Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Channel Catalog


Channel Description:

Le ultime novità da Libertas.sm!

older | 1 | .... | 1281 | 1282 | (Page 1283) | 1284 | 1285 | .... | 1335 | newer

    0 0

    Centinaia di uomini, tra agenti delle Volanti e della Squadra Mobile, e poliziotti dei Reparti Prevenzione Crimine, e Reparti cinofili  e Reparto a Cavallo della Polizia di Stato sono impiegati quotidianamente per la sicurezza di turisti e cittadini.

    Il dispositivo messo in campo dalla Questura è stato articolato e modulato in base alle diverse esigenze operative impiegando quotidianamente

    Da questa (ieri ndr) mattina sono infine partite le pattuglie in spiaggia che, dividendo in settori la battigia, pattuglieranno tutto l’arenile ogni mattina e pomeriggio per tutta la durata di questo lungo week end di ferragosto; e subito sono cominciati ad arrivare i primi risultati: un 25enne di origine senegalese è stato fermato all’altezza del bagno 4 e trovato in possesso di circa 10 grammi di marijuana; il giovane con precedenti specifici è stato quindi tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, mentre nei pressi del bagno 86 è stato fermato un minorenne di origine albanese resosi responsabile del furto di un marsupio sotto un ombrellone di un ignaro turista il quale, quando si è visto restituire quasi in tempo reale il maltolto, si è vivamente complimentato con gli agenti per la loro tempestività.

    [da c. s.]


    0 0

    Il questore di Rimini ha disposto  la chiusura per 15 giorni di un esercizio pubblico di Marebello.

     

    La serie di controlli che hanno determinato il provvedimento si inseriscono in un’attività a più ampio raggio effettuata a partire dall’inizio del mese nella zona di Marebello, finalizzata al contrasto di tutta una serie di condotte illecite capaci di influenzare negativamente la percezione di sicurezza di residenti e turisti; in tal senso sono stati effettuati continui controlli presso le aree verdi presenti in zona, in particolare al parco “Laureti” con personale della Questura, dei Reparti Prevenzione Crimine, unità cinofile antidroga ed unità a cavallo, sono stati quindi controllati da parte degli uomini della Divisione Amministrativa della Questura tutti gli esercizi pubblici con il costante supporto del dispositivo testè elencato, con l’identificazione delle persone presenti e la contestazione di numerose irregolarità amministrative che, solo per l’esercizio chiuso  ammontano a svariate migliaia di Euro. [c. s.]

     


    0 0

    Corriere Romagna Rimini: Accordo fra Regione e Protezione civile / Danni del maltempo, arrivano i soldi Ben 323 segnalazioni: 225 relative a beni di privati (5,8 milioni) e 98 alle imprese (2,3 milioni) / Frane: il governo garantisce contributi importanti per San Leo, Torriana e Novafeltria 

     

    Ben 320 segnalazioni e oltre 8 milioni di euro di danni causati dal maltempo. Regione e Protezione civile hanno raggiunto un’intesa sull’o rdinanza con cui si definiscono tempi e modalità per ottenere i risarcimenti dei danni relativi a tre successivi episodi, che si sono verificati tra il 2013 e il 2015 nella provincia di Rimini, cinque sull’intero territorio regionale. Nella zona di Rimini i danni superano gli 8 milioni di euro, individuati sulla base di 323 segnalazioni: 225 relative a beni di privati (5,8 milioni) e 98 alle imprese (2,3 milioni). A guidare la classifica dei rimborsi destinati ai privati c’è Rimini con un milione e 403mila euro, davanti ai residenti di Verucchio 745mila euro e Santarcangelo 505mila, poi Gemmano (308mila) e San Leo (234mila). (...)


    0 0

    Roberto Damiani Il Resto del Carlino: Fano. Allarme del procuratore: "I nuovi tentacoli della mafia" / Tonnellate di droga per la Riviera Doveva essere lo sballo di ferragosto

    FANO GOMMONI da 500 cavalli lanciati come missili nell’Adriatico in tempesta, scafisti capaci di rischiare mille volte la morte, e per un solo motivo: consegnare come da contratto il carico di droga al committente. La quantità era industriale: 2 tonnellate di marijuana, ossia 2mila chilogrammi. Messa nel mercato, significava incassare 18 milioni di euro. Ci avrebbero fatto 1 milione e 800 mila «spinelli». Andavano così veloci, che neppure i radar delle motovedette della Finanza li hanno individuati in mare. Eppure questi scafisti sono stati puntuali l’altra mattina alle 3 nello sbucare dal buio delle onde col loro gommone di sette metri spinto da due motori fuoribordo da 240 cavalli l’uno. Non potevano sapere di essere osservati dalla polizia, nascosta in forze (almeno 20 uomini, con giubbotti antiproiettile) dietro ai canneti della foce del fiume Metauro. I poliziotti (squadra mobile di Pesaro, commissariato di Fano e mobile di Ancona) hanno atteso che i sei albanesi (i due della barca, altri quattro in spiaggia ad attenderli) scaricassero la droga suddivisa in 92 pacchi con le insegne bene in evidenza (scritte con lo spray) delle province di destinazione (Rimini, Bologna, Verona, Perugia, Piacenza ecc.), che mettessero la droga in un furgone preso in prestito da una ditta edile, ed in parte la nascondessero sotto un ponte, per poi uscire e bloccarli. Solo uno è riuscito a fuggire ma di lui sanno tutto. (...)

    LA DROGA una volta immessa sul mercato sarebbe stata venduta a circa 10 euro a spinello. Le piazze principali di spaccio quelle della Romagna, con la costa riminese in primo piano, ma anche città più grosse come Bologna, Verona, Perugia, Ancona e ovviamente Pesaro. La convalida degli arresti ci sarà il giorno di Ferragosto, alle 9 di mattina. Già nominati gli avvocati di fiducia di varie parti d’Italia. Uno degli arrestati, di cui ancora non sono stati rilevati i nomi, ha scelto di farsi tutelare dall’avvocatessa pesarese Monica Nicolini.

    [Foto tratta da Il Resto del Carlino]


    0 0

    Luca Cassiani di Corriere Romagna Rimini: I dati dell'osservatorio regionale / Turismo, l’estate svolta in 20 giorni Da gennaio a inizio agosto è +0,7% / Tantissimi ospiti dal 20 luglio sino a oggi: Rimini +1,4%, Riccione +0,4%, bene Misano e l’entroterra Carasso (Unione di costa): «Ferragosto pieno, negli hotel, nei campeggi e anche negli appartamenti» 

     

    Bastano venti giorni per ribaltare una stagione. Lo dicono i dati d e l l’Osservatorio statistico regionale che dal 20 a fine luglio all’11 agosto hanno visto letteralmente impennarsi arrivi e presenze in Riviera.
    Il turismo in cifre. I dati, da gennaio a inizio agosto del 2016, dicono che sinora la provincia di Rimini è in attivo: con 8 milioni e 628.140 pernottamenti, (+0,7%) dove la quota di stranieri è di poco superiore a 2 milioni (2.036.804 pari al 23,6%). I turisti arrivati, invece, sono 2 milioni e 30.628 (+2% totale). A guidare la classifica ci sono i buoni numeri di Misano +1,9% (439.191 presenze) e dell’e n tr o te rr a (Valmarecchia 50.869 +1,6%, Valconca 35.645 +1,8%) dove gli stranieri crescono del 5%.
    La “battaglia” fra le località, vede in testa Rimini che fa segnare un buon +1,4% (3.880.421 presenze), davanti a Riccione +0,4% (2.002.308). E se la Perla verde ha una “t r azione” in larga parte italiana (solo 359.037 pernottamenti esteri, 17,9% del totale, pari a -1,7%), nel capoluogo il numero degli stranieri è molto più rilevante e sfiora il 30% (per l ’ e s a t t e z z a 2 8 , 8 % , 1.119.136, +2%). Stazionaria Bellaria Igea Marina 1.209.446 (-0,1%, con un -0,4% sul mercato interno e +1% di stranieri), leggera flessione per Cattolica 1.010.260 (-0,8%, tutto sul fronte Italia). (...) Gli arrivi totali dicono invece che gli italiani sono in aumento dell’1,4% (410.947) e gli stranieri del 4,6% (410.947). Misano +3,6 e Rimini +2,3 trainano la graduatoria “tricolo - re”; l’entroterra della Valmarecchia (+14,4%), Cattolica (+7,2%) e Rimini (+5,7%) fanno invece segnare le migliori pe r fo rmance del mercato estero
    .

    0 0

    San Marino. Su L'Informazione di San Marino (di sabato 13 agosto 2016)  dettagliato resoconto della conferenza stampa tenuta venerdì da Nuova San Marino (con sorprendente risvolto).

    Nsm: “Pensiamo a lista federativa per unire soggetti della societa’ civile” / Scenderemo in campo solo se ci saranno le condizioni. Cerchiamo persone libere non comprabili e non condizionabili L’accordo si trova sulla cose da fare e soprattutto su come farle

     “Nuova San Marino ha fatto delle proposte pensando di poter scendere anche in campo con una lista federativa che possa unire vari movimenti della società civile. Ma noi ci impegneremo se ne vale la pena. Se ci sono le condizioni perché si possa lavorare attorno ai problemi. Noi siamo pronti a scendere in campo anche senza preclusioni, ma pensiamo che questa compagine debba essere composta di persone libere, inattaccabili, non comprabili, indipendentemente dalle storie di ognuno di noi, per cercare di mettere a posto i problemi di questo paese. Poi quando il Paese sarà a posto possiamo riprendere ad essere ciascuno della sua ideologia. Adesso non c’è grande spazio per il dibattito ideologico. Però saremo disposti a ragionare con coloro che condividono le cose da fare e soprattutto come farle”.

    Così Augusto Casali sintetizza la posizione di Nuova San Marino nell’attuale scenario politico.(...)

    Leggi l'intero articolo pubblicato su L'Informazione di San Marino, sabato 13 agosto


    0 0

    Concerto per Laura e alba sul mare
    Grandissimo successo per il soprano Catrani e la Nuova Brigata Pretolana, che incantano il pubblico sulla terrazza del Nido del falco, nel secondo appuntamento di musica all’alba
    Una giornata perfetta: l’aria mite, un cielo sgombro di nubi, il sole che sorge splendente dal mare. La terrazza del Nido del Falco è insieme palcoscenico e scenario per un concerto originale e accattivante, che disegna un ideale ponte tra secoli e stili lontani: la tradizione popolare della Nuova Brigata Pretolana intrecciata ai canti di guerra e di amore della musica colta di Monteverdi interpretata da Laura Catrani. L’amore cortese, il canto palatino, alternati agli stornelli contadini dell’antica tradizione perugina.
    Canti d’aia, di bottega e di corte, era infatti il titolo di questo secondo appuntamento dei Concerti all’alba, la cui fama ha ampiamente superato i confini della Repubblica richiamando anche un appassionato pubblico rivierasco.
    (...)
    Angela Venturini

    0 0

    David Oddone di La Tribuna Sammarinese (12 agosto 2016): San Marino. Tiberio Timperi a zonzo per il Titano.

    Occhiali scuri, sorriso, disponibilità e simpatia: questa mattina Tiberio Timperi era a zonzo per San Marino dove è stato riconosciuto dai tanti turisti presenti e dai sammarinesi. Una presenza che da solo “qualifica” il nostro centro storico. Il conduttore romano ha raggiunto il nostro Paese per tornare al suo primo grande amore, la radio. Lui che ha iniziato la sua carriera nel 1977 a Radio Mare Cesenatico, è stato poi uno speaker di Radio Rai e Radio 101. Ora tocca alla nostra radio, ma non solo. Per Rtv condurrà qualche puntata del telegiornale. Anche qui una sorta di ritorno alle origini, lui che ha nel curriculum la conduzione del Tg 4. Timperi è uno di quei personaggi amati dalla gente, di spessore, capace di portare ad un salto qualitativo la tv pubblica sammarinese, che già grazie alla Direzione di Carlo Romeo ha cambiato volto. Non solo con un bilancio finalmente in pareggio, ma anche con un prodotto molto apprezzato dai sammarinesi. Non a caso Timperi è stato confermato alla conduzione di Uno Mattina in famiglia, da settembre, su Rai 1. (...)


    0 0

    Corriere Romagna Cesenatico: Travolge ciclista e scappa Pirata trovato dopo 4 ore / Gravissimo il 48enne di Cervia ferito, nei guai 46enne di Cesenatico

    Ha travolto e quasi ucciso un ciclista amatoriale sull’Adriatica, prima di scappare senza prestare soccorso. Ieri alle 16,30 ha causato un incidente per i cui soccorsi la Ss 16 è stata anche chiusa al traffico.
    Quattro ore dopo la polizia municipale ha identificato l’autore dell’investi - mento. Grazie alla propria pagina Facebook dove la Pm aveva diramato la notizia della ricerca del pirata. Con un cesenaticense che ha segnalato il veicolo posteggiato a Villamarina, avviando il clou dell’indagine. Il sinistro si era verificato alle 16.30 di ieri. A quell’ora pedalava in direzione Rimini il 48enne Maurizio Picone, ciclista amatoriale residente a Pinarella. L’uomo si trovava ancora nello spazio di Adriatica in cui anche i mezzi a pedali possono marciare. Era infatti a ridosso dello svincolo di Zadina della Ss16. Su di lui è piombato all’improvviso un Fiat Fiorino blu. Testimoni poi riferiranno alla polizia municipale di Cesenatico intervenuta per i rilievi di legge che il veicolo, quando si è avvicinato al ciclista, stava zigzagando come se l’autista non fosse in pieno controllo delle facoltà di guida
    .(...)

    0 0

    Corriere Romagna: Controlli dell'Arma nel fine settimana / Preso a calci e pugni per una maglietta / Due ragazzi tentano rapina in un negozio a Miramare: presi da un carabiniere fuori servizio. Negoziante aggredito a bottigliate, identificato uno degli autori. In totale tre arresti e 19 denunce 

    Negoziante preso a calci e pugni da due giovani stranieri sorpresi a rubare una maglietta. La loro fuga è durata pochi metri: al loro inseguimento si è messo un carabiniere della stazione di Miramare che, libero dal servizio, ha assistito al tentativo di rapina e ha raggiunto catturandoli i due.
    La tentata rapina è avvenuta sabato pomeriggio verso le 14 in un negozio di abbigliamento di viale Regna Elena dove sono entrati in tre. Il furto di una maglietta è stato visto dal titolare che ha cercato di bloccare i ladri: mentre uno scappava gli altri due reagivano con violenza picchiando l’uomo. Il carabiniere di passaggio ha notato la scena e, dopo avere allertato la centrale, si è messo alle costole dei fuggitivi, riuscendo a fermare i due insieme ai militari di una pattuglia in servizio giunta sul posto. Si tratta di un senegalese 18enne, nullafacente, pregiudicato e di un 15enne, nato in Italia ma di nazionalità magrebina, pregiudicato
    . (...)

    0 0

    San Marino. Conclamata la crisi in uno scenario non proprio esemplare, si va a votare certamente. 
    E, quasi  certamente,  si voterà a novembre.
    Quanto ai soggetti politici che si presenteranno, il quadro è tutt'altro che definito.

    Coalizioni

    Coalizione - diciamo -  'coesa': quella capitanata dalla Democrazia Cristiana al momento con tre liste: Dc, Ns e Ps. Eventuale adesione di Psd o di parte del Psd (Iro Belluzzi e altri, area Fiorenzo Stolfi?). 

    Coalizione - diciamo - 'movimentista': Movimento Rete e Movimento Democratico San Marino Insieme. Invitato  Movimento Civico 10.

    Liste

    Lista 'unica'  denominata Sinistra Socialista Democratica (Ssd): Psd (o parte del Psd), Su, Denise Bronzetti, LabDem. Invitato  Movimento Civico 10. Adesione di Repubblica Futura (Ap e Upr)

    Lista federativa  che potremmo definire  ex Bcs (cioè Banca Commerciale Sammarinese), visto che l'annuncio con tanto di particolari proviene da La Tribuna Sammarinese, articolo di David Oddone. 


    0 0

    Francesca Barbieri e  Fabio Grattagliano di IlSole24Ore: A Rimini il carrello della spesa più pesante

    Milano capitale della convenienza. Milano capitale del caro-prezzi. Quale delle due affermazioni è vera? La risposta non è scontata: entrambe. Il risultato, in apparenza paradossale, emerge dall’elaborazione realizzata dal Sole 24 Ore del Lunedì sui dati di 60 città capoluogo di provincia estratti dall’Osservatorio Prezzi del ministero dello Sviluppo economico.

    Su un paniere di 20 prodotti alimentari di prima necessità - come pane, olio, zucchero e caffè - il capoluogo meneghino colleziona due record: qui una famiglia può sborsare in un anno fino a 8.163 euro se acquista i prodotti al top di gamma (prezzi massimi), ma se è a caccia di convenienza e di offerte, può scendere invece tantissimo, fino a 2.139 euro, livello minimo su scala nazionale. (...)

    Rimini al top. Mettendo invece sotto la lente i prezzi medi, rilevati dall’Osservatorio del Mise tenendo conto delle diverse fasce di consumo e delle differenti aree territoriali, si osserva una cartina dell’Italia dove oltre la metà delle città ha uno scontrino del carrello della spesa superiore alla media nazionale (3.779 euro). La più esosa è Rimini (4.475 euro), seguita a ruota da Ferrara e Ravenna. Agli antipodi troviamo Benevento (3.112 euro), tallonata da Catanzaro e Napoli. Tra i due poli opposti la differenza per l’acquisto degli stessi beni è di 1.363 euro, come dire che nel comune campano si risparmia il 30% rispetto a quello romagnolo.

    «Ad appesantire il carrello di Rimini - spiega Campiglio - sono alcuni prodotti, la carne fresca su tutti, ma anche il pane e il tonno in scatola». Per un chilo di carne di bovino, primo taglio, sulla Riviera si spendono in media 23,8 euro, mentre nella provincia campana ne bastano 12,13. Per il pane, invece, la forbice è di 2 euro (un chilo a Rimini costa circa 4 euro, a Benevento la metà). (...)

    0 0

    La visita di Ferragosto

    Come da tradizione, nella mattinata odierna di Ferragosto il Sindaco Gnassi e il Prefetto Strano, ricevuti dal Questore Maurizio Improta, hanno visitato la Sala Operativa della Questura di Rimini per complimentarsi per l'ottimo lavoro svolto dai poliziotti a conferma che l'impegno costante che gli stessi dedicano al controllo del territorio, alla prevenzione e al contrasto delle attività criminali, sono una garanzia per il mantenimento del livello di sicurezza per tutti i cittadini. Le Autorità presenti, durante la visita,  hanno assistito in diretta alle numerose richieste di intervento, arrivate al numero unico per le emergenze, da parte dei cittadini.[c. s.]


    0 0

    Il Movimento RETE, interpellato dal Psd ha risposto, snocciolando una serie di punti, pre-condizioni indispensabili per affrontare la situazione.

    Interpellato come ogni altro gruppo consiliare da SSD, il Movimento RETE ha sottoposto una serie di interventi urgenti da attuare entro settembre: se è vero che c'è la volontà di salvare il paese, lo si dimostri immediatamente, se no è inutile continuare a perdere tempo. Si tratta di pre-condizioni per affrontare la situazione, di semplice realizzazione, discrimine tra chi vuole e chi non vuole, sul serio e al di là delle frasi pubblicate sui giornali, dare una mano a questo paese.
    Di fronte ad una situazione in cui la politica, volente o nolente, potrà essere messa nelle condizioni di chiedere sacrifici alla cittadinanza, essa stessa e la struttura pubblica devono dare segnali tangibili e immediati di rottura rispetto al modello fallimentare sostenuto sinora dai partiti.
    Ecco i nostri punti:
    1.    Eliminazione del raddoppiamento del finanziamento ai partiti a partire da queste elezioni.
    2.    Introduzione del limite dei mandati consiliari a 13 anni consecutivi a partire da queste elezioni.

    3.    Riduzione a 7 del numero massimo di Segretari di Stato.

    (...)

     

    Leggi il comunicato RETE


    0 0

    Nott’Arte 2016 ha chiuso i battenti.
     
    Si sono spente ieri sera le luci sull’ottava edizione di Nott’Arte, la manifestazione di arte, cibo, musica e spettacoli che l’Associazione Il Garage ormai ogni anno organizza a San Marino.
    “Nott’Arte è un’esperienza” commenta Tony Margiotta, promotore dell’evento “che arricchisce chi la vive. La novità di quest’anno, il premio Nott’Arte, così come il realizzarsi dell’intero evento sui nove giorni, non sarebbero possibili senza il supporto delle Istituzioni, Segreteria al Turismo e alla Cultura in primis. A loro va non solo il mio grazie ma anche quello di tutti coloro che credono che all’arte servano spazi, tempi e modi di espressione”. E nel frattempo passa la parola al Segretario di Stato Istruzione e Cultura Giuseppe Maria Morganti che, con soddisfazione, insignisce Francesco Presepi del primo “Premio Nott’Arte”, ideato e voluto da Il Garage, con l’obiettivo di sostenere l’arte contemporanea e di portare a San Marino artisti che ne esaltino gli stili.

     

    Leggi il comunicato


    0 0

    Stefano Muccioli  di Il Resto del Carlino Rimini (di ieri): Gnassi: «Dopo 50 anni di successi il modello Rimini va cambiato» / Forti investimenti pubblici per rinnovare la nostra offerta turistica

    Andrea  Gnassi, partiamo dal Ferragosto: è pur sempre la grande festa della Rimini balneare.

    «Il clou dell’estate nella località top delle vacanze degli italiani. Oggi e da sempre. Nessuno ha mai fatto un calcolo preciso, ma due conti alla buona ci dicono che in oltre 50 anni almeno 30 milioni di italiani hanno passato in Ferragosto sulla Riviera romagnola. Siamo in un rapporto che sfiora 1 su 1». (...)

    «Nel giro di due anni finiremo i cantieri per teatro, Casa del Cinema, piazza sull’acqua al ponte di Tiberio e piazza Malatesta; saremo in fase avanzatissima nella rigenerazione del sistema fognario; apriremo i lavori per i primi tratti del Parco del Mare. Vogliamo uscire davvero dal modello esclusivo del tutto solo spiaggia/ cabine, vecchio modello ‘teutonen grill’, armonizzando l’innovazione del prodotto strategico ‘mare’ con quello artistico e culturale, abbattendo il muro tra ‘città dei residenti’ e ‘città del turisti’. Serve anche una profonda rivisitazione del ruolo dell’Ente pubblico rispetto al modello originale». (...)

    Leggi la intera intervista di Stefano Muccioli di Il Resto del Carlino Rimini.

    Leggi, sulla presentazione in Consiglio Comunale  del programma  di Andrea Gnassi,  quanto apparso su altri giornali.


    0 0

    Si concluderà nella mattinata di oggi la fase di controlli predisposta  dalla Polizia di Stato  per garantire un ferragosto in sicurezza e tranquillità per turisti e residenti. Ingente il numero delle forze dell'ordine impiegate con rinforzi provenienti anche da altre parti d'Italia

     
    Articolato è stato il dispositivo messo in campo dalla Questura in coordinamento con le altre Forze di Polizia, con centinaia di Agenti impiegati nel corso dei controlli, specie notturni. Si tratta di rinforzi aggregati a Rimini per l’occasione da tutta Italia; oltre ai poliziotti della Questura di Rimini (Squadra Mobile, Volanti, Polizia Amministrativa, Polizia Anticrimine, Immigrazione, ecc.)  hanno collaborato le unità dei Reparti Prevenzione Crimine, della Polizia Stradale, della Polizia Ferroviaria, dei Reparti Mobile di Senigallia e di Bologna e dei cinofili della Polizia di Stato, per un totale di circa 300 uomini, nonché personale dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale di Rimini e di Riccione, Bellaria, Misano e Cattolica.

    L’attenzione della Questura si è concentrata principalmente nei pressi i luoghi e le strade del divertimento di Rimini e di Riccione, di Bellaria, di Misano. Infatti, gli Agenti hanno “seguito” nei loro spostamenti il popolo della notte garantendo loro un percorso in sicurezza: l’articolato sistema di controlli infatti è partito dalle stazioni, dai caselli autostradali e dalle principali arterie stradali per arrivare sino ai locali della riviera romagnola. L’attività di prevenzione stradale è stata mirata alla verifica  del rispetto delle disposizioni del codice della strada con l’impiego di etilometri e altre apparecchiature che rilevano l’eventuale assunzione di sostanze stupefacente da parte dei conducenti, con mirati posti di controllo in alcuni punti nevralgici nelle adiacenze dei numerosi locali meta dei pendolari del divertimento.

    [da c. s. Questura di Rimini]


    0 0

    Corriere Romagna Rimini: La cosa pubblica / Fai il marciapiede e non paghi le tasseIl Comune prepara un regolamento ad hoc per quei cittadini pronti a lavorare per la collettività. Regolamento urbano, le contravvenzioni possono essere pagate con il sudore della fronte


    E’ un po’ l’evoluzione dei 'Civivo', gruppi di volontari che si occupano della cosa pubblica: dal parco al giardino della scuola e tanto altro ancora. A questo punto Palazzo Garampi pensa al passo successivo: offrire una serie di sgravi fiscali ad hoc, a disposizione di chi “donerà” alla collettività piccoli lavori pubblici.
    Un esempio? La porzione (brutta e malconcia) di marciapiede davanti casa. La strada da seguire è quella tracciata dal Comune di Bologna con i Patti di collaborazione. 

    Il sindaco Andrea Gnassi ha già affidato la pratica all’assessore ai lavori pubblici Jamil Sadegholvaad, che nelle prossime settimane si confronterà sia con il collega del capoluogo di regione, sia con Gian Luca Brasini che ha la delega ai tributi, per capire su quali leve agire e in che modo.(...)

    0 0

    Corriere Romagna Rimini: Fiamme di paura / Scoppia un incendio nella notte intervento dei vigili del fuoco: quattro persone messe in salvo

    E’ scoppiato nella notte un incendio in una abitazione a poca distanza del centro di Rimini: le fiamme si sono sprigionate con ogni probabilità a partire dal contatore della corrente, raggiungendo in breve anche la cucina per poi allargarsi anche nelle altre stanze.
    Un rogo a cui nessuno ha prestato attenzione, almeno all’inizio, visto che è partito attorno alle 3 del mattino, quando le persone all’interno della casa, quattro adulti, stavano dormendo ignari di quanto stava accadendo. Intanto l’incendio stava prendendo sempre più piede e anche il fumo era entrato in tutte le stanze, fino a quando, anche a causa della puzza di bruciato, non si è svegliato uno degli uomini che stava dormendo.
    (...)

    0 0

    Il Resto del Carlino Rimini (di ieri): provoca un incidente, tenta la fuga e 'distrugge' un risciò /   Ubriaco in auto semina il panico / problemi di traffico sabato sera: "siamo vivi per miracolo"

    «SIAMO STATI molto fortunati, siamo salvi per miracolo». La telefonata, pochi minuti prima di mezzanotte, è arrivata al titolare del noleggio bici, auto e risciò di Viserba, «Nanni rent».
    «Quattro miei clienti di Bergamo –racconta l’uomo– avevano preso in affitto un risciò e si erano diretti verso Rimini. All’altezza del ponte della Resistenza sono rimasti coinvolti in un grave incidente. Un’auto con targa polacca, ma con al volante un cittadino ucraino, prima ha tamponato un’altra vettura, poi, nel tentativo di darsi alla fuga, ha inserito la retromarcia, trascinando con sè la vettura appena colpita». Ma non era finita la folle corsa dell’ucraino che è andato a centrare anche il risciò della «Nanni rent», facendolo ruotare per 360 gradi per poi incastrarlo nel guard rail.
    «Sono corso subito sul posto -continua il noleggiatore- temendo soprattutto per i miei clienti. Erano molto spaventati, erano tre giovanissimi accompagnati da un adulto. Se la sono vista davvero brutta. Per diversi minuti il traffico è andato in tilt». Il conducente ucraino, sotto gli effetti dell’alcol, ha cercato di darsi alla fuga, ma è stato «placcato» da un automobilista inferocito dal suo comportamento scriteriato: «Poteva fare una strage». E’ riuscito a fuggire, invece, il ragazzo che era in auto con lui. Sulla vicenda indagano gli uomini della Polizia municipale.


older | 1 | .... | 1281 | 1282 | (Page 1283) | 1284 | 1285 | .... | 1335 | newer