Attn! Always use a VPN when RSSing!
Your IP adress is . Country:
Your ISP blocks content and issues fines based on your location. Hide your IP address with a VPN!
Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Channel Catalog


Channel Description:

Le ultime novità da Libertas.sm!

older | 1 | .... | 1278 | 1279 | (Page 1280) | 1281 | 1282 | .... | 1335 | newer

    0 0

    Il Resto del Carlino San Marino: Marco Podeschi (Upr): "Siamo a forte rischio default"/ «Una grande coalizione di partiti per salvare il Paese dal disastro»

    Grande coalizione sia e Consiglio grande e generale subito. Unione per la Repubblica detta le sue linee da seguire in questa calda estate della politica sammarinese. Crisi di governo in atto e quei quesiti referendari da trasformare in legge il prima possibile e in maniera imprescindibile. Senza dimenticare la grande coalizione. «Quando ci sono problemi seri da risolvere – dice subito Marco Podeschi in coro con il collega di partito Nicola Selva – bisogna unirsi per risolverli». (...).

    Podeschi tira dritto. «Mentre si fanno tatticismi – dice – qui perde solo il Paese che rischia il default». Anche sul valzer delle poltrone Unione per la Repubblica ha le idee più che chiare. «Bisogna guardare le persone. Non è cambiando segreteria di Stato che uno diventa più bravo». Il partito di minoranza chiede così che il Consiglio grande e generale venga già fissato la prossima settimana, quella di Ferragosto. «Mi sembra normale – tuona Podeschi – perché è bene chiarire immediatamente cosa sta accadendo e portare in sede istituzionale questa crisi politica». (...)

    L’occasione è buona anche per tracciare un bilancio di quanto fatto dal partito negli ultimi quattro anni. Selva snocciola i numeri: dai quindici progetti di legge ai venti ordini del giorno con un occhio sempre attento alle questioni di primo piano che interessano il Paese. Mano tesa alla grande coalizione proposta qualche giorno fa dal Partito dei socialisti e dei democratici attendendo di conoscere il parere delle altre forze politiche in gioco.


    0 0

    L'informazione di San Marino: “Non serve la grosse koalition ma consenso ampio sulle scelte

    Quindi non serve una “Große Koalition” per fare le riforme che mancano? “No, serve un consenso ampio sulle scelte, che è diverso da “tutti insieme appassionatamente”. Non possiamo nascondere il fatto che riforme come quella previdenziale, del mercato del lavoro e degli ammortizzatori sociali, potrebbero creare impopolarità nella popolazione. Riteniamo, però, che siano riforme necessarie per dare stabilità al Paese e garanzie per il futuro delle giovani generazioni, che avrebbero bisogno del consenso di tutte le forze popolari. I giovani oggi pensano che non avranno alcuna pensione. Noi siamo certi che, se lavoriamo bene, saremo ancora in grado di garantire a chi andrà in pensione tra 30 anni, almeno il 70% del proprio stipendio, come recentemente presentato a tutte le forze politiche e sociali dalla Commissione di Studio sulla Previdenza. C’è speranza per il futuro, non è una promessa pre-elettorale!” (...)

     

    Leggi l'intera intervista a Manuel Ciavatta pubblicata dopo le 23


    0 0

    Questa sera alle ore 21.30, nell’ambito di Nott'Arte 2016 presso l'Aeroclub di Torraccia, concerto del Duo 'LA FOLLIA', formato dalla Voce di Martina Grossi e dal Violoncello di Anselmo Pelliccioni.

    Martina Grossi e Anselmo Pelliccioni

    Il duo è formato da musicisti dalle esperienze più ampie, che vanno dalla musica classica alla contemporanea, dal barocco al jazz, dal rigore stilistico alla libera improvvisazione. Una formazione insolita che gioca sulla straordinaria ricchezza timbrica che voce umana e violoncello possono offrire quando ne siano indagate a fondo le potenzialità. Un gioco infinito di dialoghi e rimandi, di contrasti, allusioni e sfumature.

    Tema musicale

    LA FOLLIA è un tema musicale di antica origine iberica, risalente probabilmente al tardo medioevo. La sua struttura armonica è stata inizialmente utilizzata come canovaccio per le improvvisazioni della musica popolare, per essere successivamente adottata dalla musica colta. Oltre centocinquanta compositori hanno scritto variazioni sul suo basso di “passacaglia”: Lully, Scarlatti, Corelli, Vivaldi, Haendel, Bach, Beethoven, Brahms, Rachmaninoff, fino ad arrivare a George Russel, Gian Luigi Trovesi, e a molti altri artisti contemporanei.  Ma LA FOLLIA è anche energia creativa, voglia di uscire dall’omologazione e desiderio di dare vita ad un percorso musicale autonomo. Il repertorio abbraccia quattro secoli di musica, dal barocco al jazz, dalla musica napoletana al pop, dalla musica colta di inizio Novecento fino alla canzone italiana degli anni Cinquanta. [c.s.]


    0 0

    Le note di Liszt, Chopin e Rachmaninov risuoneranno venerdi 12 agosto (ore 21,30) nella suggestiva Pieve Romanica di Santarcangelo: il duo composto da Enrico Pace al pianoforte e Sung-Won Yang al violoncello aprirà programma della 67esima edizione della Sagra Musicale Malatestiana.

    “Quanti e importanti artisti ci son passati dinanzi in questi ultimi anni, quanti ne possediamo noi stessi che per parecchi rispetti stanno a paro di Liszt, già sappiamo: ma per energia e audacia essi devono tutti lasciargli senz’altro il posto – scrisse il compositore tedesco Robert Schumann - (…) Come esecutore Chopin può stare al paro di Liszt e non gli cede in nulla, almeno per ciò che riguarda fantastica delicatezza e grazia; ma ben più vicini gli stanno Paganini e, come donna, la Malibran; dall’arte loro, infatti, Liszt stesso riconosce di aver profittato di più”.

    Ingresso: 8 euro.


    0 0

    Invio della candidatura via email all’indirizzo dipartimentoaffariesteri@pa.sm entro il 12 agosto 2016.

    La Segreteria di Stato agli Affari Esteri informa che nel periodo settembre/dicembre 2016 verranno attivati stage non retribuiti rivolti a giovani sammarinesi presso alcune Missioni Permanenti di San Marino all’estero. I tirocini hanno l’obiettivo di offrire una conoscenza diretta delle attività svolte dalle Missioni sammarinesi nelle sedi internazionali e delle attività delle Organizzazioni Internazionali stesse.

    Nello specifico si tratta di due tirocini presso la sede di Vienna (Ambasciata e Missione Permanente presso l’ONU, l’OSCE, il CTBTO e l’AIEA), uno presso la sede di New York (Missione Permanente presso l’ONU) e uno presso la sede di Roma (Ambasciata e Missione Permanente presso la FAO).
    I requisiti richiesti sono i seguenti:
    - cittadinanza sammarinese;
    - ottima conoscenza della lingua inglese;
    - laurea o iscrizione a un corso universitario (a partire dal III anno), preferibilmente in giurisprudenza, economia, scienze politiche o scienze diplomatiche;
    - conoscenza delle Organizzazioni Internazionali;
    - conoscenza dei principali strumenti informatici.
    Gli interessati potranno inviare la propria candidatura via email all’indirizzo dipartimentoaffariesteri@pa.sm entro il 12 agosto 2016. Alla domanda dovranno essere allegati il curriculum vitae et studiorum, eventuali certificazioni linguistiche, una lettera motivazionale e l’indicazione della sede o delle sedi per le quali si presenta la candidatura.
    La valutazione delle candidature avverrà tramite l’esame delle domande e, se necessario, di un colloquio, che potrà avvenire anche a distanza.
    Per ulteriori informazioni rivolgersi al Dipartimento Affari Esteri (tel. 0549 88 21 56).

    San Marino, 15 luglio 2016/1715 d.f.R.

    [c. s.]


    0 0

    Lina Colasanto - Il Resto del Carlino: «Ho visto bruciare quella ragazza»

    NON è ancora fuori pericolo, la cameriera 25enne che lunedì sera al bar gelateria Casali di Bellaria è rimasta gravemente ustionata con la fiamma di un gelato flambé. La ragazza è ricoverata all’ospedale ‘Bufalini’ di Cesena con ustioni di terzo grado. Fino a ieri sera si trovava ancora nel reparto Rianimazione e nelle prime ore di questa mattina verrà trasferita nel Centro grandi ustionati per iniziare i trattamenti e le cure. La prognosi è riservata ed è difficile capire i tempi di recupero, dato le ustioni riportate su torace, viso e braccia. Sull’incidente è calato il silenzio nel locale, il titolare e i colleghi sono addolorati. Molti clienti che si trovavano in quel momento nel bar chiedono informazioni per sapere come sta la ragazza, tra questi anche Massimo, uno di quelli che l’ha soccorsa. «Sono distrutto dalla vicenda – racconta – è una ragazza d’oro, gentile e solare, io e mia moglie la conosciamo da anni. Il ricordo di quella sera non mi fa dormire, chiudo gli occhi e la vedo, sento le sue grida. Dopo l’ incidente ho pianto, speriamo che vada tutto per il meglio».


    0 0

    Il Meeting per l’Amicizia fra i Popoli in collaborazione con Centro Sportivo Italiano e Centro Sociale S. Andrea (RSM) organizza un triathlon (in mountain-bike) per tutti, all'interno delle manifestazioni sportive del Meeting di Rimini. L'appuntamento è  lunedì 22 agosto alle ore 17.00 per le iscrizioni e alle 18.00 per la partenza. Il ritrovo sarà al “Lido S. Giuliano” nella piazza della balena 300 m a sx della nuova darsena di Rimini (a fine di via Zavagli e all’ inizio di via Ortigara). La manifestazione, non competitiva e senza classifica, sarà una escursione sotto forma di triathlon. Un’occasione per tutti quelli che praticano nuoto o ciclismo o podismo, non importa a quale livello, non importa se lo fanno per mantenersi semplicemente in forma o con qualche velleità agonistica di tipo amatoriale.

    Leggi il comunicato

     

     


    0 0

    Da ieri è disponibile online sul sito www.visitsanmarino.com il form per presentare la candidatura alle selezioni degli espositori (artigiani e street food) che parteciperanno al Mercatino di Natale organizzato dall’Ufficio del Turismo nell’ambito dell’edizione 2016-2017 de “Il Natale delle Meraviglie”. La candidatura dovrà essere inviata entro e non oltre il 19 settembre. Entro il 15 ottobre ogni candidato sarà informato sull’esito della selezione tramite mail all’indirizzo indicato nel modulo di partecipazione.


    Le informazioni generali, le procedure di selezione degli espositori e le modalità relative allo svolgimento del Mercatino (che avrà luogo lungo le contrade del centro storico di San Marino nelle giornate: 3-4; dall’8 al’11; 17-18 dicembre; dal 23 dicembre 2016 al 1° gennaio 2017 e dal 6 all’8 gennaio 2017), sono contenute nel Regolamento del Mercatino di Natale, consultabile on-line all’indirizzo www.visitsanmarino.com/on-line/home/area-espositori.html (link in homepage Area Espositori). [c.s.]

    0 0

    Alex Zanotti è partito questa mattina, destinazione Veszprem in Ungheria, per la sua terza gara del Mondiale Bajas FIM 2016.

    71 gli equipaggi iscritti, che da oggi inizieranno le operazioni preliminari, all'aeroporto della cittadina, denominato Szenkirályszabadja. 36 fra moto e quad, 5 camion e 30 auto il totale dei partecipanti, e fra questi il sammarinese Alex Zanotti, alla sua terza prova quest'anno a carattere internazionale. Il pilota del team SMR Motorcycle dovrà vedersela con le star internazionali del panorama off road, a cominciare dai francesi, Xavier de Soultrait e Loic Minaudier, Michael Pisano e Brice Barbier, tutti già affrontati a Pordenone a fine giugno, all'Italian Baja, oltre che con i giovanissimi Luca Tavernari e Davide Giorgi.

    “Sono molto ottimista per questa gara – ha spiegato subito prima della partenza per l'Ungheria, stamattina, Alex Zanotti – perchè i tracciati magiari mi sono sempre piaciuti molto. E' una gara che mi appassiona e che mi ha sempre dato grandi soddisfazioni”. E può ben dirlo. Nelle precedenti edizioni, Zanotti aveva vinto la classifica assoluta, nel 2014 così come nel 2013 dominando la gara dall'inizio alla fine.

    Leggi il comunicato


    0 0

    Oltre 100 partecipanti e un unico grande vincitore per l'Orange JK by Cristian Events andata in scena ieri sui green del Riviera Sport Golf Club di S. Giovanni in Marignano. Nella competizione, giocata sulle 18 buche con formula Stableford, ha trionfato il golfista dell'Asset Marco Galassi con soli 74 colpi (che gli sono valsi 40 punti Stableford).

     

    Nella classifica lordo, ovvero la classifica “assoluta”, quella cioè che non tiene conto del vantaggio assegnato dall’handicap, Galassi si è classificato secondo con 32 punti. Nella stessa classifica Federico Pelliccioni, con 29 punti, è giunto quinto. Da segnalare la partecipazione di altri 2 golfisti Asset, Remo Raimondi e Loris Riccardi, quest’ultimo giunto 12° nella classifica “lordo”. [c.s.]


    0 0

    Nella spettacolare e suggestiva cornice della terrazza del 'Nido del falco', dopo il debutto del quartetto Fancelli con il tango di Piazzolla, domenica 14 agosto alle ore 6.00 si terrà  il concerto 'Canti d'Aia, di Bottega e di Corte', progetto del soprano Laura Catrani con il gruppo la 'Nuova Brigata Pretolana'.

    Canti d’aia, di bottega e di corte, è l’originale titolo di un progetto musicale nato dall’idea del soprano Laura Catrani di tendere un ponte tra il repertorio della tradizione orale popolare e di paese della Nuova Brigata Pretolana, ai canti di guerra e d’amore, gli scherzi e le canzonette di Claudio Monteverdi. Il programma del concerto spazia così dai monteverdiani: Lamento della Ninfa, Si dolce è ’l tormento, Maledetto sia l’aspetto, Ohimè ch’io cado, Damigella tutta bella, La mia turca, Ciaccona del paradiso e dell’inferno (anonimo), alle canzoni ispirate alla quotidianità, bucoliche o maliziose che siano, della tradizione popolare: Buona sera miei signori, Terresina, Amore eterno, La massaia nell’aia, Vieni dolce amore, Colgo la rosa, Al suono di chitarra. E così, domenica mattina, sulla terrazza del Nido del Falco, compariranno accanto alla ninfa, alla turca, alle damigelle e ai cavalieri del Seicento cantato da Claudio Monteverdi, gli uomini e le donne che hanno riportato in vita la ricca tradizione orale del dopoguerra paesano, delle aie e delle botteghe, intonando storie, ballate, stornelli e serenate cantate dal gruppo perugino La Nuova Brigata Pretolana.

    Al termine del concerto, caffè caldo e bomboloni per tutti.

    Ingresso, 5 euro.

    Leggi il comunicato


    0 0

    Nei primi sette mesi dell'anno l’attività del settore controlli edilizi della Polizia Municipale di Rimini ha registrato ha registrato ben 880 accertamenti per il controllo di cantieri e/o immobili e per l'espletamento di indagini di polizia giudiziaria (furono 1460 quelli svolti nell’intero arco del 2015).

    Accanto a questa attività sono stati svolti:

    - 305 gli atti di polizia giudiziaria redatti per il completamento delle notizie di reato e delle indagini di polizia giudiziaria;

    - 143 notizie di reato redatte a seguito degli accertamenti svolti, riguardanti violazioni alla normativa urbanistica/edilizia, alla normativa sismica e paesaggistica;

    - 31 violazioni penali contestate per la mancanza del certificato di collaudo;

    - 7 le violazioni contestate per dichiarazioni false;

    - 91 deleghe di indagini svolte a seguito di disposizione della Procura della Repubblica di Rimini;

    - 5 cantieri sottoposti a sequestro giudiziario;

    - 8 cantieri regolari;

    - 48 violazioni contestate al codice della strada e regolamenti comunali.

    Un’attività strategica, a tutela della legalità – ha detto l’assessore alla programmazione e gestione del territorio Roberta Frisoni - che, in continuità con quanto fin qui fatto, riteniamo prioritaria nell’azione di governo di questa amministrazione. E’ chiaro che nel momento in cui il Comune di Rimini, attraverso i nuovi strumenti di pianificazione urbanistica come il Psc e il Rue, prospetta un rilancio vero e concreto dell’edilizia sana, sostenibile e orientata alla riqualificazione attraverso procedure più snelle e un’organizzazione più rapida, non possa coesistere parallelamente la cultura della scorciatoia e dell’abuso, vero e/o tentato. Per questo continueremo ad agire in maniera sistematica e inflessibile nei confronti di chi non rispetta né regole né il territorio.” [c.s.]


    0 0

    La cornice appena rinnovata del Campo Bruno Reffi, un angolo dei più suggestivi e affascinanti del centro storico,  ieri sera è stata il centro dello Special Event di Deejay On Stage. Ottima l’affluenza che ha decretato l’assoluto successo della serata, nonostante il fresco lasciato dal temporale pomeridiano.

    Sul palco si sono succeduti gruppi e artisti tra i più in voga della musica del momento: Street Clerks, The Kolors, Elodie, Chiara Grispo e Morgan. Rudy Zerbi, conduttore del format Deejay On Stage, e la new entry Tess Masazza hanno presentato questa serata, coinvolgendo il pubblico in un show euforico ed entusiasmante come non mai. Lo spettacolo, grazie alla magia del luogo, all’atmosfera elettrizzante, all’originalità e alla capacità degli artisti, ha visto tanti giovani fans euforici per l’alternarsi dei numerosi musicisti. Ma ciò che lasciato veramente senza fiato è stata la performance finale, del tutto fuori dagli schemi, in cui tutti gli artisti, riuniti sul palco da un Morgan davvero superlativo, hanno cantato insieme alcuni pezzi straordinari.


    0 0

    Nel botta e risposta con Noi Sammarinesi Alleanza Popolare rivendica il merito di aver condotto in porto il Polo della Moda nel giro di un anno, a differenza di altri progetti, come lo sviluppo dell’aerodromo di Torraccia e dell’aeroporto Rimini-San Marino, la sburocratizzazione o il Parco Scientifico Tecnologico ed altri, ancora fermi all'anno zero.

    Purtroppo dobbiamo constatare come da alcuni giorni AP sia diventata il bersaglio principale delle attenzioni di NS, tramite le dichiarazioni del Segretario Arzilli e vari comunicati stampa in cui erano contenuti molti attacchi gratuiti al nostro movimento.

    Alleanza Popolare ritiene che non si debba perdere tempo in inutili quanto sterili polemiche. Di un alto grado di litigiosità nella maggioranza tutti hanno avuto varie testimonianze: basti pensare all’ultima sessione del Consiglio Grande e Generale, ad esempio, in cui da parte della Dc son giunte ampie critiche al Psd. Evidentemente NS ha rimosso anche i propri attacchi feroci a responsabili istituzionali del PSD. Se poi aggiungiamo altri problemi, evidenziati da AP fin dalla verifica di Governo ai quali non è stata data risposta, ci sembra francamente ridicolo il richiamo alla responsabilità di fare quadrato!

     

    Leggi il comunicato Ap


    0 0

    Nell'incontro di questa mattina, giovedì 11 agosto, fra la lista unica Ssd e Repubblica Futura ribadita la necessità di formulare un progetto comune


    In una fase ormai pre-elettorale di grande incertezza con coalizioni ancora non delineate, SSD fa un appello di responsabilità ed umiltà a tutte le forze politiche presenti in CGG, proponendo una serie di priorità ed emergenze sulle quali ricercare la massima condivisione possibile.
    L’obiettivo che SSD ha, è quello di creare un telaio per dare un nuovo motore economico di sviluppo alla Repubblica, ristabilire un punto di partenza nel segno della giustizia sociale e dell’equità con la maggioranza dei sammarinesi.
    Dall’incontro con Repubblica Futura è scaturita una profonda condivisione della proposta politica, dell’approccio alle tematiche e la consapevolezza del difficile momento in cui occorre mettere in campo il massimo impegno per il Paese.
    La condivisione delle emergenze e dei percorsi per affrontarle, così come la necessità di formulare un progetto comune, sono emerse in tutta evidenza, tanto che ora la proposta di SSD può contare su un nucleo politico molto più forte e coeso.

     

    Leggi il comunicato Ssd


    0 0

    Discussione e poco accordo tra i rappresentanti delle diverse forze politiche nella riunione di questa mattina. Decidono i Capitani Reggenti


    (...) A far discutere infatti, non sono stati solo i temi all'ordine del giorno - si affronteranno le leggi referendarie e poi le dimissioni di Antonella Mularoni dal Congresso di Stato - ma la data di convocazione dell'Aula. Il confronto non è arrivato a una sintesi. Così spetta alla Reggenza decidere date e orari dei lavori del Consiglio. I Capi di Stato hanno deciso, alla luce delle considerazioni avanzate dai vari capigruppo, di anticipare i commi dei progetti di legge che recepiscono i quesiti referendari e il comma sulle dimissioni dell'ex Segretario di Stato al territorio. (...)

     

    (da San Marino Rtv)

     

     


    0 0

    Nella riunione di questo pomeriggio è stato deciso di dare mandato al sindaco di sottoscrivere insieme agli altri enti coinvolti (i Comuni della Riviera di Rimini, Provincia, Repubblica di San Marino, Santa Monica SpA) la proroga della convenzione con Dorna Sport, in scadenza con il Gran Premio MotoGP dell’11 settembre 2016, fino all’anno 2020, con possibilità di recesso senza penali né oneri a partire dal 2019.

    L’operazione prevede a carico dell’Amministrazione comunale di Rimini un investimento per il 2017 pari a circa 125mila euro, in linea con gli anni passati.

    “La MotoGp sul circuito misanese intitolato a Marco Simoncelli è uno dei principali appuntamenti capaci di portare sulla Riviera di Rimini migliaia di persone e in grado di accendere i riflettori sulla nostra terra grazie alla massiccia presenza dei media internazionali e alla potenza virale dei social – è il commento dell’Amministrazione Comunale – Nel 2015 il Gp di Misano ha fatto registrare 152mila spettatori, quasi doppiando le presenze dell’anno precedente e affermandosi, come numero di spettatori, tra i primi cinque del calendario 2015. Alta anche la copertura mediatica: grazie alle telecamere e agli inviati di 33 paesi accreditati, il Gran premio e i servizi legati al territorio sono stati diffuso in diretta in milioni di case in tutto il mondo. Numeri che testimoniano l’importanza di investire su un appuntamento unico nel suo genere e che si inserisce in un percorso di valorizzazione turistica che ha nella Motor Valley uno dei suoi principali asset di promozione. Il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini è l’esempio di un territorio che lavora in sinergia per essere competitivo a livello internazionale”.
    [c. s.]

    0 0

    Piergiorgio Piselli L'informazione di San Marino (10 agosto): Quasi tutto in un corsivo

    Con quel fare impiegatizio avanza un nuovo doroteismo, anche se quello vecchio non è ancora morto.

    Nei prossimi tempi sapremo chi dei due è stato il migliore o il peggiore.

    Sinistra unita poteva svoltare a sinistra, invece ha preferito intrupparsi nell’indistinto mondo del riformismo.

    Un riformismo senza riforme. I vari movimenti politici che si dicono né di destra né di sinistra, non sciolgono questa ambiguità. Anche loro riproducono un nuovo doroteismo: votateci che poi decideremo il da farsi.

    E mentre siamo in questo pantano, per le destre lavorano in loro favore i piccoli furti in casa, i migranti, il terrorismo. Per la sinistra non lavora nessuno. Dal mondo del lavoro non arrivano segnali.

    Esiste ancora in questo paese una dinamica sociale? Non credo. I sindacati svolgono solo il ruolo di patronato e questo lo fanno bene, ma non basta.

    L’informazione è sempre più grigia e piatta, il buon Romeo fa di tutto per mantenerla.

    L’onorevole Arlotti vuole mettere sotto controllo il meteo, così non avremo più le stagioni. Sarà sempre estate, ma il turismo di massa ormai è un lontano ricordo.

    Dalle banche non abbiamo informazioni, così non sappiamo come stanno veramente le cose.

    L’agricoltura, bene primario, non dà reddito. Non c’è solo la terza guerra mondiale a pezzettini, anche il territorio qua e là è un deserto a pezzettini.

    Se questo stato di cose è vero, e non solo un’invenzione di chi scrive, si nota una mancanza: la funzione che gli intellettuali dovrebbero svolgere per essere di stimolo a tutta la società.

    Da questa situazione non si esce con furbizie, né con un moderno fare doroteo.

    Il cardinale Martini diceva: “Le chiese sono semivuote; i conventi e i seminari pure; anche la società civile è semivuota, ma assieme possiamo cercare di invertire questa rotta”.


    0 0

    Antonio Fabbri - L'informazione di San Marino: Narcos, camorra e traffico di droga. Soldi finiti sul Titano

    E’ una storia di denari frutto del traffico internazionale di stupefacenti, di un imprenditore modenese scomparso che, si sospetta, sia stato fatto fuori dai narcos messicani. Di mezzo c’è pure la Camorra e, a San Marino, il riciclaggio del denaro sporco che ha visto in questi giorni il rinvio a giudizio di quattro persone.

    L’inizio dei rapporti. Tutto, per la parte che riguarda San Marino, cominciò quando il primo agosto del 2006 venne aperto un conto sul Titano all’Ibs dove vennero versati complesivamente oltre 217mila euro . Poi successivi versamenti vennero effettuati, nel 2008, su un altro conto, per un totale, uniti ai primi denari versati, di 320.675 euro complessivi. Soldi ritenuti di provenienza illecita. I denari, infatti, secondo l’accusa erano il frutto del traffico internazionale di stupefacenti che vdeva tra i protagonisti Bruno Gerardi con la collaborazione del fratello, Elio, entrambi imprenditori modenesi. Questi soldi furono in seguito trasferiti, investiti, movimentati e occultati, sia utilizzando contanti, sia attraverso carte di credito prepagate, che venivano periodicamente ricaricate, sia attraverso assegni circolari. Movimentazioni andate avanti fino all’agosto dell’anno scorso, quando è scattata l’inchiesta penale. (...)


    0 0

    Andrea Rossini - Corriere Romagna: Finisce sulla strada per fare fronte a un debito e tra mille peripezie trova la forza per cambiare vita grazie alla “spinta” di due inconsapevoli agenti / Da “trans” Stefania a frate Marco / «Due poliziotti mi hanno salvato»

    RIMINI. Da molto tempo non mette più le scarpe con il tacco e la parrucca, ma il sogno di “Stefania”, il nome di battaglia per i clienti di un tempo, è indossare il saio. Da travestito a frate: le vie del Signore sono davvero infinite. E’ la storia di un uomo che, dopo un lungo percorso spirituale, sta per entrare in convento con la seria intenzione di prendere i voti. E’ già vissuto in un monastero di clausura, per tre anni, ma gli era stato consigliato di mettere ancora alla prova la sua vocazione, tornando nel mondo. «Adesso sono pronto: è arrivato finalmente il momento». (...)

    Marco lavorava come cameriere a Riccione, in un albergo, ma non era sereno con se stesso. Viveva la sua omosessualità in maniera colpevole e disordinata, ma non si sarebbe mai sognato di prostituirsi se non si fosse trovato all’improvviso in difficoltà. «Debiti. Tutto cominciò per una sciocchezza: la messa all’incasso di un assegno postdatato da parte della padrona di casa che aveva preteso una caparra e l’anticipo di vari mesi». (...)


older | 1 | .... | 1278 | 1279 | (Page 1280) | 1281 | 1282 | .... | 1335 | newer