Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Channel Catalog


Channel Description:

Le ultime novità da Libertas.sm!

older | 1 | .... | 1290 | 1291 | (Page 1292) | 1293 | 1294 | .... | 1335 | newer

    0 0

    RIMINI. Mercoledì all'ora di pranzo, presso lo stando di San Marino, eminenti personalità si confronteranno sui valori di fondo che uniscono le tre religioni cogliendone l’archetipo nelle opere principali dell’arte sacra. Saranno infatti presenti: Rav Luciano Meir Caro, Rabbino Capo di Ferrara; Padre Giancarlo Corsini, Ministro Provinciale Frati Minori Conventuali delle Marche; p. Enzo Fortunato, portavoce del Sacro Convento di Assisi; Shaykh Abd al‐Wahid Pallavicini, Fondatore della Coreis; Yusuf Abd Al Adhim Pisano, Responsabile della Coreis per l’Emilia‐Romagna e, in rappresentanza degli artisti, Elvis Spadoni.

     

    Lo stand della repubblica di san marino al meeting 2016 promuove un incontro interreligioso

    Lo stand della Repubblica di San Marino al Meeting di Rimini 2016

    [Leggi Comunicato]


    0 0

    SAN MARINO. Sabato 27 agosto 2016 alle ore 15.00 partirà dallo stand di murata il Giro dei Castelli di San Marino, manifestazione per auto e moto storiche organizzata dall’Automobile Club San Marino e inserita a calendario internazionale Fiva.

    Tutte le vetture partecipanti al Giro dei Castelli di San Marino

    Fra le vetture degne di nota spicca la Ferrari 330 del 1966 appartenuta al Commendatore Enzo Ferrari in persona, la Bentley del 1971 appartenuta alla famosa attrice Virna Lisi, ed una Giulia Alfa Romeo del 1970 della Polizia di stato italiana squadra volante. A queste si aggiungono  le triumph e le porsche del museo di San Martino in Rio e tante auto sportive degli anni cinquanta e sessanta. Nutrito come sempre il gruppo di appassionati sammarinesi soci dell’Automobile Club San Marino. 

    Giro dei Castelli di San Marino: il tracciato

    I veicoli attraverseranno i Castelli di San Marino Città, Borgo Maggiore, Acquaviva, Fiorentino, Montegiardino e Faetano e sconfineranno nei vicini territori di Verucchio e Torriana. Nel corso del pomeriggio faranno sosta a Serravalle per visitare il Museo Olimpico. L’arrivo è previsto per le ore 19.30 al Palace Hotel dove il numeroso gruppo cenerà nell’elegante area  all’aperto curata dal Ristorante Vivo di Gian Luca.

    Durante la serata a tutti i partecipanti sarà offerto un ricordo di questa giornata; sarà presente inoltre l’artista Rex che realizzerà stupende maglie personalizzate. Ma lo staff ha previsto altre sorprese che tratterranno i partecipanti sino allo scoccare della mezzanotte.

    Per informazioni e prenotazioni contattare la segreteria Acs allo 0549 908860. L’evento è a carattere ludico amatoriale e rispetta la normativa Fiva internazionale.  


    0 0

    RIMINI. A Santa Giustina alla parola “fine” manca solo il montaggio delle porte e il completamento della recinzione perimetrale in attesa dell’arrivo, alla riapertura dei fornitori, del cancello d’ingresso al campo e la rete della seconda fascia più alta, per concludersi entro metà settembre: i questo modo si concluderanno i lavori di costruzione del campo di calcetto a cinque.

    Il campetto di Santa Giustina: lavori per 95mila Euro

    Il nuovo campo di calcetto a 5, che si caratterizza per essere all’interno del parco in prossimità del Centro giovani, è stato realizzato presso il Peep di Santa Giustina e ha avuto un costo di 95.000 euro. Il nuovo campo sarà ad uso libero ed è stato realizzato in manto in resina così da essere di facile manutenzione come tutte le altre opere complementari (porte, segnature, area di gioco). Realizzato vicino al parcheggio potrà sfruttarne l’illuminazione così da consentirne l’utilizzo anche in ore serali.

    L'intervento è stato realizzato da Anthea

    L’impianto sarà inoltre dotato di una recinzione esterna e di una rete parapalloni. Un intervento quello realizzato da Anthea per conto del Comune di Rimini nel quadro degli interventi diffusi sul territorio, che non riguarderà solo il campo di calcio a 5, ma anche la sostituzione del vecchio impianto da pallavolo con uno nuovo, che sarà posizionato nell’area dove fino ad oggi erano fissate le porte del vecchio campo da calcetto.

    Comunicato Stampa Comune di Rimini


    0 0

    SAN MARINO. Nella serata di ieri, lunedì 22 agosto 2016, la Polizia Civile si è riunita in assemblea presso la Sede del Comando per discutere del Decreto Legge n. 108 del 17 agosto 2016. All’incontro, alla quale erano presenti anche i rappresentanti delle tre confederazioni Sindacali, i Funzionari hanno espresso disappunto e preoccupazione per quanto indicato nella presente norma. Tale Legge, non solo mette i Corpi di Polizia su piani differenti, ma pone una serie di interrogativi sul perché di tale e urgente Decreto Legge in piena crisi di Governo.

     

    Un nuovo regolamento da sottoporre al Congresso di Stato: l'iter è partito nel 2007

    È dal 2007 che, con Delibera, si sta faticosamente cercando di far predisporre ai tre Corpi di Polizia un regolamento da sottoporre al Congresso di Stato. Tanto è vero che nella seduta Consiliare del 30 aprile 2015 l’ordine del giorno conclusivo del dibattito e con votazione palese a maggioranza veniva approvato. Il punto 3 prevedeva di “predisporre celermente la revisione dei regolamenti dei Corpi in collaborazione con il dipartimento di Polizia e con il Comando Superiore delle Milizie”. A questo seguiva una Delibera, la n. 10 del 16 giugno 2015, dove il Congresso deliberava la costituzione di un Gruppo Tecnico di Lavoro per l’elaborazione di una proposta di riordino dei Corpi di Polizia composto, oltre che dai tre Comandanti anche dal Dirigente del Tribunale. Tale Gruppo Tecnico, da quanto abbiamo potuto apprendere, si è riunito un’unica volta, nell’anno 2015. Da allora non si è saputo più nulla.

     

    Il Decreto Legge n. 108: "Disapproviamo metodi, giustificazioni e contenuti"

    Solo recentemente e dagli organi di stampa, abbiamo appreso di questo Decreto Legge che disorienta su quelle che erano le nostre aspettative derivanti proprio dalla Delibera n. 10 del 16 giugno 2015. Pur non volendo insinuarsi in commenti di valenza politica che non ci competono, si disapprovano metodi, giustificazioni e contenuti di quanto previsto nel citato Decreto, peraltro emanato dall’Esecutivo alla scadenza del suo mandato e di quello della Camera Consiliare, in quanto palesemente in contrasto con i principi e le finalità enunciate nella Delibera n. 10 del 16 giugno 2015 dallo stesso Esecutivo.

    Voto all'unanimità: "Non rispetteremo l'accordo sindacale scaduto nel giugno 2011"

    L’assemblea ha inoltre deliberato, all’unanimità, di dover non rispettare più l’accordo Sindacale sottoscritto in data 8 giugno 2010, e che aveva una durata sperimentale di un solo anno in quanto, non solo risulta scaduto oramai da più di cinque anni, ma a oggi non vi è neppure la dotazione organica minima per l’espletamento di tali funzioni.

    Comunicato Stampa

    I componenti il Corpo di Polizia Civile

     


    0 0

    CONSIGLIO GRANDE E GENERALE 22-31 AGOSTO

    MARTEDI' 23 AGOSTO

    Nella seduta odierna, il Consiglio Grande e Generale conclude l'esame e l'approvazione dei progetti di legge che recepiscono le istanze referendarie rimasti all'ordine del giorno. Come quello sulla preferenza unica, licenziato ieri notte, anche Disposizioni relative al superamento del quorum e alle condizioni di ricevibilità del referendum di iniziativa popolare” e “Tetto delle retribuzioni per i lavoratori dipendenti dello Stato, di Enti Statali o comunque a partecipazione statale" sono approvati con voto palese all'unanimità.
    Anche il
    Progetto di legge "Disciplina dei reati informatici", presentato in seconda lettura dal segretario di Stato con delega alla Giustizia, Gian Carlo Venturini, viene approvato con 30 voti a favore, 1 contrario e 4 astenuti.

    [ll Report integrale della seduta del Consiglio]

    Si apre quindi il lungo dibattito al Comma 11, ovvero la Presa d’atto delle dimissioni del Segretario di Stato per il Territorio e l’Ambiente Antonella Mularoni a cui risultano 53 iscritti a intervenire. A prendere per prima la parola è la stessa Mularoni. “Il mio partito- spiega- ha deciso che non c'erano più le condizioni di serenità di lavorare in modo proficuo, un altro anno in questa situazione sarebbe stato estremamente pregiudizievole per il Paese che non può permettersi periodi di stasi così lungo”. L'ex collega di governo, Pasquale Valentini, riconosce che nell'ultima fase, esecutivo e maggioranza “non hanno dimostrato la capacità di tenere il timone della barca”. 

    Luca Beccari, nella foto MW

    Quindi Luca Beccari, Pdcs annuncia che il suo gruppo presenterà le dimissioni dal Consiglio: “Ci auguriamo- manda a dire- si arrivi al numero necessario perché questa legislatura è finita”. Lo segue Maria Luisa Berti, Ns: “Non ci sono le condizioni per andare avanti- conferma- formalizzeremo le dimissioni dalla nostra carica di membri del Consiglio”.
    Paolo Crescentini, Ps, bacchetta Alleanza popolare: “Richiama all’esigenza di un governo allargato- sottolinea- ma in 10 anni di governo ha provato esperienze con tutti i partiti, forse è proprio Ap a essere incompatibile con il ruolo di governo”. Nicola Renzi, Ap preferisce ribadire la cause delle dimissioni del suo movimento: “C’è stato un blocco nella maggioranza su temi non banali come il futuro del sistema bancario e finanziario, l’autonomia di Banca centrale, una possibile riforma del sistema previdenziale”. Anche Marco Arzilli, segretario di Stato per l'Industria, ammette che “questa maggioranza non c’è più”, ma difende l'operato dell'esecutivo: “Lasciamo un Paese migliore rispetto a quello del 2008”. Sulla stessa linea Andrea Beluzzi, Psd: il governo “lascia un Paese in white list” e “i conti in sicurezza”. Di tutt'altro avviso è Andrea Zafferani, C10: “Finalmente San Marino si libera di questo governo- manda a dire- che conclude la sua avventura con un bilancio deludente”. Nicola Selva, Upr si chiede perché la legislatura avrebbe dovuto continuare: “Le scelte non venivano prese- puntualizza- e i problemi non venivano risolti”. Stefano Canti, Pdcs, torna a punzecchiare Ap: “Ha detto che governo e maggioranza sono rimasti fermi al palo, ma il clima pre-elettorale è iniziato per i trasversalismi interni e per la nascita di nuovi soggetti”. 

    La dimissionaria Antonella Mularoni

    Infine Simone Celli, LabDem, lancia un monito ai nuovi alleati di Ssd: se infatti la proposta di una grande coalizione era di “buon senso”, osserva, ora “dalla Dc si è parlato di impossibilità a procedere a situazioni mediate”. Questo perché “legittimamente- prosegue- vuole una coalizione di cui abbia la Golden Share”. E questa posizione “deve essere oggetto di attenta riflessione politica- puntualizza- da parte di chi è impegnato a dare unità all'area socialista riformista”. Con l'intervento di Celli si interrompono i lavori che riprenderanno domani mattina.

    Di seguito un estratto degli interventi odierni.

    Comma 8, “Disposizioni relative al superamento del quorum e alle condizioni di ricevibilità del referendum di iniziativa popolare”Progetto di Legge Qualificata “(II lettura) /votato all'unanimità
    Marco Podeschi, Upr Roberto Ciavatta, Rete
    Mimma Zavoli, C10Paolo Crescentini, PsGerardo Giovagnoli, Psd

    Marco Gatti, Pdcs

    Repliche
    Gian Carlo Venturini, segretario di Stato per gli Affari interni

    Federico Pedini Amati, Lbsm

    Franco Santi C10

    Augusto Michelotti, Su

    Roberto Ciavatta, Rete

    Marco Gatti, Pdcs

    Dibattito all'Articolo 3

    Presentati due emendamenti uno soppressivo di Augusto Michelotti, Su; uno emendamento modificativo di Rete, Lazzari e Pedini Amati per non innalzare la quota di firme necessarie dall’1,5% al 3%. Entrambi sono respinti a maggioranza

    Augusto Michelotti, Su

    Elena Tonnini, Rete

    Giancarlo Venturini, segretario di Stato agli Interni 

    Comma 9 - Progetto di legge “Tetto delle retribuzioni per i lavoratori dipendenti dello Stato, di Enti Statali o comunque a partecipazione statale" (I lettura)/ accolta la procedura d’urgenza e approvato con voto palese all'unanimità

    Giancarlo Capicchioni, segretario di Stato alle Finanze

    Manuel Ciavatta, Pdcs

    Elena Tonnini, Rete

    Maria Luisa Berti, Ns

    Luca Beccari, Pdcs

    Milena Gasperoni, Psd

    Andrea Belluzzi, Psd

    Andrea Zafferani, C10

    Massimo Cenci, Ns

    Nicola Selva, Upr

    Paolo Crescentini, Ps

    Gerardo Giovagnoli, Psd

    Marco Gatti, Pdcs

    Repliche

    Giancarlo Capicchioni, segretario di Stato alle Finanze

    Denise Bronzetti, indipendente

    Maria Luisa Berti, Ns

    Gian Carlo Capicchioni, segretario di Stato Finanze. 

    Comma 10. Progetto di legge "Disciplina dei reati informatici"/ Approvato con 30 voti a favore, 1 contrario 4 astenuti

    Guerrino Zanotti, Psd, legge relazione unica al posto del relatore Francesco Morganti

    Gian Carlo Venturini, Segretario di Stato per la Giustizia

    Roberto Ciavatta, Rete

    Franco Santi, C10

    Manuel Ciavatta, Pdcs

    Gian Carlo Venturini, Segretario di Stato, replica 

    Comma 11. Presa d’atto delle dimissioni del Segretario di Stato per il Territorio e l’Ambiente, con delega all’Agricoltura, alle Telecomunicazioni, alla Cooperazione Economica Internazionale, alla Protezione Civile e ai Rapporti con l’A.A.S.L.P. e sua sostituzione (ai sensi dell’art.3 della Legge Qualificata n.184/2005)/53 iscritti a intervenire

    Antonella Mularoni, segretario di Stato dimissionario

    Pasquale Valentini, segretario di Stato per gli Affari esteri

    Luca Beccari, PdcsPaolo Crescentini, Ps

    Nicola Renzi, Ap

    Marco Arzilli, segretario di Stato all’Industria

    Andrea Zafferani, C10

    Maria Luisa Berti, Ns

    Nicola Selva, Upr

    Andrea Belluzzi, Psd

    Stefano Canti, Pdcs

    Simone Celli, LabDem

    San Marino, 23 AGOSTO 2016/01


    0 0

    SAN MARINO. Rispetto alla notizia apparsa lo scorso 25 luglio 2016 su un sito di informazione sammarinese, Luca Lazzari, Consigliere Indipendente, ed Elena Tonnini, RETE, interrogano se è vero o meno che il dottor Patrizio Ettore Cherubini si sia dimesso o meno dall'incarico di ispettore di Banca Centrale. 

    Luca Lazzari

    [Leggi Comunicato di Luca Lazzari ed Elena Tonnini]

    Elena Tonnini


    0 0

    SAN MARINO. Dopo le oltre 8mila presenze della scorsa edizione, San Marino Comics punta al raddoppio con un evento che porta al suo interno tantissime novità. Da quest'anno infatti, San Marino Comics ospita la SMR Comics Run, una gara podistica con partenza dal Piazzale Cava Antica, organizzata da Track&Field San Marino per le vie del centro storico di San Marino sulle orme dei luoghi visitati da Lupin III nell'ultima serie trasmessa, "L'Avventura Italiana", che si svolge per buona parte all'interno della Repubblica di San Marino.

     


    [Leggi Comunicato]


    0 0

    SAN MARINO. Una mistificazione. Ecco che cosa rappresenta per Civico 10 la dichiarazione del Comitato Esecutivo ISS dello scorso 4 agosto 2016, quando annunciava di aver scelto "la via più trasparente possibile per la copertura di posizioni dirigenziali su indicazioni del Segretario Mussoni"per avviare le procedure per la copertura di direzione delle Unità Operative dei Servizi di Farmacia, Pediatria, Cure Primarie e Salute Territoriale, Cardiologia e infine del Servizio Minori.

    Civico 10: "Trasparenza? Mistificazione grande come una casa"

    (...) Questa è anche una mistificazione grande come una casa, una bugia architettata ad arte per stravolgere la realtà e la percezione di un provvedimento che non ha nulla a che fare con la trasparenza. Il contesto nel quale viene presa questa decisione è molto importante: il Comitato Esecutivo è dimissionario e il Governo è in crisi. Prendere provvedimenti relativi alla guida di importanti servizi dell’ISS in questo contesto è perlomeno non opportuno e presta il fianco a dubbi di finalità clientelari e discrezionali. (...)

    [Leggi Comunicato]

     


    0 0

    SAN MARINO. Un aumento di visite dello 0,06 per cento. Così i dati dei flussi estivi a Ferragosto rispetto all'anno scorso. 

    "Non è un dato confortante - sottolinea Osla - soprattutto a confronto con l’altisonante aumento del 9,5 per cento registrato a livello nazionale italiano e considerando che il 2015 è già stato un annus horribilis per i flussi turistici." 

    L'Osla, congiuntamente alle altre categorie datoriali, aveva proposto almeno tre macro settori su cui puntare progettualità e investimenti per ridare slancio al turismo e al suo indotto: "il polo del benessere, il polo dell’intrattenimento e i congressi."

    [Leggi Comunicato]


    0 0

     

    Da San Marino Rtv: I legali di Podeschi depositano ricorso in terza istanza

     E se il sistema di gestione in questione – quello delle nomine diplomatiche- era marcio e corrotto, perché non si è indagato su tutti coloro che ne sono stati nel corso degli anni responsabili?

    Su Paul Phua ricordano quanto affermato dall'ex segretario Mularoni di recente e quanto il segretario Lonfernini ha dichiarato in sede di processo dibattimentale “quella nomina fu rilasciata perché possibile fonte di investimenti da parte del magnate malese”.

    “Se corruzione c'era era di sistema – tornano a ribadire nel nuovo ricorso e non di un singolo. Anche perché Podeschi era segretario alla Sanità e non si occupava di nomine diplomatiche.

     

     


    0 0

    Il 26-27-28 agosto ritorna al Parco Passo del Sorbo al Ventoso  la tradizionale SAGRA dell'UVA: stand gastronomici, musica e balli, attrazioni per grandi e piccini fino a tarda serata.

     

     

     

     

     

     

     

     

     


    0 0

    SAN MARINO. L'evento 'A piedi nudi nel parco' si inserisce nel Progetto della Giunta di riscoperta dei percorsi naturalistici e di valorizzazione del territorio: un pic-nic immersi nel verde del Parco Cuore e Vita, accompagnati dalla musica live del gruppo “Bed & Breakfast”, che per l’occasione avrà due formazioni e due cantanti con generi musicali differenti.

     

    Durante il Pic-nic degusteremo i cestini che magistralmente ci ha preparato Daniela Renzi, titolare della Bottega del Buongustaio di Fiorentino, che ringraziamo calorosamente per la sua sempre disponibile collaborazione. Per chi non avesse invece prenotato, ricordiamo che l’ingresso è libero e si possono portare i propri manicaretti da casa. La Giunta per l’occasione allestirà un piccolo bar per le bevande. Ricordiamo di munirsi di coperta da Pic-nic! Siamo felici di poter invitare tutta la Cittadinanza a questo primo evento speciale, un’occasione di vivere gli spazi pubblici in modo diverso, quegli spazi da curare e tutelare insieme. Nello specifico questo parco, grazie all’Associazione Cuore e Vita, ha attivo al suo interno il percorso per la Salute del Cuore.

    Riuscire a vivere a pieno, come Cittadini, questo tipo di spazi è per la Giunta un obiettivo importante che cerca di sensibilizzare sulla tutela del verde ed il rispetto della Res Publica, cui teniamo in particolar modo.

    Comunicato Stampa 

    Giunta di Castello di Fiorentino


    0 0

    Forte terremoto nel Centro Italia. Danni anche ad Ascoli e Macerata

     La Repubblica.it: Terremoto del 6.0 nel Reatino, epicentro ad Accumoli ma sentito da Rimini a Napoli. Paura nel centro Italia / Nuove scosse poco dopo, da 3,9 a 2,8 di magnitudo. Un'ora dopo un'altra più forte da 5,4. Il sindaco di Amatrice alla Rai: "Il paese non c'è più, c'è gente sotto le macerie"

    Notizie di prime vittime ad Ascoli Piceno alle 5:48. Viitime anche ad Accumoli, Amatrice

    Scossa principale (dati Csem):

    Magnitudo  6.2
    Ora locale :  03:36
    Profondità:  4 km
    Localizzazione: 14 km Est di  Maltignano,  provincia di Ascoli Piceno

    Altre scosse importanti, aggiornamenti

    Magnitudo  5.5
    Ora  locale:  04:33
    Profondità:  9 km
    Localizzazione: 14 km Est di  Maltignano

    Magnitudo  4.5
    Ora  locale:  06: 06
    Profondità:  8 km
    Localizzazione: 10 km Nord Est di  Maltignano

    Magnitudo  3.6
    Ora  locale:  07: 02
    Profondità:  10 km
    Localizzazione: 15 km NW di L’Aquila

     

    Aggiornamento h 09:40

    Sono almeno 22 le vittime accertate nelle zone colpite dal sisma, di cui 10 solo ad Amatrice


    Avvertito i popolazione del centro Italia

    La mappa  del terremoto da La Stampa


    0 0

    L'informazione di San Marino: Dopo il “Sì” alla Preferenza unica, il Consiglio approva anche il Pdl presentato dal governo che recepisce il voto popolare di maggio / Passa la legge: via il quorum nei referendum ma aumenta il numero di firme per proporli / Berti (Ns): “Non abbiamo sostenuto il quesito referendario, ma voteremo a favore” Selva (Psd): “Il cambio della norma darà maggiore responsabilità e partecipazione” Ciavatta (Pdcs): “Correttivi migliorativi”  

    SAN MARINO. La cancellazione del quorum nei referendum è diventata legge. Ieri, il Consiglio ha approvato il Pdl presentato dal governo che recepisce il voto referendario di maggio. E, così, anche in questo caso, come in quello della Preferenza unica, diventata legge nella sessione notturna di lunedì, il voto popolare è stato rispettato Dunque, via il quorum dai referendum, ma aumenta il numero di firme necessarie per proporli. Sottolinea Giancarlo Venturini, segretario di Stato agli Interni: “In precedenza il quorum era stato abbassato dal 32 al 25%. Ogni tipo di referendum sarà approvato con maggioranza dei voti validamente espressi. (...)

    0 0

    RIMINI. Continuano gli interventi in Via Marecchiese, primo degli assi stradali ad essere rifunzionalizzato per garantire, oltre ad un maggiore ordine alla circolazione delle auto, un accesso al centro storico in sicurezza a pedoni e ciclisti, nell'ambito del grande intervento denominato Anello Verde. I lavori stanno riguardando il tratto fra via Martinini e Viale Valturio.

    Pista ciclabile Marecchiese: mobilità sostenibile

    Un intervento che tra i suoi obiettivi, oltre a incentivare la mobilità sostenibile, ha quello della maggior sicurezza in un tratto di strada spesso al centro delle cronache per la sua incidentalità. A metà settembre, a lavori conclusi, Rimini potrà così contare su un’arteria sicura e che vedrà anche ridotto l’impatto ambientale grazie all'utilizzo, nel tratto verso il centro storico, di un asfalto fonoassorbente contenente una parte del recupero dei pneumatici fuori uso. Sarà anche effettuata una misurazione delle emissioni sonore per misurare i miglioramenti ottenuti.

    Pista ciclabile Marecchiese: conclusi i lavori più invasivi

    Sul cantiere, si sono conclusi i lavori più invasivi relativi al primo tratto, tra via Martinini e la rotatoria di via Caduti di Marzabotto: è stata realizzata - lato Riccione - una ciclabile bidirezionale in corsia riservata mediante l’ampliamento del marciapiede ed è stata riasfaltata la carreggiata con lavori notturni, nonché completato l’intervento sulla segnaletica stradale e gli interventi di rifinitura.

    Pista ciclabile Marecchiese: avviati interventi secondo tratto

    Nel frattempo si sono avviati gli interventi nel secondo tratto, tra la rotatoria di Via Caduti di Marzabotto e Viale Valturio, dove sul ‘lato Bellaria’ la pista ciclabile avrà sede propria con cordolo spartitraffico.

     

    Pista ciclabile Marecchiese: proseguono i lavori per tutto agosto

    Fino a tutto il mese di agosto si agirà per sistemare cordoli, scivoli e marciapiedi, oltre a predisporre la sede della nuova ciclabile. I lavori entreranno nella fase conclusiva ad inizio settembre, per terminare prima dell’avvio delle scuole, quando il traffico normalmente si intensifica. 

    Al termine, Rimini avrà 1.200 metri di nuova ciclabile in un tratto delicato della rete stradale cittadina. L’intervento complessivo relativo a via Marecchiese, la cui progettazione e direzione lavori è stata affidata ad Anthea, società in house del Comune di Rimini, ha un costo di 400.000 euro. 

    Comunicato Stampa Comune di Rimini


    0 0

    L'informazione di San Marino: Pdcs e Ns pronti a lasciare. Scioglimento Consiglio vicino / Crescentini (Ps): attacca Ap: “Incompatibile con l’esecutivo”. L’ex segretario Mularoni: “Non c’erano più le condizioni per lavorare”  

    Antonella mularoni: presa d'atto per le sue dimissioni in seno al consiglio

    Antonella Mularoni: presa d'atto per le sue dimissioni

    SAN MARINO. Approvate le tre leggi che recepiscono i quesiti dei referendum approvati, a maggio, dai sammarinesi il Consiglio affronta il nodo della crisi di governo con la presa d’atto delle dimissioni del segretario di Stato per il Territorio e l’Ambiente Antonella Mularoni. 53 gli iscritti a parlare. A prendere per prima la parola è la stessa Mularoni. “Il mio partito (Alleanza Popolare, ndr) - spiega - ha deciso che non c’erano più le condizioni di serenità di lavorare in modo proficuo, un altro anno in questa situazione sarebbe stato estremamente pregiudizievole per il Paese che non può permettersi periodi di stasi così lungo”. E l’ex collega di governo, Pasquale Valentini, riconosce che nell’ultima fase, esecutivo e maggioranza “non hanno dimostrato la capacità di tenere il timone della barca”. Quindi Luca Beccari, Pdcs annuncia che il suo gruppo presenterà le dimissioni dal Consiglio (...).

    0 0

    L'informazione di San Marino: "Contributo al Meeting aumentato del 20% rispetto allo scorso anno... senza riscontro" 

    Lo stand di san marino al meeting di rimini 2016

    Lo stand di San Marino al Meeting di Rimini 2016

    SAN MARINO. "Lunedì, allo stand di San Marino presso il Meeting, è stata presentata la stagione turistica autunnale dell'ufficio del turismo, davanti a una folta platea di 9 persone. (...) Inoltre nelle conferenze più importanti previste durante la settimana nell’auditorium, San Marino non parteciperà a nessuna di queste con rappresentanti istituzionali e/o imprenditoriali e/o di qualsivoglia settore. Il Congresso di Stato ha deliberato un contribuito di ben 48.000€, (+20% rispetto al 2015) con cifre stanziate da tutte le segreterie di stato (nessuna esclusa, un caso più unico che raro). (...) La riflessione, affidata alla sua pagina facebook, è di Roberto Moretti che pubblica la delibera in materia datata 12 luglio.

    0 0

    BELLARIA. Il sindaco di Bellaria - Igea Marina Enzo Ceccarelli replica all'On. Tiziano Arlotti, che in una nota di lunedì 22 agosto 2016 aveva affermato: "Cosa sarebbe successo se San Marino, durante la seconda Guerra mondiale, non avesse accolto le 100mila persone sfollate dal nostro territorio? Qualcuno, come i tre sindaci di Riccione, Bellaria e Montefiore, dovrebbe fare tesoro della nostra storia, invece di fare dichiarazioni inaccettabili sul tema dei profughi". 

    Tiziano Arlotti

    Profughi: alla dichiarazione di Arlotti la replica di Ceccarelli

    Ieri a stretto giro di posta, la replica del sindaco della città della Riviera: “La Città di Bellaria Igea Marina ha offerto la propria disponibilità ed ospitalità sin dal primo giorno in cui è nata l’emergenza profughi, collaborando costantemente con tutti i livelli istituzionali ed arrivando ad accogliere anche centinaia di persone in contemporanea. Quello delle migrazioni e della convivenza pacifica fra popoli e culture differenti è oggi un tema centrale, su cui il mondo intero si sta confrontando ed interrogando in maniera seria: né i sindaci che amministrano le realtà locali, né i cittadini, né tantomeno chi fugge da fame e guerre, ha bisogno delle sparate di chi vorrebbe abbassare il livello del dibattito e trascinarlo sul terreno della demagogia. Di squallido, c’è solo la patetica lezioncina dell’Onorevole Arlotti, che probabilmente dovrebbe informarsi meglio ed evitare dichiarazioni come quelle lette oggi, a dir poco disarmanti per la banalità con cui viene trattato un argomento tanto delicato.”

    Comunicato Stampa


    0 0

    RIMINI. Fiore all'occhiello della città di Rimini e noto da sempre come Liceo Lettimi, l'Istituto di via dei Cairoli ha ottenuto ormai già dal 2002 il pareggiamento ai conservatori di Stato e, inserito ne sistema nazionale dell'Alta Formazione Artistica e Musicale, dal 2004 oltre ai corsi di base rilascia Diplomi Accademici di rango universitario.

    Istituto Lettimi Rimini. Offerta formativa 2016-2017

    L'offerta formativa è ampia e articolata. Sono previsti corsi Pre-accademici di livello base, intermedio e avanzato per gli allievi delle scuole medie inferiori e superiori.

    Per gli allievi in possesso di diploma di scuola superiore e di una adeguata preparazione strumentale è previsto invece il Diploma accademico Triennale di I livello mentre chi è già in possesso di questo titolo può completare gli studi con  il Diploma accademico Biennale di II livello.

    Per l'accesso ai corsi preaccademici è necessario sostenere una prova attitudinale durante la quale saranno valutate le doti musicali e la predisposizione allo studio dello strumento richiesto. Per l'ammissione ai corsi accademici è invece prescritto uno specifico programma di esecuzione che si può trovare sul sito web dell'istituto.

    E' possibile richiedere l'iscrizione a pianoforte, chitarra, violino, flauto, clarinetto, violoncello e tromba. Perl gli iscritti al corso base di clarinetto, tromba e violoncello sono previste particolari agevolazioni per il prestito degli strumenti.

     

    Istituto Lettimi Rimini. Scadenza iscrizioni 15 settembre 2016

    La scadenza delle iscrizioni è il 15 settembre e le prove attitudinali si terranno all'inizio di ottobre.

    Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito http://www.istitutolettimi.it/.i E' possibile anche contattare la segreteria al n. 0541 793840 o inviando una e-mail lettimi@comune.rimini.it


    0 0

    RIMINI. La sconfitta più dolorosa - senza la possibilità di giocarsi la partita fino in fondo in gara6 - ha lasciato tanta amarezza nel presidente dei Pirati Zangheri, che ha dichiarato di voler lasciare il mondo del baseball. In una nota, l’assessore allo Sport di Rimini Gian Luca Brasini cerca di convincerlo a fare marcia indietro. 

    Rino Zangheri

    “Lo sport è fatto di sconfitte brucianti, imprese esaltanti, vittorie strappate all’ultimo soffio o delusioni immeritate. Perfino ingiustizie. Emozioni, come quelle che ci hanno regalato le olimpiadi brasiliane appena concluse, che ha visto mezza Italia saltare in piedi per una battuta di Zaytsev, fare alzatacce per spingere Paltrinieri in vasca o vedere la Pellegrini restare ai piedi del podio o ancora appassionarsi ad uno sport come il beach volley grazie a due ragazzi dalla faccia pulita e dal grande talento. Successi o debacle che sono il sale dello sport, come sa bene Rino Zangheri, uomo che si nutre di pane e baseball e che dal 1973 ad oggi ha saputo portare il batti e corri nostrano a livelli di vertice. Nella sua lunga storia alla guida dei Pirati ha saputo smaltire pesanti delusioni e godersi grandi successi, trascinato da quella passione che lo ha spinto a non mollare mai, anche quando la ragione, forse, l’avrebbe consigliato. 

    Non faccio fatica ad immaginare quindi cosa abbia provato domenica sera il patron seguendo la sesta sfida della finale scudetto sul diamante di Bologna, che ha visto i neroarancio riminesi uscire sconfitti al termine di una gara anomala, interrotta un paio di volte per pioggia e poi chiusa definitivamente omologando il risultato a favore di Bologna senza dare la possibilità ai campioni italiani uscenti di tentare la rimonta. 

    Caro Rino, pur non entrando nel merito delle scelte dei direttori di gara che non mi compete, mi rendo che non si può incassare come se nulla fosse un finale così amaro. Gli uomini di sport come te sanno accettare sempre i verdetti del campo, e tu negli anni lo hai dimostrato, ma non quelli imposti o in qualche modo forzati come quello scritto a Bologna. La tua rabbia, così come quella dei tifosi riminesi, è più che comprensibile. Mi auguro però che le tue parole dette a caldo al termine di questa anomala sfida siano solo dettate dalla delusione, che una volta che si sarà riemarginata la ferita sarà il tuo amore per il baseball a farti desistere dall’idea di non iscrivere i Pirati alla massima serie. E che magari, durante il week end, quando si tornerà a giocare sul diamante di Rimini per la coppa Italia, si riaccenderà ancora quella scintilla nei tuoi occhi, la stessa scintilla che da oltre quarant’anni ha consentito a Rimini di restare ai vertici, anche in un periodo critico per lo sport italiano in generale. Non può essere una gestione ‘infelice’ di una finale a interrompere un’avventura sportiva così lunga, bella, esaltante. Un’avventura che ha bisogno di continuare, per essere di sprone ed esempio a tante altre avventure sportive che in questo momento a Rimini cercano la loro conferma o la loro nuova strada”.

    Comunicato Stampa


older | 1 | .... | 1290 | 1291 | (Page 1292) | 1293 | 1294 | .... | 1335 | newer