Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Channel Catalog


Channel Description:

Le ultime novità da Libertas.sm!

older | 1 | .... | 1252 | 1253 | (Page 1254) | 1255 | 1256 | .... | 1335 | newer

    0 0

    Marco Pastonesi e Claudio Gregori, due note ‘penne’ del giornalismo italiano raccontano venerdì a Riccione il grande ciclismo

     

    Il grande ciclismo raccontato a Riccione da  Venerdì 15 luglio alle ore 21 in Piazzale Ceccarini, all’interno della rassegna ‘Parole tra noi  - reading, incontri, conversazioni’ si terrà l’incontro pubblico aperto a tutti intitolato ‘Storie di ciclismo da Bartali a Merckx’, una carrellata di ricordi, aneddoti e fatti raccontati dai due cronisti del ‘La Gazzetta dello Sport’, per l’occasione accompagnati dalla chitarra ed armonica del musicista, blogger e giornalista sportivo Guido Foddis che suonerà pedalando sulla mitica ‘Graziella’ illuminandola con la forza cinetica sprigionata dai pedali.
     
    Marco Pastonesi, genovese ed ex giocatore di rugby di serie A e B, ha lavorato alla Gazzetta dello Sport per 25 anni occupandosi soprattutto di ciclismo e rugby. Ha seguito 15 Giri d’Italia, 10 Tour de France e un’Olimpiade, ma anche 3 Giri del Ruanda e 1 del Burkina Faso. Ai suoi sport preferiti ha dedicato diversi libri, tra cui Gli angeli di Coppi, Il diario del gregario, La corsa più pazza del mondo (con prefazione di Gianni Mura), Pantani era un dio (66thand2nd), Ovalia e il Dizionario degli All Blacks. Insieme a Giorgio Terruzzi ha scritto anche due libri di battute e aforismi, in generale, sullo sport. A Riccione presenta l’ultimo lavoro: ‘I diavoli di Bartali’ (Ediciclo) in cui si racconta Ginettaccio attraversi i ricordi di chi gli correva insieme, accanto e, soprattutto, dietro.
     

    Claudio Gregori, trentino, da oltre trent’anni lavora per la Gazzetta dello Sport, prima con ‘Il Giornale’ di Montanelli, ‘Il Tempo’ e ‘Il Messaggero’. Ha seguito 12 Olimpiadi, 30 Giri d’Italia e 3 Tour, e poi mondiali di calcio, nuoto, ciclismo, sci, atletica, scherma e ginnastica. Numerosi i suoi contributi come ricercatore e ‘archeologo’ dello sport: dagli studi sulla lingua di Brera alla soluzione dell’enigma di Rivabella (unico italiano ai primi Giochi dell’era moderna), fino alla scoperta della più antica gara di velocipedi in Italia. Per la Treccani ha scritto la voce «Storia del ciclismo» e gli inserti sul doping e sul cronometraggio. Sue le biografie dei ciclisti Toni Bevilacqua, Ganna, Cuniolo, dell’olimpionico Berruti, del re del tunnel Omar Sívori, oltre al recente Legnano (Ediciclo, 2015) in coppia con Marco Pastonesi. Durante la serata Gregori presenterà il suo libro ‘Merckx, il figlio del tuono’ dove ripercorre le imprese del ciclista belga ritraendolo come un cavaliere impavido, a caccia di tesori favolosi, in una nuova chanson de geste. Nella sua opera restituisce agli amanti di ciclismo l’epica e l’incanto delle gare, la giostra dei distacchi, gli inseguimenti spericolati, le crisi di fame, il talento e il gusto dell’avventura e della prodezza che lo hanno contraddistinto.

    [c. s. Comune di Riccione]


    0 0

    San Marino, Cassa di Risparmio. E' stato disatteso un ordine del giorno specifico del Consiglio Grande e Generale secondo il Movimento Civico 10 (come già  Alleanza Popolare) che prende posizione anche contro un comunicato della Sums in materia.

    Gli esperti del FMI, su cui si può dire tutto tranne che siano manovrati da faccendieri nostrani, hanno avanzato delle osservazioni precise che il Consiglio, almeno per quanto riguarda la governance di Cassa, aveva trasformato in un Ordine del Giorno.
    Quell’Odg chiedeva prima di tutto una revisione delle quote di partecipazione dello Stato in Cassa  rappresentativa del capitale investito dalle casse pubbliche; in secondo luogo, proprio in virtù di questo passaggio di proprietà, di rivedere la struttura dirigenziale e la composizione del CDA – una richiesta avanzata anche dal FMI
    .

     Leggi l'intero comunicato stampa Civico 10


    0 0

    La Repubblica di San Marino dovrebbe conferire una onorificenza  Nadia Comaneci, secondo il Partito dei Democratici e dei Socialisti

    Ai cinque ori olimpici, oltre all’incarico di ambasciatrice Onu per l’infanzia, è impegnata direttamente nella gestione della “Clinica per bambini” a Bucarest ed è vicepresidente dell’associazione romena di lotta alla distrofia muscolare.
    La proposta di Gian Luca Belluzzi non è limitata alla sola Nadia Comaneci, una donna che ha voluto utilizzare la propria fortuna e bravura sportiva per aiutare gli altri, ma anche ad altre donne che nel mondo, con il loro impegno sociale a protezione delle fasce più deboli, hanno inciso nella storia del loro Paese.

    Leggi il comunicato stampa Psd


    0 0

    Per Simone Temeroli una sfida, svolta interamente all'ombra del Titano


    La gara del driver bianco azzurro Simone Temeroli, navigato da Silvia Dell'Olmo, è scattata sabato 9 luglio alle ore 19 dal Piazzale della Stazione quasi nel centro storico di San Marino e dopo aver compiuto tre passaggi di 5,35 km si è conclusa a notte inoltrata con un rispettabile ventiquattresimo posto assoluto.
    "Sono davvero orgoglioso di aver partecipato al Rally Show navigato da Silvia Dell’Olmo che è stata come sempre professionale e di grande supporto" confessa Simone Temeroli Presidente del San Marino Fuori Strada " Il Rally Show era la mia gara di debutto della stagione 2016 su una macchina che non avevo mai guidato in prova speciale. Sono molto soddisfatto dalle prestazioni della mia nuovissima BMW E36 325 costruita in maniera meticolosa dalla W&D Racing Team. Durante le tre prove speciali ho apportato qualche modifica tecnica per rendere la vettura sempre più affidabile e vicina alle mie corde. Durante la giornata ho fatto qualche errore dovuto alla non esperienza al volante di questa prestante BMW. La macchina ha un grandissimo potenziale che sfrutteremo al meglio mano a mano che vi prenderemo confidenza.

    Per il 2016 ho già diversi appuntamenti in calendario. Il più vicino sarà il rally Rose'n Bowl poi il Rally Legend e il circuito della Scuderia San Marino ma quasi sicuramente parteciperò anche al Tuscan Rewind.”

    [c. s.]


    0 0

    'I Corpi della Polizia Civile, della Gendarmeria, del Nucleo Uniformato della Guardia di Rocca e del Servizio di Vigilanza Ecologica dell'U.G.R.A.A. sono tenuti a operare i necessari controlli per il rispetto dell'ordinanza'.

     

    Anche per il 2016 la Segreteria di Stato alla Sanità e Sicurezza Sociale ha emanato l’ordinanza sulle misure mirate alla prevenzione e controllo della diffusione della Zanzara Tigre nel territorio della Repubblica di San Marino, ai sensi dell’art. 2 del Decreto – Legge 18 settembre 2007 n°104.
    Il provvedimento è stato adottato per fronteggiare e contribuire efficacemente nella situazioni di rischio sanitario, ritenendo che la Aedes albopictus (Zanzara Tigre) possa diventare un problema per la popolazione, in particolare nei mesi estivi.

    Tutto questo è ancora più determinante alla luce delle nuove scoperte in merito al virus Zika che può essere trasmesso dalla Aedes albopictus (Zanzara Tigre) al pari della Aedes aegipty, anche se sembra che le capacità di inoculare il virus sia inferiore della cugina.

     Leggi il comunicato Segreteria Sanità


    0 0

    San Marino. GRECO, il gruppo di  Stati del Consiglio di Europa che si battono contro la corruzione ha emesso un comunicato che accompagna l'ultimo rapporto e fa il punto sulla situazione interna al nostro Paese che pare un po' diversa da quella tratteggiata recentemente dal Governo.  
    Si ha la sensazione  che la 
    corruzione a San Marino sia  effettivamente quella percepita dalla popolazione ed emersa dal famoso questionario

    Si attende che la Segreteria Esteri diffonda la traduzione del rapporto ufficiale dell'Organismo. 

     

    Siamo certi di non essere più pecora nera al mondo nella lotta alla corruzione?

    Il GRECO riconosce gli importanti sforzi compiuti da San Marino al fine di potenziare la disciplina finanziaria rispetto alle operazioni quotidiane dei partiti politici. Richiede ulteriori miglioramenti legislativi per colmare le lacune rispetto alle donazioni in natura, agli atti di fusione, scissione o dissoluzione dei partiti politici e alla gestione delle rimanenze, nonché agli obblighi contabili dei membri indipendenti del Parlamento. Il GRECO raccomanda inoltre di potenziare l’attuale sistema di controllo delle regole sul finanziamento politico, indagare sulle presunte infrazioni e, infine, stabilire sanzioni efficaci.

    Leggi il comunicato stampa GRECO


    0 0

    Gilberto Piermattei e Gianluca Montanari (Csu) spiegano pershè le rette sono ingiuste.

     

    Siamo di fronte ad una situazione in cui il costo reale mensile  di ogni anziano in casa  di riposo è stato quantificato in 3.822 euro, cifra che tiene conto di diverse voci come l’assistenza,  i medicinali,  il materiale sanitario. Considerando che la quota fissa a carico di ogni anziano è oggi di 1.510 euro, l’ISS integra mensilmente 2.312 euro a compensazione del costo totale.
    E’ evidente che occorre mettere mano alla legge per affermare il principio dell’equità, ovvero coloro che hanno redditi superiori ai 1.510 euro devono contribuire maggiormente e alleggerire i costi di coloro che hanno pensioni più basse, determinando una solidarietà reale e di maggiore giustizia sociale. Questi concetti, espressi in ambito della Consulta dai commissari CSU, non sono stati purtroppo tenuti in considerazione. Naturalmente non cesseremo di sostenere questi principi nei luoghi e nelle sedi opportune.

    Gilberto Piermattei, vice segretario CSdL,  

    Gianluca Montanari, vice segretario CDLS

    Leggi il comunicato


    0 0

    Stefano Elli di IlSole24Ore.it: Ferrotramviaria Spa, il business della famiglia Pasquini 

    Il conte Enrico Maria Pasquini, non figura più tra gli azionisti della Ferrotramviaria Spa. Né tra i suoi amministratori. Ma la società privata di trasporto su rotaia pugliese coinvolta nel disastro ferroviario di Corato è un vecchio business di famiglia. La fondò il nonno di Pasquini, Ugo, conte di Costafiorita, nel 1937 E in famiglia è rimasto. Il 61,36% del capitale sociale è infatti interamente nelle mani della famiglia Pasquini. Salvo un 12,70 intestato alla moglie di Pasquini, Clara Nasi (ramo collaterale della famiglia Agnelli). Il 25,94 è proprietà di Daniele e Giacomo Castelnuovo. A guidare la società, ora è la sorella di Pasquini, Gloria Maria.(...) 

    L'attuale presidente della Ferrotramviaria Spa Gloria Maria, ha sposato il nobile napoletano Andrea Pavoncelli. Ed è proprio al cognato del conte che sono state affidate le redini di un'altra creatura del fiduciario romano: la United investment bank. Sede lontana, nel Pacifico meridionale, alle isole Vanuatu, diritto britannico ed estrema libertà di movimento per i capitali.


    0 0

    Partito Socialista oggi ha incontrato il Psd.

     

    Continuano gli incontri post assemblea congressuale del Partito Socialista con le forze politiche, nella giornata odierna la Segreteria del PS ha incontrato una delegazione del Partito dei Socialisti dei Democratici.
    Nonostante l’uscita dal tavolo riformista il PS, ha confermato la volontà di continuare il confronto.
    Il Percorso fatto fino al 25 Marzo u.s., la condivisione dei progetti e dei contenuti, saranno il punto di partenza per riprendere il dialogo, con l’obiettivo primario di operare per il bene di tutti.
    Il Partito Socialista ha ribadito anche alla delegazione del PSD, di  volersi assumere le responsabilità di guidare il Paese assieme a quelle forze politiche che hanno cultura di governo, e proprio per queste ragioni da parte del PS ci sarà ampia disponibilità a confrontarsi al fine di individuare le migliori soluzioni per risolvere i tanti problemi del Paese.
    San Marino, 12 Luglio  2016

    Ufficio Stampa del Partito Socialista    

    [c. s.]  

     

     

    COMUNICATO STAMPA: variazione orari
    Si comunica la seguente variazione degli orari per gli appuntamenti con le forze politiche:
    Alleanza Popolare         a data da destinarsi
    Denise Bronzetti         Mercoledì 13 Luglio 2016     alle ore 12.15 
    San Marino, 11 Luglio 2016
    L’Ufficio Stampa del Partito Socialista
       

     

    0 0

    Aggiornamento meteo per il Titano di Nicola Montebelli dal centro previsionale Meteoclimatico della Repubblica di San Marino: i temporali spazzano via l'afa... venerdì piogge più consistenti, ma per il weekend ci attende sole e temperature gradevoli.

    Il caldo nei primi giorni della settimana raggiungerà il suo picco massimo, ma ormai ha le ore contate, a partire da Giovedì-Venerdi vivremo infatti un break atlantico che spazzerà via il caldo e l'afa su San Marino portando temporali e aria fresca atlantica che farà scendere le temperature anche di 7/8°C. Si entrerà così in una fase estiva con temperatura piu' gradevoli che perdurerà per almeno 4/5 giorni.Per il weekend si prevede sole con temperatura gradevole anche in spiaggia.

    Domani mercoledì 13 luglio: soleggiato, qualche nuvola in piu', massima in leggero calo attorno ai 31/32°C.

    Giovedì 14 luglio: nuvole cumuliformi in aumento con rischio di rovesci temporaleschi che dall'Appennino si muovono verso San Marino, massima che scende attorno ai 24/25°C a seguito dei fenomeni piovosi.

    Venerdì 15 luglio: nuvole cumuliformi e rovesci di pioggia a carattere temporalesco fin dal mattino, temperatura che scende ulteriormente con la massima attorno ai 20°C in Città.

    Sabato 16 luglio: soleggiato, caldo gradevole con temperatura massima attorno ai 23°C.

    Domenica 17 luglio: soleggiato, caldo gradevole, temperatura in aumento, massima sui 27/28°C.

    Lunedì 18 luglio: sereno, caldo gradevole ma massima in aumento, temperatura massima sui 27°C.

    Guarda:

    il meteo

    San Marino webcam, veduta di San Marino, capitale della Repubblica di San Marino

    Webcam Nido del Falco


    0 0

    Da San Marino Rtv, sulla 'creatura' di Jano Trulli: Molti i rumors, poche le conferme, una sola certezza che risiede nel nuovo assetto ai vertici per l'Outlet di Ponte Mellini. Lasciato l'incarico dal Presidente Danilo Rossi, così come dall'amministratore delegato Alberto Francardo. Alla guida del One Gallery attualmente è l'amministratore unico, Massimiliano Rossi. Non solo, da ormai alcune settimane avrebbe preso le distanze dal gruppo anche il commercialista Enzo Zafferani. Consulente delle due società - “One Gallery srl” e “Capital Evo srl” che la detiene (a sua volta detenuta da Capital Evo Lussemburgo) - aveva ricoperto un ruolo determinante, in termini di mediazione, nella trattativa tra investitori, proprietà dei locali e Governo per portare l'Outlet a Dogana.

    0 0

    La denuncia era stata fatta nel fine settimana da un residente del Castello di Acquaviva.  Erano stati sottratti dall'abitazione alcuni monili in oro e alcune centinaia di euro in banconote di vario taglio.

    In mattinata le indagini subito avviate dal brigadiere William Dall'Olmo, comandante della Brigata Gendarmeria di Acquaviva hanno portato all'individuazione dell’autore del furto, B. M., 55 anni, di nazionalità straniera e residente in Italia.

    L'uomo è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria.

     


    0 0

    Fusione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza, la dichiarazione del sindaco Andrea Gnassi:

    “Quello dell’approvazione da parte dei consigli di amministrazione di Rimini Fiera e Fiera di Vicenza del documento che dà il via libera all’integrazione tra i due soggetti, è un nuovo, decisivo passo in avanti verso un’operazione che, una volta compiuta, creerà un polo fieristico leader in Italia e con massa e gambe per competere in Europa.

    E’ una ‘prima volta’ per il panorama fieristico italiano che fa rumore perché mette assieme organizzazione know how, sinergie, di cui a beneficiare potranno essere i territori, le comunità locali e il tessuto imprenditoriale diffuso. Ribadisco quanto detto non più tardi di qualche mese fa: questa integrazione, sulla quale il Comune di Rimini (socio di Rimini Fiera) esprime una valutazione positiva, potrebbe essere colta come una grande occasione per mettere in piedi un sistema fieristico italiano che ha in quello dell’Emilia Romagna un motore propulsivo, in prospettiva protagonista- perché no- come Milano.
    Ed è su questo che dobbiamo concentrarci adesso, ovvero cogliere questa opportunità e rilanciare, piuttosto che ‘giocare in difesa’. Questa è un’operazione coraggiosa. L’Emilia Romagna, regione che innova, aperta, con i più alti indici di innovazione e export d’Italia, in questo maxi distretto economico e produttivo del centro Nord, che da Torino arriva a Venezia e scende a Rimini, ha un sistema fieristico articolato e forte, che dovrà e saprà rafforzarsi e integrarsi ulteriormente”.
    [c. s.]

    0 0

    L'informazione di San Marino: Da oggi negli splendidi Castelli di Montegiardino e Città di San Marino “A Natural Oasis?”

    A Transnational Research Program si svolgerà da oggi al 20 luglio negli ambienti degli splendidi Castelli di Montegiardino e Città di San Marino. A Natural Oasis? è un momento unico e originale di studio, ricerca e scambio dedicato a giovani curatori e critici teorici under 34, ricercatori culturali nel campo delle arti visive contemporanee provenienti da tutta Europa, dai piccoli stati, dalle microaree geo-culturali e dai paesi che si affacciano sul Mediterraneo, selezionati tramite uno specifico bando, prima tappa di un percorso che si articolerà in momenti di studio e ricerca in Italia, Montenegro, Malta e Kosovo. (...)

    Leggi il programma


    0 0

    Il Resto del Carlino San Marino: I cittadini lanciano l'allarme / Strade e parcheggi invasi dalla schiuma / La 'sostanza' proviene dal torrente Ausa

    Schiuma  bianca nel torrente Ausa nella zona di Rovereta. Talmente tanta che il forte vento la fa volare lontano e per alcuni istanti la sensazione è che dal cielo del Titano scenda la neve in piena estate. A Serravalle i cittadini si interrogano e sul web in molti si chiedono da dove provenga quella schiuma che ha ‘invaso’ anche strade e parcheggi attaccandosi a cespugli e alberi.

    «Non è purtroppo la prima volta che questo accade – spiega il Capitano del Castello di Serravalle, Vittorio Brigliadori – Quel tratto ormai da tempo manifesta criticità di questo tipo ed è costantemente monitorato dall’Ufficio di prevenzione. Ai cittadini abbiamo sempre detto di segnalarci episodi di questo tipo e le segnalazioni arrivano puntualmente». Brigliadori rassicura.  (...)
    Il capitano di Castello di Serravalle sa bene, e non dimentica di sottolineare, che episodi di schiuma nel torrente Ausa in quella zona sono piuttosto frequenti.

    Poco più di un anno fa era stato lo stesso Brigliadori a segnalare all’ufficio che si occupa della tutela dell’ambiente la presenza della schiuma nel torrente. Poi c’era stata l’acqua diventata rossa qualche mese più tardi segnalata da un cittadino riminese. (...)

    (la foto è tratta da Il Resto del Carlino San Marino)


    0 0

    L'informazione di San Marino: Protezione investimenti, lo scontro e’ gia’ iniziato. Rete e Md-Si sparano a zero

    “Il Congresso si trasforma in agenzia d’affari e lo fa per legge. lì si trova un germe di possibile corruzione”. Sintetizza così l’opinione sulla legge di protezione degli investimenti, Luca Lazzari del Movimento Democratico San Marino Insieme (Md-Si). “Tutto ciò che supera i 7 milioni viene dichiarato di pubblica utilità: una discarica o un inceneritore. Questi interventi verrebbero chiusi in una campana di ferro senza alcun tipo di controllo e di correttivo democratico. Ci porta verso una oligarchia economica e politica. Tutti, in maggioranza e opposizione, vedono questi rischi. Ma per veti, interessi personali e di gruppo, perché il governo resti in piedi, questo progetto deve essere approvato. (...)

     


    0 0

    Lorenzo Muccioli di Il Resto del Carlino Rimini:  La macchina non rispondeva più ai comandi ed il livello dell'acqua cresceva rapidamente, il freddo ci tagliava le ossa / Intrappolato in auto con le figlie: " Stavamo per annegare tutti" / L'uomo è uscito dal finestrino ed è riuscito a salvare le bambine

    Per un istante  ha pensato che sarebbero tutti quanti annegati lì, nell’abitacolo dell’auto invaso dall’acqua. Invece Antonio Marchetti è riuscito ad aprire un finestrino, a calarsi fuori dalla macchina e poi a trarre in salvo le tre figlie di 5, 11 e 12 anni. «Eravamo sotto choc: per quasi un’ora non abbiamo più smesso di tremare» racconta il 54enne di Pavia, che ieri alle prime luci dell’alba è rimasto imprigionato insieme alle sue tre bambine nel sottopassaggio allagato di via Toscana, a Cattolica. Un quarto d’ora da incubo, con il livello dell’acqua che cresceva rapidamente, il cuore in gola e il terrore di non farcela. «Le bambine sono state bravissime: hanno mantenuto la calma e alla fine, tutti insieme, siamo usciti da quella trappola».(...)

    «Abbiamo imboccato via Toscana. Proprio in quel momento la pioggia si è fatta ancora più intensa. Dal cielo l’acqua veniva giù a secchiate. Sembrava il diluvio universale. Ho cercato di fare retromarcia, perché so che in caso di maltempo i sottopassi possono diventare pericolosi. La macchina, però, non rispondeva più ai comandi. Eravamo intrappolati».
    (...)

    0 0

    Donatella Filippi di Il Resto del Carlino Rimini:  La società getta la spugna: «Non ci sono i soldi per iscriversi» / Rimini calcio l'ultimo autogol "Rinunciamo alla Lega Pro" / E' la terza volta in sei anni che Rimini perde il calcio professionistico

    Niente  soldi, niente iscrizione al campionato e fallimento dietro l’angolo. Si chiude così, a sei anni dalla sua nascita, la storia dell’Ac Rimini 1912, la società di calcio cittadina che nella calda estate del 2010 è rinata dopo l’addio della gestione Cocif, inizialmente sotto la gestione di Biagio Amati e poi di Fabrizio De Meis. C’è chi ci ha creduto in questo nuovo inizio, c’è chi non ci ha creduto sin dal primo istante, ma in molti hanno esultato per i campionati vinti e si sono disperati per le cocenti retrocessioni. La parola fine ieri è stata pronunciata, dopo mesi di conti che non tornano e improbabili trattative di cessione. «L’Ac Rimini 1912 comunica di non aver raggiunto in questi ultimi giorni – poche le parole messe nero su bianco dal club di piazzale del Popolo – la quota economica necessaria per mettersi in regola con i parametri richiesti e completare l’iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro». A un mese da quella salvezza conquistata e festeggiata sul campo dalla squadra di Acori si deve constatare la fine di un altro ciclo, l’ennesimo nella storia del calcio riminese. Non che nei mesi precedenti non ci fossero stati dei segnali allarmanti. Stipendi non pagati, fornitori costantemente sul piede di guerra, amare penalizzazioni, partite a rischio. (...)


    0 0

    SAN MARINO. La forza della preghiera per uscire da un lutto improvviso. Il miracolo di un bassorilievo di Cristo che inspiegabilmente suda lacrime e sangue. Un malato di Sla che ricomincia a camminare a Medjugorje. Una neonata che guarisce dalla spina bifida. Un bambino in coma che si risveglia dopo aver sognato Padre Pio. Sono tante le storie di persone semplici, colpite dalle disgrazie più diverse, malattie,  lutti, che trovano la soluzione, o il percorso dell’accettazione, attraverso la fede. Gente comune che impara a trovare la luce e, con essa, illumina anche la vita degli altri. Miracoli. Non c’è altra parola per spiegare fenomeni per il resto inspiegabili, di fronte ai quali sia la scienza, sia la religione depongono le armi e si inchinano. Safiria Leccese li ha raccontati in tivù, la scorsa primavera, in una trasmissione dal titolo emblematico: “La strada dei miracoli”.  Storie reali, che agli italiani sembrano piacere più dei talkshow politici e dei signori dei salotti televisivi. Con le sue storie Safiria sbanca l’Auditel.

    Safiria leccese, la famosa giornalista di rete 4, trasforma in un libro la sua trasmissione di successo e lo presenta al salotto di villa manzoni, promosso dall’ente cassa faetano. giovedì 21 luglio, ore 21. ingresso libero.

    Chi è Angela Saffiria, giornalista professionista

    Angela Saffiria - questo il nome completo - ha lavorato a La Voce di Montanelli ed è uno dei volti storici delle reti Mediaset: gavetta negli studi di Milano, dove arrivò nel 2007 grazie all’incontro con Paolo Mieli. Giornalista professionista dal 1999, è rimasta a lungo a Cologno Monzese per poi trasferirsi, nel 2009, nella redazione romana a occuparsi di politica, seguendo la presidenza del Consiglio all’epoca di Silvio Berlusconi. Da novembre 2011 è passata a TgCom24. Inviata nei principali fatti di cronaca, e poi al seguito del premier.

    Safiria leccese, il cattolicesimo vissuto con grande profondità

    Safiria Leccese, il cattolicesimo vissuto con grande profondità

    La fede non è solo a uso televisivo: lei e il marito, l’avvocato romano Sevi Saffetta, sono fortemente cattolici, con tanto di viaggi annuali a Lourdes. “La mia è stata una piccola conversione alla quale è seguito subito dopo un incarico che mi ha permesso di vivere da vicino cosa significa credere” spiega Safiria.  Fu lei nel 2005 a raccontare al pubblico di Italia Uno la scomparsa di papa Giovanni Paolo II, i funerali e l'elezione di Benedetto XVI. Nel 2011, il Ctv, il centro televisivo Vaticano che distribuisce le immagini ufficiali della Santa Sede, le chiese di salire sul palco del Circo Massimo per presentare l’evento di beatificazione di Giovanni Paolo II. La strada dei miracoli, dunque, è tutt’altro che un esordio nei temi religiosi.

    Comunicato Stampa Villa Manzoni

     


    0 0

    Mario Gerevini di Corriere della Sera: Il ritratto. Gloria Pasquini è la presidente e legale responsabile di Ferrotranviaria. E' tra i sei indagati per il disastro ferroviario / La moglie del conte che gestisce l'azienda (e la fa fruttare) / In famiglia. Ugo Pasquini rilevò la vecchia infrastruttura dai belgi nel 1937. L'erede e le inchieste

    Rappresenta la proprietà e la storia di Ferrotramviaria: Gloria Pasquini, indagata con i due manager-dipendenti, Massimo Nitti e Michele Ronchi, porta il cognome di chi ha fondato l’azienda. (...)

    Il cognome Pasquini, del resto, è indissolubilmente legato alla Ferrotramviaria, fin da quando nel 1937 il conte Ugo rilevò la vecchia infrastruttura ferroviaria, successivamente rifatta, dai belgi della «Société  des Chemins de Fer Economiqués». Il tracciato attuale è stato completato nel 1965. Negli ultimi anni, però, le cronache si sono occupate del cognome Pasquini per tutt’altre vicende. Quelle del conte Enrico Maria Pasquini, 68 anni, l’uomo che guidava la Ferrotramviaria fino a tre anni fa.
    Il secondo (o primo?) lavoro del conte, totalmente slegato dalla gestione della ferrovia, era infatti quello di finanziere. È finito sotto i riflettori e sotto processo al termine di un’inchiesta della procura di Roma che gli ha contestato un maxi riciclaggio legato, appunto, all’altro business di famiglia: far  viaggiare i soldi. Aveva creato, secondo l’accusa, un sistema societario tra San Marino e vari paradisi fiscali per far girare e ripulire il «nero» di una serie di facoltosi clienti. Il legame con la piccola repubblica era tale che ottenne il passaporto diplomatico come ambasciatore sammarinese in Spagna.
    (...)


older | 1 | .... | 1252 | 1253 | (Page 1254) | 1255 | 1256 | .... | 1335 | newer