presentate al pubblico annunciate dall’affascinante Irene Cioni, la velina bionda di Striscia la Notizia.

    Una serata incalzante dal grande palco vista mare sul quale si sono alternati, sfilate, live musicali, moda, comicità come il momento con l’attore Ugo Conti, Gianluca Impastato da Colorado e Giovanni Cacioppo da Zelig che hanno improvvisato uno spettacolo che ha scaturito le risate della platea. Sul palco anche un elegantissimo Paolo Conticini.

    In apertura la vincitrice Federica Lo Iodice, Miss Reginetta d'Italia 2016; sopra le vincitrici delle fasce

    Miss Marlù

    Paolo Conticini

    Solo dopo l’una di notte la miss uscente Maria Malandrucco ha passato la scintillante corona di Marlù gioielli alla nuova Miss Reginetta d'Italia 2016 Federica Lo Iodice di Torino di 17 anni. Seconda classificata: Venuso Filomena di Nola, anni 17. Terza, Alina Iepuras di Bologna, anni 16, quarta Asia Bisogni di Siena, anni 20. quinta: Khris Nourene di Vittoria, anni 18.

    I numeri del concorso

    130 selezioni provinciali. 12 regioni italiane presenti, 60 finaliste, 3 mila iscritte al concorso. 15 anni la più piccola, 20 la più grande,la regione più rappresentata l’Emilia Romagna. 90 persone di staff coinvolte. 1300 bottigliette d’acqua, 3 back stage, 5 set fotografici e 20 vip nelle serate in programma, una cena di gala per la finale di sabato per 150 selezionatissimi partecipanti. 

    Un impianto luci e video, regia e coreografie degne dei grandi show. Oltre 250 persone dell’entourage hanno soggiornato negli hotel di Bellaria I.M. grazie anche alla macchina organizzativa messa in moto da Verdeblù.

    [c.s.]


    0 0

    SAN MARINO. Paolo Meloni è tornato in grande stile al Mugello su Bmw M3 E92.

    Grande soddisfazione della Scuderia San Marino che ha visto il suo tesserato dominare dal primo all'ultimo giro, portandosi a Casa la vittoria assoluta sia in gara uno che in gara due. 

    Nel sesto appuntamento della Coppa Italia Gran Turismo al Mugello Stefano Valli su BMW Z4 GT3 ha concluso con due eccellenti secondi posti.

    Sempre sui sali e scendi toscani Alberto e Riccardo Fumagalli hanno portato a casa in coppa Italia turismo un terzo posto in gara 1 e un secondo posto in gara 2 su BMW M3 E90.

    [c.s.]


    0 0

    SAN MARINO. La scuola di Danza "Attitude Centro Danza San Marino", che ha appena festeggiato 25 anni di attività, festeggia nuovamente con il successo dell'allievo Luca Righi.

    Il danzatore, nella prima settimana dello scorso luglio, ha potuto frequentare le lezioni presso la prestigiosa “Summer School” a seguito di una borsa di studio completa offertagli dalla Royal Accademy.

    In occasione poi dell’International Ballet Summer School - Ibstage 2016 che si è svolto per tre settimane nel mese di Agosto a Barcellona e che si è concluso con un Galà Internazionale di Danza il 28 Agosto presso Gran Teatre del Liceu (Barcelona Opera House), sempre l’allievo Luca Righi, di fronte a specialisti di fama internazionale provenienti da tutto il mondo, ha ottenuto un meritato successo personale e grandi riconoscimenti. (...)

    Leggi comunicato

    Luca righi giovane stella della scuola attitude centro danza


    0 0

    SAN MARINO. Convolano a nozze e donano il controvalore delle bomboniere alla Sums.

    Ci sentiamo onorati e privilegiati nel dare questa notizia di particolare rilievo umano in un momento in cui le difficoltà sono per tutti all’ordine del giorno. (...)

    Leggi comunicato

     


    0 0

    RIMINI. Sono ripartiti questa mattina i lavori di manutenzione del ponte di via XXIII Settembre che si concluderanno prima dell’inizio dell’anno scolastico.

    Si tratta di un intervento che si è reso necessario per la manutenzione della struttura. In particolare col progetto in fase di conclusione, infatti, sono stati costruiti tre nuovi giunti in gomma armata, che consentendo i movimenti fra gli impalcati garantiranno la continuità strutturale della pavimentazione in corrispondenza del varco del giunto. L’intervento si concluderà con la completa riasfaltatura del ponte e la riverniciatura della barriera laterale a protezione del percorso pedonale affiancato alle corsie stradali.

    Con la ripresa dei lavori è stato necessario modificare temporaneamente la circolazione nelle stesse modalità della prima fase ovvero istituendo il senso unico sul ponte di Via XXIII Settembre, con direzione di marcia dalla Fiera verso il centro. I veicoli provenienti da sud con direzione Celle saranno fatti transitare, in corrispondenza del ponte, su Via Carlo Zavagli per poi immettersi su Via Coletti e raggiungere la zona nord della città. I mezzi pesanti invece dovranno immettersi su Via Coletti deviando il loro percorso prima, all'altezza porto canale.

    L’intervento in corso di realizzazione ha un costo di 100mila euro + iva ed è eseguito da Anthea, nell’ambito delle proprie attività di manutenzione e gestione delle strade del Comune di Rimini.

    [c.s. Comune Rimini]


    0 0

    MONTENEGRO. Ha preso il via questa mattina la visita di Stato di San Marino in Montenegro. In mattinata una cerimonia solenne ha accolto a Palazzo Presidenziale i Capi di Stato e la Delegazione al seguito guidata dal Segretario di Stato per gli Affari Esteri Pasquale Valentini. 

    Visita di stato dei capitani reggenti di san marino in montenegro

    (...) Il settore turistico è indubbiamente oggetto di sensibile attenzione tra i due Governi anche alla luce della più recente intesa bilaterale siglata; allo stesso tempo, riconoscendo l’attività e i risultati conseguiti nei rispettivi territori, le Parti hanno convenuto di sviluppare insieme  un programma di collaborazione anche nei settori dell’educazione e delle scienze, così come necessaria è stata reputata la conclusione dell’Accordo in ambito fiscale, per l’abolizione delle doppie imposizioni. (...)

    [Leggi Comunicato]


    0 0

    SAN MARINO. Si presenta la stagione 2016-2017 di San Marino Teatro che comprenderà 27 appuntamenti in totale divisi in 5 segmenti: 5 spettacoli in abbonamento al Teatro Nuovo, nella rassegna Identità Teatrali  - grandi interpreti, ampio respiro più 2 fuori abbonamento con l’aggiunta di un nuovo segmento (fuori abbonamento) Ridiamocisù che prevede 3 appuntamenti all’insegna della risata; 17 spettacoli al Teatro Titano suddivisi in tre rassegne e 3 fuori abbonamento: 5 per Microphonie - voci, atmosfere, sfide, 3 per Lo Schermo sul leggio – ciò che non avete mai visto in un libro e mai letto in un film e 6 per Sperimental(a)mente – il gioco dell’imprevedibile. 

    La stagione inizia con Ginevra di Marco che canta Mercedes Sosa 

    Si inizia martedì 4 ottobre al Teatro Titano con la rassegna Microphonie con un appuntamento in collaborazione con Il Festival della Cittadinanza Democratica: Ginevra di Marco canta Mercedes Sosa, dove la talentuosa cantante italiana interpreterà un omaggio alla grandissima artista argentina, nella ricorrenza della sua scomparsa.

    Presentazione Stagione Teatrale 2016-2017

    Schede tecniche di tutti gli spettacoli della Stagione Teatrale 2016-2017

    Presentazione della rassegna Diversiamoci

    Biglietti, informazioni, abbonamenti per la Stagione Teatrale 2016-2017

    Sergio rubini a san marino teatro 2016 2017

    Erri de luca a san marino teatro 2016 2017

    San marino teatro: programma 2016 2017


    0 0

    SAN MARINO. Oltre ad una critica al lavoro svolto dalla Segreteria di Stato alla Sanità, Repubblicafutura lancia l'idea che il Consiglio Grande e Generale esprima per il semestre 1° ottobre 2016 – 1° aprile 2017 una Reggenza in grado di garantire cittadini e forze politiche.

    "Repubblicafutura non intende lanciare formule. Molto più semplicemente riteniamo che sarebbe sensato per l’ex maggioranza e l’ex opposizione esprimere insieme una coppia di candidati che sintetizzi le sensibilità presenti in Consiglio Grande e Generale per rappresentare una garanzia vera in un momento molto complesso."

    [Leggi Comunicato]


    0 0

    RIMINI. Tre denunce in tre giorni per reati commessi sui minori. La prima è di venerdì 2 settembre 2016, quando i poliziotti della Questura di Rimini, su disposizione della Sala Operativa si erano recati in uno dei bagni del lungomare sud di Rimini, da dove era giunta la segnalazione da parte di alcuni genitori che parlando con i propri figli, avevano riconosciuto l’uomo che, nelle serate precedenti, in più occasioni si era calato i pantaloni mostrando ai minori lì presenti le proprie parti intime. Identificato e trovato sdraiato in spiaggia, l'uomo a quel punto veniva bloccato in sicurezza dagli operatori e condotto presso gli Uffici della Questura di Rimini, dove è stato denunciato all’Autorità giudiziaria e la sua posizione è ora al vaglio per verificare eventuali ulteriori responsabilità.

    Uomo palpeggia bambina durante un bagno in mare

    Domenica 4 settembre invece, nel pomeriggio,  gli uomini delle Volanti della Questura di Rimini hanno individuato e denunciato un uomo che si sarebbe reso responsabile di un episodio di molestia nei confronti di una bambina di 10 anni. Nei pressi dello stabilimento balneare del lungomare sud di Rimini i poliziotti delle Volanti, raggiunti immediatamente dal personale specializzato in reati contro i minori della Divisione anticrimine e della Squadra Mobile della Questura di Rimini, hanno raccolto le denunce e le dichiarazioni dei genitori e di un testimone al fine di ricostruire l’accaduto. Indicato come responsabile un anziano signore lì presente, che è stato accompagnato in Questura per gli accertamenti. Da una prima ricostruzione dei fatti sembra che mentre la figlia era intenta a fare il bagno insieme ad altri bambini, l’anziano signore si sarebbe avvicinato al gruppo coinvolgendola in alcuni giochi e si sarebbe prodigato nel renderla protagonista con dei tuffi: in quel frangente l’uomo l’avrebbe toccata più volte nelle parti intime. Sulla questione sono in corso le indagini da parte della Squadra Mobile e dell’Ufficio minori della Questura di Rimini.

    Italiano 52enne insulta e palpeggia donne di colore e una bambina

    Domenica 4 settembre 2016 in serata, attorno alle 23, i poliziotti delle Volanti della Questura di Rimini durante il servizio di controllo del territorio, nei pressi di un hotel riminese di Rivabella, sono stati fermati da un signore molto agitato che riferiva che un uomo aveva toccato nelle parti intime la propria figlia minore, indicando a poche decine di metri dall’albergo da lui gestito un uomo che veniva soccorso da personale sanitario. Dalla ricostruzione degli eventi sembra che mentre quel signore si trovava nel cortile del suo hotel, in compagnia della moglie, delle figlie minori e di un dipendente, intorno alle ore 22.30, un uomo di circa cinquanta anni, visibilmente ubriaco, si è avvicinato al cancello dell’hotel e, senza alcun apparente motivo, ha iniziato a proferire frasi ingiuriose e minacce nei confronti della sua famiglia e di alcuni passanti, fino ad arrivare a molestare alcune donne di colore, palpeggiandole al seno costringendole ad allontanarsi. L’uomo se in un primo momento se ne era andato, poi era ritornato e ha palpeggiato nelle parti intime la bambina (il tutto sotto gli occhi del padre della piccola che si trovava seduto in cortile a pochi passi) ed è corso via. Subito rincorso e raggiunto, l’uomo è caduto in terra, motivo per il quale sono stati chiamati i soccorsi del 118. Gli agenti, con l’ausilio del personale dell’Ufficio minori della Questura di Rimini, hanno identificato e denunciato l’uomo (nato a Cesena di 52 anni, ancora in ospedale per le cure), per violenza sessuale nei confronti di minore.

     


    0 0

    SAN MARINO. Bocciofila Montecerreto ha scheriato gli atleti Germano Sabba, Tonino Giannini, Bruno Geri, Augusto Santolini e Agostino Giorgetti: hanno inoltre partecipato le rappresentative Boccia Bund (Olanda), Schmerikon (Svizzera), Schaan (Liechtenstein), Camona (Val Camonica), Laives (Bolzano) e Bocciofila Valmarecchia (Rimini).

    Montecerreto si impone 3-0 in finale contro Valmarecchia

    Ogni squadra ha schierato cinque atleti e ogni incontro assegnava tre punti, derivanti dalle partite di terna, doppio e individuale.  Al termine delle fasi eliminatorie si sono qualificati per la finale le bocciofile Montecerreto e Valmarecchia, con la squadra di casa che si è imposta per 3-0 individuale, coppia e terna. Al terzo posti si è classificata la Società bocciofila Camona, quarta la Società Laives di Bolzano. La manifestazione, oltre il trionfo della Montecerreto, Società organizzatrice, ha ottenuto congratulazioni da tutte le Società partecipanti con l’augurio di poterla ripetere nel 2017.

    Comunicato Stampa


    0 0

    SAN MARINO. E' di agosto la notizia che il convento dei frati Francescani di San Marino verrà chiuso. Per una crisi di vocazioni che ha portato il convento ad avere solo tre religiosi. Un riorganizzazione necessaria, secondo i frati. Ma un gruppo di cittadini di San Marino ha attivato una raccolta firme per opporsi alla chiusura. Un appello che riceviamo e pubblichiamo.

    Dai mezzi di comunicazione si è venuti a conoscenza della decisione di chiudere la Chiesa e il convento di San Francesco e quindi di porre fine alla storica presenza a San Marino dell’Ordine dei frati Minori Conventuali.

    Un gruppo di sammarinesi promuove la petizione per tenere aperta la chiesa di San Francesco

    Un gruppo di Sammarinesi ha elaborato una petizione, che esprime le ragioni religiose, storiche e culturali per le quali é importante mantenere tale presenza in Repubblica, chiedendo che la decisione assunta possa essere modificata. Il testo della petizione e i moduli per la raccolta delle firme da parte di tutti coloro che ne condividono le ragioni e l’obiettivo, sono da questa giornata (5 settembre 2016, ndr.) concretamente a disposizione del pubblico che vorrà sostenerne l’iter apponendo la propria firma.

    Verso la chiusura la chiesa di san francesco a san marino. petizione contro la chiusura.

    Chiesa di San Francesco

    Petizione Chiesa di San Francesco: dove poter firmare

    I punti presso i quali recarsi a tal fine sono i seguenti:

    “Albertini Abbigliamento”, P.le lo Stradone, 20 Città;

    “Macelleria del Corso” via Gino Giacomini, 59 Città;

    “Time off Coffee bar e pub” Piazza Grande 10, Borgo Maggiore;

    “Discount  La Sociale”, Strada VI Gualdaria, Valdragone.

    Comunicato Stampa
    Gruppo promotore dell'iniziativa
    per il mantenimento della presenza francescana a San Marino


    0 0

    SAN MARINO. I ricercatori dei Corsi di Laurea in Ingegneria Civile dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino fanno parte dei gruppi di accademici e specialisti incaricati di effettuare il monitoraggio delle scuole delle aree del Centro - Italia recentemente colpite dal terremoto

    Francesca Dezi da San Marino a Macerata e Fermo per controllare gli edifici scolastici

    Francesca Dezi, in particolare, ha già trascorso due giornate di servizio a Castelraimondo, in provincia di Macerata, e Grottazolina, in provincia di Fermo, per verificare lo stato degli edifici scolastici. La sua presenza rientra in un’attività coordinata dalla Protezione Civile e dal consorzio ReLUIS (Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica), attraverso i quali stanno portando il loro contributo gli Atenei delle regioni Lazio, Umbria, Abruzzo e Marche. 

     

    In partenza per le zone terremotate anche Luca Lanzoni

    Oltre a Dezi, nei prossimi giorni sarà sul campo anche il ricercatore Luca Lanzoni. “Ho offerto la mia disponibilità a partecipare alle attività del gruppo sin da questa prima fase dedicata agli edifici pubblici e strategici – afferma Dezi – il mio contributo ha riguardato i rilievi dei danni e la valutazione dell’agibilità. In questo momento sono coinvolte soprattutto le Università delle regioni interessate, ma presto ciò si estenderà agli Atenei di tutta la penisola”. 

    Comunicato Stampa
    Università di San Marino

     


    0 0

    RIMINI. Nuovo appuntamento con i Concerti Sinfonici della 67° Sagra Musicale Malatestiana di Rimini. Mercoledì 7 settembre alle ore 21 all’Auditorium Sala della Piazza del Palacongressi di Rimini arriva il talento sempre più eclettico del pianista Stefano Bollani, impegnato nella celeberrima Rhapsody in Blue di George Gerswhin che vedrà sul palco la più antica orchestra radiofonica tedesca, la MDR Sinfonieorchester, affidata alla bacchetta del suo direttore musicale, Kristjan Järvi. In programma, oltre a Gerswhin, Quattro interludi sinfonici da "Intermezzo", op. 72 di Richard Strauss, e la Suite dal balletto op. 20 Il lago dei cigni di Pëtr Il'ič Čajkovskij. 

    Stefano Bollani per la Sagra Musicale Malatestiana

    Rapsodia in blu di Gershwin: Stefano Bollani interprete ideale

    La Rhapsody in Blue di George Gershwin continua a esercitare un fascino irresistibile, nonostante sia una delle composizioni più eseguite e rielaborate della storia. Fu scritta dall’autore a soli ventisei anni tra la fine del 1923 e l’inizio del 1924, come brano per due pianoforti, il titolo originario della prima versione era American Rhapsody. In seguito il brano fu orchestrato da Ferde Grofé, l’arrangiatore di Paul Whiteman, direttore dell’orchestra jazz di New York. In questa versione per pianoforte e orchestra jazz, Rapsodia in blue venne eseguita, dopo soli pochi giorni di prove, il 12 febbraio del 1924 all’Aeolian Hall di New York, con lo stesso Gershwin al pianoforte e con l’orchestra di Paul Whiteman (con l’aggiunta di una sezione di archi) all’interno di un concerto intitolato “An Experiment in Modern Music”: il successo fu immediato e il brano fu applaudito da musicisti come Fritz Kreisler, Igor Stravinsky, Sergej Rachmaninov, Leopold Stokowski, John Philip Sousa e Jascha Heifetz. La partitura, in questa versione per pianoforte e orchestra, fu realizzata solo l’anno successivo ad opera di Grofé, alla quale seguirono altre due orchestrazioni, nel 1926 e nel 1942, quest’ultima è la più usata oggi. In Rapsodia in blue si ha la fusione e l’incontro tra la musica jazz e la musica classica, con l’inserimento in un linguaggio classico di sonorità e elementi tipici del jazz come i ritmi e le inflessioni melodiche e armoniche (questo infatti è il significato della parola blue che compare nel titolo del pezzo). Stefano Bollani è senza dubbio l’interprete ideale per questa Rapsodia, perfetto nel combinare la sua formazione accademica con la pronuncia e la capacità di improvvisare del jazz prevista dalla partitura. Biglietti da 15 a 42 euro Per informazioni tel. 0541. 0541 793811 dalle ore 10 alle 14 dal lunedì al sabato. Acquistabili anche online su www.vivaticket.it

     

    MDR Sinfonieorchester

    Concerti sinfonici: i prossimi due appuntamenti con la Youth Orchestra of Bahia e l'Orchestra Sinfonica della Rai 

    I prossimi concerti sinfonici. Martha Argerich segna un appuntamento senza precedenti per Rimini (9 settembre), anche perché la leggendaria pianista ha deciso di suonare con i giovani musicisti  della Youth Orchestra of Bahia diretti da Ricardo Castro e a fianco della giovanissima Theodosia Ntokou per lo spettacolare Concerto per due pianoforti di Francis Poulenc, prima di affrontare, da sola e per la gioia del pubblico, lo spumeggiante Concerto in sol maggiore per pianoforte di Maurice Ravel. A chiudere gli appuntamenti sinfonici torna a Rimini l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI (13 settembre) con Dmitrij Kitajenko sul podio e Simon Trpčeski al pianoforte per un programma tutto russo aperto da una rarità sinfonica di Rodion Ščedrin, il Concerto per orchestra n. 1, a cui seguirà il Secondo Concerto per pianoforte e orchestra di Sergej Rachmaninov e la smagliante Shéhérazade di Nikolaj Rimskij-Korsakov. 

    Biografia di Stefano Bollani 

    Musica come enorme gioco da re-inventare in continuazione, da solo o con i compari più diversi. Bollani sale sul palco per imparare ogni sera qualcosa e “perché è più conveniente che pagare uno psicanalista”. Cerca stimoli ovunque, in tutta la musica del passato ma soprattutto esplora il presente, l’attimo, improvvisando a fianco di grandi artisti come il suo nobile mentore Enrico Rava, Richard Galliano, Bill Frisell, Paul Motian, Chick Corea, Hamilton de Holanda. Con lo stesso animo si insinua all’interno di orchestre sinfoniche come la Gewandhaus di Leipzig, la Scala di Milano e l’Orchestre National de Paris facendosi prendere per mano da direttori coraggiosi e entusiasti come Riccardo Chailly, Krjstian Jarvi, Daniel Harding. Insieme al bassista Jesper Bodilsen e al batterista Morten Lund, da dodici anni, cerca il modo di far vivere al pubblico lo stesso divertimento che provano loro ogni qual volta le voci dei loro strumenti si uniscono. Celebra la forma-canzone fianco a fianco con Caetano Veloso e Hector Zazou ma anche insieme a noti conterranei quali Irene Grandi, Fabio Concato, Elio e le storie tese. Quando non suona, scrive libri o inventa spettacoli teatrali come Primo Piano, con la Banda Osiris o La regina dada, scritto e interpretato insieme a Valentina Cenni, che oltre a essere una meravigliosa attrice è la donna che vive al suo fianco. In radio, complice quel geniaccio di David Riondino, ha dato vita al Dottor Djembè, onnisciente musicologo che ha sparso semi di ironia e sarcasmo per svariati anni dai microfoni di RadioRai3. In tv, dopo l’esperienza alla corte di Renzo Arbore, si è lanciato per Rai3 in jam-session di parola e musica in due stagioni del suo Sostiene Bollani. Tutto sempre per comunicare gioia. Joy in spite of everything, come recita il titolo di un suo recente lavoro per ECM, prendendo in prestito una frase del grande Tom Robbins.

     

     

     Kristjan Järvi 

    Biografia di Kristian Jarvi

    Nato in Estonia ma cresciuto negli Stati Uniti, Kristjan Järvi è dotato di una personalità musicale unica, che da sempre lo spinge oltre i confini della musica classica. Järvi unisce la formazione classica e l’amore per il repertorio tradizionale a una forte passione per i programmi originali. Il nome di Kristjan Järvi è diventato sinonimo di diversità artistica e culturale, a cui si è votato da oltre 20 anni in qualità di Fondatore e Direttore Principale della Absolute Ensemble. Il suo amore per la musica di ogni genere lo ha portato a collaborare con artisti del calibro di John Adams, Benny Andersson, Goran Bregovic, Tan Dun, Renée Fleming, HK Gruber, Eitetsu Hayashi, Marcel Khalifé, Arvo Pärt, Steve Reich, Paquito D’Rivera, Esa Pekka Salonen, Joe Zawinul, per citarne alcuni. Kristjan Järvi è invitato regolarmente come direttore ospite dalla London Symphony Orchestra, dall’Orchestre de Paris, dall’Orchestre National de France, dalla National Symphony Orchestra danese e dalla National Symphony Orchestra di Washington DC. Ha inoltre diretto l’Orchestra della Cappella di Stato di Dresda, la Filarmonica di Berlino, l’Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese, l’Orchestra Sinfonica della Radio della Germania del Nord, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, la Sydney Symphony Orchestra, l’Orquestra Sinfônica de São Paulo, la NHK Symphony Orchestra giapponese, la DSO di Berlino e l’Orchestra di Stato bavarese. Ha fondato la Absolute Academy (residente presso il MusikFest Bremen) ed è direttore principale della Gstaad Festival Orchestra. Instancabile sostenitore della “nuova musica”, nel corso della sua carriera Järvi ha commissionato oltre 100 nuove opere, inciso più di 30 album e ricevuto numerosi riconoscimenti. Järvi è inoltre un educatore dinamico e intraprendente. È direttore fondatore e direttore artistico della Baltic Sea Youth Philarmonic, che aspira a svolgere un ruolo chiave nella formazione e attività musicale dei paesi della regione del Mar Baltico e che, dal dicembre 2015, si è arricchita della Baltic Sea Philarmonic, a cui collaborano musicisti di età superiore ai 25 anni. Järvi ha studiato pianoforte presso la Manhattan School of Music e direzione d’orchestra presso l’Università del Michigan. Ha iniziato la sua carriera come assistente di Esa-Pekka Salonen presso la Los Angeles Philharmonic per poi assumere l’incarico di direttore principale e direttore musicale dell’Orchestra Sinfonica e Operistica Norrland svedese (2000-2014) e della Tonkünstler Orchestra di Vienna (2004-2009). Dal settembre 2012 è Direttore Principale della MDR Sinfonieorchester di Lipsia.

    Mdr Sinfonieorchester

    La più antica orchestra radiofonica tedesca si presenta oggi come una delle più vivaci e innovative realtà di tutta Europa. Oltre alla costante presenza in programmi radio-televisivi e su Internet, con i suoi concerti delizia il pubblico radiofonico della MDR e non solo. Su scala internazionale è possibile seguire l’orchestra attraverso l’EBU/UER, durante le tournée e le esibizioni in qualità di ospite. Per questa stagione l’orchestra è stata invitata a tenere concerti in Italia e Romania. Le incisioni della MDR Sinfonieorchester sono edite da MDR Klassik, Neos, Naxos, SONY Classical e Naïve. Dopo la direzione, tra gli altri, di Hermann Abendroth, Herbert Kegel, Wolf-Dieter Hausschild, Fabio Luisi e Jun Märkl, dalla stagione 2012/2013, il nuovo direttore principale è Kristjan Järvi, che con le sue indicazioni programmatiche e i suoi concetti innovativi, ha ampliato il respiro dell’orchestra. Dalla stagione 2014/2015 Kristjan Järvi è organizzatore dei Festival della MDR Sinfonieorchester, che si tengono in varie sale della città di Lipsia e sono trasmessi in tutta l’area di diffusione della MDR. Lo scopo principale è presentare sotto una nuova luce un repertorio ricco di sfaccettature che abbraccia più generi musicali, con ospiti di eccezione, non appartenenti esclusivamente al mondo della musica classica, quali Aziz Sahmaoui, Django Bates, HK Gruber, Wolfgang Muthspiel, Eddie Daniels, i Beat-Boxerin Bellatrix, Francesco Tristano, DJ Mr. Switch, Stefano Bollani e molti altri. La MDR Sinfonieorchester affonda le sue radici in Sassonia, Sassonia-Anhalt e Turingia, una regione, il cui panorama musicale è stato fortemente influenzato da compositori quali Johann Sebastian Bach, Felix Mendelssohn-Bartholdy, Richard Wagner, Robert Schumann, Franz Liszt e Kurt Weill. La MDR Sinfonieorchester mantiene vivo lo spirito innovatore di questi compositori con la musica più recente, la sperimentazione di più generi e una vivace esecuzione del repertorio tradizionale. A riprova della varietà del repertorio dell’orchestra è sufficiente citare i concerti tenuti con artisti quali Anouschka Shankar, Steve Reich, Hauschka, Múm, Julia Fischer, Angelika Kirchschlager, Renaud Capuçon, Patricia Petibon, Alexander Toradze, Sarah Chang, Jean-Yves Thibaudet, Pekka Kuusisto, Gabriela Montero, Nils Mönckemeyer, Antoine Tamestit, Roby Lakatos. Diretta da sempre da direttori di fama, negli ultimi anni, si sono alternati sul podio direttori del calibro di Roger Norrington, Adam Fischer, Krzysztof Urbański, Tan Dun, Stefan Asbury, James Gaffigan, Markus Stenz, Alain Altinoglu, Roberto Abbado e Santtu-Matias Rouvali. La MDR Sinfonieorchester ha realizzato numerose colonne sonore fra cui Cloud Atlas e Ologramma per il Re di Tom Tykwers, The Boy di Craig Macneil, premiato al Sundance Film Festival, Sense8, serie televisiva ideata da Andy e Lana Wachowski e per pellicole per ragazzi come Bibi e Tina 3 e Schiaccianoci e il Re dei Topi.

    Comunicato Stampa


    0 0

    SAN MARINO. Ormai una 'classica' attesa e combattuta. Castelli in Regata, la manifestazione velica che coinvolge in mare i nove castelli della Repubblica, ha visto affrontarsi nelle acque antistanti la sede dello Yachting Club di San Marino le nove imbarcazioni monotipo ognuna con a bordo un Capitano di Castello. 

    Serravalle rimette in palio il premio 2015: prime due regate a Montegiardino

    Il trofeo challenger, detenuto dal castello di Serravalle vincitore della passata edizione, è stato rimesso in palio a malincuore da Vittorio Brigliadori per la sfida di quest’anno. Le condizioni meteo hanno regalato una incantevole giornata di sole con mare piatto e vento teso. La prima e la seconda regata sono state caratterizzate da condizioni di vento simili 6/7 nodi e hanno visto imporsi lo scafo di Montegiardino seguito da Domagnano e Borgo Maggiore. 

    Terza prova: ancora Montegiardino. Il ricorso di Domagnano

    La terza prova con il vento rinforzato fino a 10 nodi ha costretto gli organizzatori ad adeguare il campo di regata, ma Montegiardino si è dimostrato imbattibile sopravanzando Borgo Maggiore e San Marino Città. Al termine delle tre prove e nonostante un ricorso di Domagnano la classifica ha visto prevalere Montegiardino seguito da Domagnano e Borgo Maggiore sul gradino più basso del podio.

    Questa la classifica generale dei Castelli in Regata 2016

     

    1          MONTEGIARDINO 

    2          DOMAGNANO 

    3          BORGO MAGGIORE 

    4          SAN MARINO CITTA’ 

    5          FAETANO 

    6          FIORENTINO 

    7          CHIESANUOVA 

    8          SERRAVALLE 

    9          ACQUAVIVA

     

    Francesco Chiari premiato come miglior timoniere 2016

    Una entusiasta rappresentante del castello di Montegiardino ha ritirato il premio dell’edizione 2016 di Castelli in Regata. Il Trofeo “Miglior Timoniere” sponsorizzato da BANCACIS è andato a Francesco Chiari premiato dal dott. Claudio Guerra in rappresentanza dell’Istituto di Credito. Anche questa edizione ha appassionato i tanti intervenuti che parteggiando per l’uno o l’altro Castello si sono dati appuntamento alla prossima edizione del 2017.

    Yachting Club San Marino


    0 0

    RIMINI. Nella serata di domenica 4 settembre 2016, personale delle Volanti della Questura di Rimini hanno arrestato un tunisino di 46 anni responsabile di furto aggravato di un telefono cellulare commesso in spiaggia ai danni di una ragazza ucraina. L’uomo è stato denunciato anche per concorso in ricettazione, unitamente a un altro connazionale. La ragazza ucraina, mentre era impegnata a messaggiare con un telefonino al proprio ragazzo, era stata 'puntata' dall'uomo che si è avvicinato e le ha rubato un altro cellulare che aveva deposto alle sue spalle. Ma l'azione dell'uomo era stata notata sia dalla ragazza, che l'aveva visto mentre si avvicinava, sia da due bagnini che le hanno confermato come l'uomo si fosse chinato sul telo per recuperare quello che poteva sembrare un cellulare.

    Le forze dell'ordine sono intervenute subito

    Arrivate le forze dell'ordine, sono subito iniziate le ricerche sull’arenile: gli agenti sono riusciti in pochi minuti a individuare e a bloccare l’uomo (poi arrestato) con caratteristiche fisiche compatibili con quelle fornite dalla ragazza, in compagnia di un connazionale di 25 anni. I due tunisini, alla vista degli agenti, si sono subito spostati di qualche metro dalle rocce, dove con alcuni movimenti hanno cercato di celare tra i massi “un qualcosa”. 

    Recuperati tra gli scogli 4 telefonini in una busta

    Così gli agenti hanno trovato a pochi metri da dove erano seduto uno di loro, celato tra le rocce, una busta in plastica con all'interno non solo il telefono della ragazza, subito restituito, ma anche altri 4 telefoni cellulari che secondo gli accertamenti effettuati sono risultati essere stati rubati a Rimini, a turisti e a cittadini, nello stesso pomeriggio di ieri e diverse settimane fa. Entrambi gli uomini sono stati condotti presso gli uffici della Questura per gli accertamenti: uno, quello individuato dalla ragazza, è stato arrestato per furto aggravato; entrambi invece sono stati denunciati per ricettazione. I poliziotti invece hanno rintracciato i proprietari dei telefoni che avevano già presentato denuncia per completare la procedura della restituzione.


older | 1 | .... | 1305 | 1306 | (Page 1307) | 1308 | 1309 | .... | 1335 | newer